ESC 2021: Ecco Luca Toscano, giovane imprenditore protagonista dell’Eurovision Song Contest

Luca Toscano, l’uomo che ha illuminato l’Eurovision Song Contest 2021 con 30.000 braccialetti LED. Suoi anche i laser usati per illuminare la presentazione del concerto di Alessandra Amoroso a San Siro

A 25 anni è CEO e fondatore di un’azienda, la Artech, e ha lavorato con diverse realtà italiane e internazionali, come The Walt Disney Company, X Factor e Italia’s Got Talent. 

All’Eurovision Song Contest 2021 i Måneskin non sono stati gli unici a brillare. Infatti, se da una parte si sono aggiudicati la vittoria, riportando il contest in Italia dopo 31 anni, un grande riconoscimento va anche a Luca Toscano. Un giovane impreditore di 25 anni, fondatore e CEO di Artech, che ha illuminato l’Ahoy Rotterdam Arena durante la manifestazione.

Toscano, nel corso di pochi anni, ha già coordinato servizi per eventi importanti in 39 Paesi. Per l’Eurovision Song Contest, in collaborazione con CrowLED, azienda olandese di cui è partner gestendo la sede italiana dal 2017, il suo CEO Paul Reuwer e un team di circa 10 persone, si è occupato della produzione, distribuzione e gestione dei quasi 30mila braccialetti LED RGB DMX che hanno illuminato le serate del festival. I braccialetti, tra l’altro, sono dotati di una tecnologia pensata proprio per gli eventi di massa. Questo modello rappresenta una vera e propria svolta tecnologica nel campo degli eventi. Infatti, hanno un ricevitore radio unidirezionale incorporato che può essere utilizzato quasi all’infinito. Inoltre, possono essere controllati e programmati anche da remoto, permettendo di dare vita a complesse coreografie di luce che si muovono a ritmo con la musica, ma anche creare scintillii casuali o composizioni luminose ben strutturate.

A pochi giorni dalla fine del festival, Luca Toscano ha dichiarato: «Fresco dell’esperienza all’Eurovision Song Contest di quest’anno e in vista dell’Eurovision del prossimo anno sono convinto che questa nuova tecnologia di braccialetti LED possa contribuire al completamento del complesso e meraviglioso scenario che sarà preparato da centinaia di addetti ai lavori, tra i migliori d’Italia e del pianeta. Sono contento che l’Italia, dopo più di trent’anni, ospiterà un evento di questa portata, in grado di valorizzare ulteriormente il nostro bel paese nel resto d’Europa… sarebbe per me fonte di grandissimo orgoglio poter portare le nostre tecnologie anche al cospetto del pubblico italiano in quel contesto, poter dire che, dopo aver lavorato in giro per il mondo, potrò finalmente giocare in casa». 

Non solo Eurovision Song Contest, quest’anno in realtà ha già giocato in casa. Luca Toscano, infatti, ha realizzato il gioco di laser 3D che hanno avvolto Alessandra Amoroso nel video registrato per annunciare Tutto Accade a San Siro, il suo concerto del 13 luglio 2022: “Durante la pandemia e lo stop forzato durato quasi due anni, abbiamo investito e diversificato l’attività in ricerca e sviluppo e con un team di ingegneri Italiani ed internazionali abbiamo lavorato alla creazione di altre soluzioni inedite ed innovative che non vediamo l’ora di poter annunciare”.

Toscano, che come detto ha 25 anni, ha mosso i suoi primi passi sulla piattaforma Second Life. Nel 2015 ha poi deciso di fondare la sua Artech, azienda che ha come intento quello di fornire e creare tecnologie per mettere in scena tutti i desideri dei clienti. Grazie alla sua passione e intraprendenza, Luca Toscano è riuscito ad aprire tre diverse sedi (a Napoli, Milano e Miami) e a stringere collaborazione con importanti realtà internazionali, come CrowdLED, Le Mark Group, Linde Gas Italia e Kvant Show Production.

In Italia, invece, Luca Toscano ha anche lavorato con: X Factor 13, nona e decima edizione di Italia’s Got Talent, The Walt Disney Company, Maluma, Rai e Tomorrowland, per citarne alcuni.