ESC 2022: Francesca Montinaro svela qualche dettaglio sulla scenografia

L’annuncio che sarà l’Atelier Francesca Montinaro a curare la scenografia dell’Eurovision Song Contest 2022 ha creato entusiasmo e curiosità e non solo tra gli addetti ai lavori.

Una scelta che è caduta su un’eccellenza del Made in Italy che già in passato, per esempio al Festival di Sanremo 2013, ha dato prova di una capacità di innovare un linguaggio visivo importante. 

Attraverso un post Instagram, Francesca Montinaro spiega che la scenografia che vedremo a Torino per l’Eurovision Song Contest 2022 non sarà per niente simile a quelle già viste al Festival di Sanremo e sarà una novità su tutti i fronti, perchè il Palasport Olimpico è molto diverso dall’Ariston.

L’Atelier Francesca Montinaro ha postato sui social una riflessione, che svela qualche dettaglio su quanto vedremo a Torino il prossimo mese di maggio: “Realizzare la scena di Eurovision Song Contest è la naturale prosecuzione di un percorso molto lungo, certamente segnato quando Francesca Montinaro diventò la prima donna a firmare la scenografia del Festival di Sanremo. Quello del 2013 era un palco dinamico, in cui la scala, uno dei simboli di Sanremo, trovava una nuova identità ed una funzionalità originale ed inedita. La scala era una macchina scenica i cui gradini si muovevano per chiudersi come le dita di una mano. Una meravigliosa suggestione. Ma l’Ariston è molto diverso dal PalaAlpitour che ospiterà Eurovision. Quindi non vi aspettate nulla di simile alle scenografie che avete visto a Sanremo. Sarà una novità su tutti i fronti.”

Da ricordare che l’Atelier Francesca Montinaro realizzerà la scenografia dell’Eurovision Song Contest 2022, che si svolgerà il 10, 12 e 14 maggio prossimi presso il PalaOlimpico di Torino. 

Dopo una gara molto impegnativa alla quale ha partecipato l’Atelier Francesca Montinaro, la Rai ha scelto loro.