ESC 2022 – Montenegro: RTCG conferma la partecipazione all’ESC 2022

RTCG

L’emittente pubblica montenegrica RTCG ha confermato quest’oggi che il Montenegro parteciperà alla 66ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2022, che si svolgerà il 10, 12 e il 14 maggio 2022 presso il PalaOlimpico di Torino, in Italia, in seguito alla vittoria dei Måneskin con “Zitti e buoni” nell’edizione precedente; sarà la terza edizione della manifestazione musicale a svolgersi in Italia, dopo le edizioni del 1965 e del 1991.

RTCG ha confermato che tornerà in gara dopo una pausa di due anni legata a risultati non troppo soddisfacenti e ad alcuni problemi economici. Il paese, infatti, si è ritirato dalla competizione nel 2020 a causa di problemi finanziari, nonostante abbia confermato in via preliminare la loro partecipazione all’Eurovision Song Contest 2020. Anche nel 2021 non ha partecipato. 

Così il Montenegro si unisce all’elenco dei 34 paesi che hanno finora confermato la loro partecipazione all’edizione 2022 dell’Eurovision Song Contest in Torino: Albania, Azerbaigian, Australia, Belgio (con Jérémie Makiese), Bulgaria, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Georgia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Israele, Italia (paese organizzatore), Lettonia, Lituania, Malta, Montenegro, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Repubblica Ceca, San Marino, Serbia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera e Ucraina.

RTCG opterà molto probabilmente per una selezione interna per selezionare la canzone e il concorrente montenegrino per l’edizione 2022 dell’ESC, come è avvenuto tra il 2009 e il 2017 per la scelta dell’artista in gara. Negli successivi due anni (2018–2019) ci si è anche affidati a una finale nazionale con un contest denominato Montevizija/Монтевизија. Maggiori dettagli sulla partecipazione del Montenegro all’Eurovision Song Contest 2022 e sul meccanismo che utilizzerà per selezionare la canzone e il concorrente montenegrino per l’edizione 2022 dell’ESC in Torino verranno svelati in un secondo momento.  

Il Montenegro è stato rappresentato nella sua ultima edizione tenutasi a Tel Aviv dal gruppo musicale di musica pop montenegrino D mol (Д-мол,  D-moll) con il suo brano “Heaven” (Иње, Frost), il singolo di debutto del gruppo pubblicato il 29 marzo 2019 su etichetta discografica Universal Music A/S. Il brano è scritto da Dejan Božović e composto da Adis Eminić. Il brano ha partecipato a Montevizija (Монтевизија) 2019, il processo di selezione nazionale per la ricerca del rappresentante montenegrino all’Eurovision. A scegliere il vincitore è stato esclusivamente il pubblico, che attraverso il televoto ha proclamato il gruppo vincitore, dandogli la possibilità di rappresentare il Montenegro all’Eurovision Song Contest 2019 a Tel Aviv, in Israele. All’Eurovision il gruppo si è esibito nella prima semifinale del 14 maggio, ma non si è qualificato per la finale, piazzandosi 16º su 17 partecipanti con 46 punti totalizzati, di cui 15 dal televoto e 31 dalle giurie. Sono risultati i più popolari fra i giurati della Serbia.

Il Paese ha partecipato per la prima volta all’Eurovision Song Contest nel 2007 (11 partecipazioni, 2 finali), come nazione indipendente, dopo la separazione con la Serbia avvenuta nel Giugno del 2006 e dopo la separazione della Jugoslavia avvenuta nel 1992, e da allora è stato presente a sei edizioni (1 finale). Si è ritirato nel 2010 per problemi finanziari, ed ha fatto il suo ritorno nel 2012. Ha raggiunto la finale per la prima volta nel 2014 con Sergej Ćetković (Сергеј Ћетковић) e il suo brano “Moj svijet” (Мој свијет, My world) e nel 2015 con Knez (Кнез) e il suo brano  “Adio”. Si ritira nuovamente nel 2020, sempre per problemi finanziari, per poi tornare ufficialmente nel 2022.

Solo due volte consecutive, nel 1983 e 1984, dei cantanti montenegrini hanno rappresentato la Jugoslavia all’Eurovision Song Contest, mentre come parte della Serbia e Montenegro furono anche solo due volte, nel 2004 e nel 2005. Nel 2006 a causa di problemi interni, sfociati poi nella separazione, si ritirò dalla manifestazione. Al paese fu consentito di partecipare al televoto ma l’emittente pubblica montenegrina non trasmise l’evento. Nel 2005 una canzone montenegrina fu la scelta della nazione slava, “Zauvijek Moja” (Заувијек моја) cantata dai No Name/Но нејм si classificò al settimo posto. Nel 2006 sempre i No Name/Но нејм dovevano rappresentare il paese con “Moja Ljubavi” (Моја љубави) prima che si ritirasse dal concorso.

Com’è noto, Torino ospiterà l’Eurovision Song Contest 2022 il 10, 12 e 14 maggio 2022. La sede del concorso 2022 è il PalaOlimpico (noto anche col nome commerciale di PalaAlpitour o con quello di PalaIsozaki per via del suo ideatore). L’impianto polifunzionale coperto di Torino. L’avveniristico edificio si presenta come un rigoroso parallelepipedo cartesiano rivestito di acciaio inox e vetro, con una base di 183 per 100 metri. Si sviluppa su quattro livelli, due interrati (fino a 7,5 metri sotto terra) e due all’aperto (fino a 12 metri d’altezza). La lunghezza complessiva dell’impianto è di circa 200 metri. Sorge nel quartiere torinese di Santa Rita, nel parco di Piazza d’Armi, a fianco dello Stadio Olimpico Grande Torino. Fu costruito tra il 2003 e il 2005 in vista dei Giochi olimpici invernali del 2006, del cui torneo di hockey su ghiaccio fu sede. Capace di 14 350 posti a sedere, è una delle più capienti strutture coperte d’Italia a uso sportivo; realizzata dall’architetto giapponese Arata Isozaki, ebbe un costo di realizzazione di circa 87 milioni di euro.