ESC 2022: Il forfait dei Måneskin nelle prove fa infuriare il pubblico di Torino

I Måneskin non hanno preso parte alle prove della finalissima dell’Eurovision Song Contest 2022, facendo decisamente storcere il naso al pubblico, che aveva acquistato il biglietto del Jury Show del venerdì sera e del Family Show del sabato pomeriggio anche per vedere dal vivo la band rivelazione internazionale del 2021.

L’assenza durante lo spettacolo riservato alle giurie del venerdì sera era stato annunciato con un comunicato dell’EBU-UER, che dava l’appuntamento con la band per il giorno successivo.

“Stasera sul palco ci saranno delle controfigure, ma il gruppo sarà domani al PalaOlimpico.”

Nel pomeriggio del sabato, come di consueto, il pubblico può assistere all’ultima prova generale, alla quale prendono parte tutti gli artisti in gara e gli ospiti, ma a sorpresa, all’annuncio dei Måneskin, sul palco si presenta un gruppo composto da poco credibili controfigure.

Il pubblico non ha apprezzato questo nuovo forfait e ha fischiato rumorosamente. Al termine dell’esibizione (chiaramente in playback e soltanto per provare i movimenti delle telecamere) ha preso la parola Max Novaresi, uno degli autori italiani dell’Eurovision Song Contest e ha spiegato che a causa dell’infortunio di Damiano, la band non ha potuto essere sul palco, dove, invece, si presenterà regolarmente questa sera.

Il pubblico ha apprezzato la spiegazione dell’autore, ma meno l’atteggiamento della band romana, visto, soprattutto, che Il Volo non ha avuto paura di presentarsi sul palco anche nelle prove nell’inedita formazione composta solo da Piero e Ignazio, situazione causata dalla positività al Covid-19 di Gianluca.

Inoltre, un infortunio patito sul set del videoclip del singolo “Supermodel” non ferma Damiano, che con i Måneskin salirà domani sera sul palco dell’Eurovision Song Contest 2022 supportato dalle stampelle.

“In qualche modo farò, stringo i denti e vado avanti. Non dimentico di aver fatto concerti con una spalla che mi usciva, figuriamoci se mi fa paura una piccola distorsione alla caviglia.”, queste le parole pronunciate dal frontman della band in una conferenza stampa ristretta organizzata per presentare il nuovo singolo, che i quattro musicisti romani canteranno per la prima volta dal vivo e in televisione.

Sul palco del PalaOlimpico di Torino i Måneskin canteranno, oltre a “Supermodel”, anche “Zitti e Buoni” e probabilmente omaggeranno un grande esponente della storia del rock.

Damiano, nell’incontro con la stampa, ha parlato del singolo, che parla di una donna ossessionata dalla celebrità: “Non posso parlare per tutti e quattro, ma io la vivo molto questa cosa: dopo il concerto torno alla vita reale, è l’unico modo per restare sani, non puoi credere che 20 mila persone gridino per te tutti i giorni. Ma siamo in quattro, ognuno la vive a modo suo ma è sicuro che appena uno si monta la testa e fa un po’ il galletto viene immediatamente umiliato dagli altri tre.”

Entusiasmo alle stelle per “Supermodel”, il nuovo singolo dei Måneskin, che arriva a oltre sei mesi da “Mammamia” e un anno dopo la vittoria dell’Eurovision.

Ora, a distanza di 12 mesi dall’alloro conquistato a Rotterdam, i Maneskin sono pronti per infiammare nuovamente il pubblico eurovisivo con la loro energia e una carica positiva unica, elementi che li hanno portati in giro per il mondo.

In un’intervista rilasciata a RTL 102.5, i quattro musicisti hanno parlato del brano, che gli ha permesso di lavorare con una leggenda internazionale come Max Martin.

“Lavorare con lui è stato bello e interessante anche nel modo di interfacciarci con un professionista del genere. Abbiamo imparato molto dal suo approccio. È stato davvero divertente anche scambiare diverse opinioni sui metodi di scrittura. Non ha cercato di portarci in un’altra direzione, ma ha preso quello che avevamo e lo ha sviluppato insieme a noi, che già ci siamo accorti di essere stati influenzati dalla California.”

I quattro musicisti hanno, poi, ricordato il concerto all’Arena di Verona.

“Abbiamo risuonato in Italia dopo quasi due anni di stop, è stato bello intenso, anche perché… non avevamo fatto le prove!”

Un messaggio, poi, per Mahmood e Blanco, in gara all’Eurovision Song Contest 2022.

“Spaccate tutto, portatela a casa. In bocca al lupo!”.