JESC 2022: Lauren Layfield e HRVY al commento dello Junior Eurovision 2022 su BBC One

Lauren Layfield e HRVY  saranno i commentatori dello Junior Eurovision Song Contest 2022, che andrà in onda domenica 11 dicembre 2022 a partire dalle ore 16:00, su BBC.

@LaurenLayfield e @HRVY commenteranno lo #JuniorEurovision Song Contest dai BBC Studios di Salford, Greater Manchester. 

Lauren è una presentatrice di CBBC, il filone di programmazione giovanile della BBC, e conduce degli spettacoli come la serie di make-over, The Dengineers e la serie musicale, The Playlist; mentre HRVY è un cantante e presentatore. È ben noto al pubblico per il suo seguito sui social media e per essere apparso su Friday Download della CBBC, oltre a competere su Strictly Come Dancing nel 2020.

“Sono assolutamente entusiasta di rubare il lavoro a Graham Norton per lo Junior Eurovision! Sono una grande fan dell’Eurovision ‘adulto’, è la competizione musicale più grande e migliore del mondo e vivo per i costumi oltraggiosi, la messa in scena sbalorditiva e le canzoni Euro-pop! Lo Junior Contest non farà eccezione, mettendo in mostra i migliori giovani talenti di tutta Europa. Abbiamo davvero un bop certificato dalla tredicenne inglese Freya Skye, quindi Union Jacks pronti, ci vediamo in diretta su BBC One e CBBC l’11 dicembre!”, queste le parole di Lauren.

“Sono così entusiasta di ospitare lo Junior Eurovision, non vedo l’ora di vedere la creatività dei giovani talenti nello show. Come cantante, conosco l’immenso senso di eccitazione che proveranno, è davvero un’opportunità straordinaria.”, queste le parole di HRVY.

 

@BBCiPlayer @CBBC  #JESC2022 #SpinTheMagic #TeamUK

Freya Skye è appassionata di canto e i suoi esordi nella musica risalgono all’età di quattro anni, dove ha sempre mostrato un talento e un affetto speciale per l’arte musicale, dopo aver ricevuto in regalo un karaoke. Fin dalle sue prime esibizioni a livello familiare, ha realizzato i suoi sogni sui palchi professionistici e il suo valore lo porterà al grande spettacolo che questa 20ª edizione dello Junior Eurovision. 

Durante il lockdown, la cantautrice ha colto l’occasione per pubblicare il suo singolo di debutto e scrivere altre canzoni, tra cui “I Love the Way”, che è stata pubblicata su BBC Introducing.

Nel tempo libero, Freya si diverte a coccolarsi con il suo cane Ruby e guardare film, imparare a suonare il pianoforte da sola e seguire la sua squadra di football preferita, il Tottenham Hotspur.

La giovane studentessa del Buckinghamshire ha scoperto di essere stata scelta per rappresentare il Regno Unito quando è stata amorevolmente ingannata dai suoi genitori che l’hanno portata al suo corso settimanale di danza classica in un teatro londinese con il pretesto di dover fare un’altra audizione. Il video è sulla piattaforma multimediale della BBC (https://www.bbc.co.uk/programmes/p0dcfmkg) da ieri pomeriggio e l’annuncio ufficiale é avvenuto stamattina.

Lucie Jones, rappresentante britannica all’Eurovision Song Contest 2017, è stata incaricata di dare la notizia alla giovane Freya, che ha accolto con entusiasmo questa novità nella sua carriera artistica. Freya è una grande fan dell’artista del West End, Lucie Jones.

Freya Skye è stata selezionata internamente dalla BBC per competere nel Junior Eurovision Song Contest 2022. “Non potevo crederci quando l’ho scoperto. Non me lo aspettavo affatto, non mi sembra ancora reale che rappresenterò il Regno Unito. Mi sento così fortunata ad aver avuto l’opportunità di far parte di qualcosa di così eccitante. È un’opportunità unica nella vita, quindi ho intenzione di dare il massimo e spero di rendere orgoglioso il Regno Unito.”, queste le parole di Freya. 

La canzone di Freya con cui si esibirà a Yerevan, si intitola “Lose my head” ed è stata scritta da Jack Hawitt, Amber Van Day e Deepend sulle amicizie, andare avanti e lasciarsi alle spalle il passato.

Il Regno Unito ha partecipato 3 volte sin dal suo debutto nel 2003. La rete che ha curato le varie partecipazioni è la ITV. Durante queste 3 edizioni, nel 2003 con Tom Morley si piazzano al 3º, nel 2004 con Cory Spedding al 2º posto e nel 2005 con Joni Fuller si piazzano al 14º. Nel 2006 si ritirano causa i bassi ascolti riscontrati, per poi ritornare nel 2022 con la BBC come emittente responsabile alla partecipazione al concorso.

Anni dopo, nel 2018, una delle Home Nations, il Galles, ha partecipato allo Junior Eurovision Song Contest tramite l’emittente in lingua gallese S4C (Sianel Pedwar Cymru, Channel Four Wales). Nell’anno del debutto il Galles è stato rappresentato da Manw (Manw Lili Robin) con il brano “Perta” (Hi yw y Berta / Berta). Nel 2019 Erin Mai Grove è stata la seconda e ultima rappresentante del Paese con il brano “Calon yn Curo (Heart Beating)”.

• Regno Unito al Junior Eurovision Song Contest:

Lo Junior Eurovision Song Contest 2022 sarà la 20ª edizione del concorso canoro per bambini e ragazzi dai 9 ai 14 anni, che si svolgerà l’11 dicembre 2022 al K. Demirchyan Sport-Concert Complex (Կ. Դեմիրճյանի անվան մարզահամերգային համալիրում),  alle ore 16:00. In Italia lo show sarà trasmesso per la prima volta da Rai 1, con il commento di Mario Acampa e Francesca Fialdini.

Si tratta del secondo evento eurovisivo che si svolge in Armenia, dopo lo Junior Eurovision Song Contest 2011 ospitato anche al K. Demirchyan Sport-Concert Complex (Կ. Դեմիրճյանի անվան մարզահամերգային համալիրում). La sede può ospitare tra le 6.000 e le 8.000 persone per grandi concert ed è la seconda Arena ad aver ospitato due volte lo Junior Eurovision Song Contest, dopo la Minsk Arena in Bielorussia.

In questa edizione il Regno Unito, sulla scia dell’organizzazione dell’Eurovision Song Contest 2023, ha confermato il suo ritorno dopo 16 anni d’assenza, mentre l’Azerbaigian, la Bulgaria e la Germania hanno annunciato il proprio ritiro. La Russia, partecipante fissa sin dalla terza edizione, è stata esclusa in seguito all’espulsione delle emittenti nazionali dall’EBU-UER.

Di seguito i 16 paesi che prenderanno parte allo Junior Eurovision Song Contest 2022:

  • 🇦🇱 Albania (RTSH): Kejtlin Gjata –Pakëz diell” (A Bit Of Sunlight) (Kejtlin Gjata – Endri Muça)
  • 🇦🇲 Armenia (AMPTV): Nare – “DANCE!” (Պարի՛ր) (Grigor Kyokchyan – Grigor Kyokchyan / Nick Egibyan)
  • 🇫🇷 Francia (France TV): Lissandro –Oh maman!” (Frederic Chateau / Barbara Pravi – Frederic Chateau)
  • 🇬🇪 Georgia (GPB): Mariam Bigvava –I believe” (მჯერა) (Beni Kdagidze / Iru Khechanovi – Giorgi Kukhianidze)
  • 🇮🇪 Irlanda (TG4): Sophie Lennon –Solas” (Light) (Niall Mooney / MaJiKer / Hannah Featherstone – Jonas Gladnikoff / MaJiKer / Hannah Featherstone / Ken McHugh)
  • 🇮🇹 Italia (Rai): Chanel Dilecta –BLA BLA BLA” (Carmine Spera / Fabrizio Palaferri / Angela Senatore – Marco Iardella)
  • 🇰🇿 Kazakistan (Khabar Agency): David Charlin – “Jer-ana (Mother Earth)” (Жер-Ана) (Serzhan Bakhitzhan / Jordan Arakelyan – Khamit Shangaliyev)
  • 🇲🇹 Malta (PBS): Gaia Gambuzza – “Diamonds in the skies” (Matthew James – Matthew James)
  • 🇳🇱 Paesi Bassi (AVROTROS): Luna – “La festa” (Robert Dorn – Robert Dorn)
  • 🇲🇰 Macedonia del Nord (MKRTV): Lara feat. Jovan & Irena – “Životot e pred mene(My Life Ahead Of Me) (Jovan Trpcheski / Lara Trpcheska – Simon Trpcheski / Darko Dimitrov)
  • 🇵🇱 Poland (TVP): Laura Bączkiewicz – “To the moon” (Monika Wydrzynska – Jakub Krupski)
  • 🇵🇹 Portugal (RTP): Nicolas Alves – “Anos 70” (The 70’s) (Carolina Deslandes / Agir – Carolina Deslandes / Agir)
  • 🇷🇸 Serbia (RTS): Katarina Savić –Svet bez granica (Свет без граница, World Without Borders)) (Ivana Dragićević – Ivana Dragićević)
  • 🇪🇸 Spain (TVE): Carlos Higes –Señorita” (Michael James Down / Will Taylor / Primoz Poglajen – Michael James Down / Will Taylor / Primoz Poglajen)
  • 🇬🇧 United Kingdom (BBC): Freya Skye – “Lose my head” (Jack Hawitt / Amber Van Day / Deepend – Jack Hawitt / Amber Van Day / Deepend)
  • 🇺🇦 Ukraine (UA:PBC: Zlata Dzyunka –Nezlamna (Unbreakable)” (Незламна) (ILLARIA / Zlata Dziunka – ILLARIA)

Lo slogan è ‘Spin the Magic’, mentre il logo rappresenta un trottola di legno circondata da tre fili con i colori della bandiera armena, ideato per rappresentare un punto d’incontro tra la vecchia e la nuova Armenia.