ESC 2022: Ecco il promo della manifestazione con Blanco e Mahmood

Alla viglia dell’inizio delle prove e a poco più di una settimana dalla Prima Semi-finale dell’Eurovision Song Contest 2022, è partita sulle reti Rai, la promozione dell’evento con protagonisti Mahmood e Blanco.

È iniziato il conto alla rovescia per l’attesissimo Eurovision Song Contest 2022 in programma al PalaOlimpico di Torino dal 10 al 14 maggio.

In attesa di poter seguire la manifestazione anche su Rai 1, da qualche giorno, infatti, è in rotazione un breve promo dell’evento tv di cui sono protagonisti i due artisti che rappresenteranno l’Italia: Blanco e Mahmood, mentre su RaiPlay è stata pubblicata una simpatica clip in cui i due ragazzi giocano ad intervistarsi a vicenda, estraendo a sorte delle domande che iniziano tutte con la frase “Cosa faresti se…”. Il risultato sono tre minuti divertenti e a tratti goliardici.

Mahmood e Blanco difenderanno i colori italiani all’Eurovision Song Contest 2022, esibendosi direttamente nella Finale del 14 maggio, poiché l’Italia, oltre ad essere Paese ospitante, fa parte delle Big 5. A Torino ascolteremo la versione di “Brividi” da tre minuti, in rispetto del regolamento del concorso europeo. 

Per quanto riguarda le prove, saliranno sul palco del PalaOlimpico per una prima sessione di mezz’ora, giovedì 5 maggio dalle 16:15 alle 16:45, seguita da una conferenza stampa di venti minuti dalle 18:15 alle 18:35.

Seconda prova, per i nostri rappresentanti, dalle 10:25 alle 10:45 di sabato 7 maggio con conferenza stampa dalle 11:35 alle 11:55. 

Gli interpreti di “Brividi”, inoltre saranno impegnati nelle diverse prove generali della Prima Semifinale, quella in cui l’Italia vota e in cui Mahmood e Blanco saranno ospiti, e tutte le prove generali relative alla Finale dell’Eurovision Song Contest. 

40 gli artisti in gara. Diciassette si sfideranno nella semifinale del 10 maggio, con ospite Diodato, altri diciotto in quella del 12. I più votati raggiungeranno i cinque che già partecipano di diritto alla finale di sabato 14. La Russia è stata esclusa a causa dell’invasione russa in Ucraina. A condurre lo show Alessandro Cattelan, Mika e Laura Pausini. I biglietti per le tre serate sono andati esauriti in tre quarti d’ora.

Definite le misure di sicurezza legate all’Eurovision 2022, che seguiranno il modello Sanremo. Ci saranno 10 postazioni tampone (con aiuto ASL), e tutti gli addetti ai lavori, dagli artisti ai giornalisti, dovranno effettuare tamponi ogni 72 ore: il badge sarà disattivato ogni volta a fine finestra o con una positività. Il tutto pur se dal 1° maggio ci sarà un allentamento delle restrizioni anti-Covid (con alcune fondamentali eccezioni).

Sul sito e sui profili social ufficiali dell’Eurovision Song Contest si può vedere finalmente quello che sarà il palco dove si esibiranno gli artisti, creato dalla stage designer Francesca Montinaro in linea con lo slogan di questa edizione: “The Sound of Beauty”. 

Da ricordare che i tre conduttori dello show saranno Laura Pausini, Alessandro Cattelan e Mika. Nel frattempo sono già stati resi noti alcuni degli ospiti che prenderanno parte all’evento.

Tutte e tre le puntate inizieranno con un momento affidato ad uno dei tre presentatori. Nella prima semifinale sarà Alessandro Cattelan il protagonista che, come spiegato alla stampa, cercherà di mostrare a tutto il mondo il carattere degli italiani con autoironia prendendo in giro gli stereotipi legati all’Italia.

La Finale sarà invece aperta dai Rockin’ 1000, la band formata da oltre 1.000 musicisti che saranno diretti da Giulio Nenna in un esibizione live da piazza San Carlo a Torino. Al rientro in studio toccherà a Laura Pausini ricordare a tutti perché è la star italiana più nota al mondo. La cantante infatti sarà protagonista di un importante set con cambi di scena in un cui proporrà le sue hit in ben cinque lingue diverse: italiano, spagnolo, inglese, portoghese e francese. 

Anche Mika si esibirà con una “performance nella performance” durante la finale con un medley dei sui brani più noti e il suo ultimo singolo.

La prima semifinale del 10 maggio vedrà salire sul palco Dardust con Benny Benassi e Sophie and the Giants. Ci sarà inoltre spazio per Diodato. Il cantautore avrebbe dovuto rappresentare l’Italia con “Fai rumore” nel 2020 ma, a causa pandemia, la gara è stata annullata e la sua esibizione è stata registrata in solitario all’Arena di Verona e trasmessa nello show sostitutivo. Una bel gesto quello degli organizzatori di ridargli un pezzetto di quel palco sfiorato.

Per la seconda semifinale del 12 maggio è invece stato annunciato un trio made in Italy amato e stimato in tutto il mondo Il Volo.

Ancora nessuna conferma ufficiale ma ci sembra inevitabile e certo che i Måneskin durante la finale del 14 maggio saliranno sul palco dell’Eurovision Song Contest 2022 e, molto probabilmente, oltre alle loro hit presenteranno finalmente il nuovo singolo, anticipo del disco registrato negli scorsi mesi a Los Angeles, nell’interval act.

Tra gli ospiti anche la prima vincitrice italiana dell’Eurovision, Gigliola Cinquetti, che trionfò nel 1964 a Copenhagen con Non ho l’età, si classifico seconda nel 1974 e condusse nel 1991 l’ultima edizione italiana, ad oggi, dell’Eurovision Song Contest con Toto Cutugno.