ESC 2023 – Malta: PBS spiega le modifiche al format MESC e celebra l’ordine di esibizione

Il presidente esecutivo di PBS ha spiegato perché l’emittente ha apportato modifiche al format Malta Eurovision Song Contest (MESC) per determinare il partecipante maltese alla 67ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2023 che si svolgerà nel Regno Unito per conto dell’emittente pubblica vincitrice dell’edizione 2022 dell’Eurovision Song Contest svoltasi a Torino, l’ucraina UA:PBC, a causa della guerra in atto nel Paese che impossibilita a procedere con l’organizzazione. Inoltre si è tenuto il sorteggio dell’ordine di esibizione.

Venerdì i quaranta partecipanti al Malta Eurovision Song Contest 2023 sono stati invitati negli studi della PBS per saperne di più sul processo di selezione nazionale.

È stato annunciato che Paul Giordimaina, Mike Spiteri, Ludwig Galea e Moira Stafrace fungeranno da consulenti della selezione, offrendo supporto ai partecipanti.

Il presidente esecutivo della PBS, Mark Sammut, ha spiegato che le modifiche al format del Malta Eurovision Song Contest sono state apportate per dare maggiore visibilità ai cantanti maltesi al pubblico. Lo spettacolo attira un vasto pubblico desideroso di discutere le canzoni e creare entusiasmo. Ha aggiunto che il MESC è: “Un festival unico nel nostro Paese che unisce un vasto pubblico davanti alla televisione in ogni serata messa in scena e anche oltre attraverso i social media e altre piattaforme”.

Al termine dell’incontro si è tenuto un sorteggio per determinare l’artista che aprirà il primo Quarto di finale e l’artista che chiuderà il 4º Quarto di finale. Hailey aprirà il MESC 2023 con “Tik Tok”, mentre Maria Cristina chiuderà i quarti di finale con “Our Flame”.

Ecco di seguito i quaranta artisti con i titoli dei brani, che parteciperanno al MESC 2023:

  • 1.Haley – “Tik Tok”
  • Jake – “Love You Like That”
  • Clintess – “Lura Qatt” (Never backwards)
  • Francesca Sciberras – “Masquerade”
  • Ian – “On My Own”
  • Dario – “Pawn in a Game”
  • Klinsmann – “Piranah” (Piranha)
  • Aidan – “Reġina” (Queen)
  • Greta Tude – “Sound of My Stilettos”
  • Mark Anthony Bartolo – “Tears”
  • Marie Claire – “Thankful”
  • Geo Debono – “The Mirror”
  • John Galea – “Trailblazer”
  • Fabizio Faniello – “Try To Be Better”
  • Jessika – “Unapologetic”
  • Matt Blxck – “UP.”
  • Stefan – “What Do You Want?”
  • Dominic and Anna – “Whatever the Wind May Blow”
  • Maria Debono – “X’allegrija” (What joy)
  • Maxine Pace – “Alone”
  • Jason Scerri – “Anything Can Happen”
  • Bradley Debono – “Blackout”
  • Dario Bezzina – “Bridle Road”
  • Andre – “Broken Hill”
  • Brooke – “Checkmate”
  • Nathan – “Creeping Walls”
  • The Busker – “Dance (Our Own Party)”
  • James Louis – “Dream”
  • Christian Arding – “Eku Ċar” (Clear echo)
  • Kirstie – “Girls Get Down”
  • Eliana Gomez Blanco – “Guess What”
  • Lyndsay – “Haunted”
  • Stefan – “Heartbreaker”
  • Giada – “I Depend on You”
  • Ryan Hili – “In the Silence”
  • Chris Grech – “Indescribable”
  • Dan – “It’ll Be Ok”
  • Cheryl Balzan – “La La Land”
  • Mike – “Leħen Fiċ-Ċpar” (A voice in the fog)
  • 40.Maria Christina – “Our Flame”

Tra gli artisti annunciati in gara ci sono alcuni già al pubblico eurovisivo come: Fabrizio Faniello, ha rappresentato Malta all’Eurovision Song Contest nel 2001 con il brano “Another Summer Night” e nel 2006 con il brano “I Do”; Francesca Sciberras, ha rappresentato Malta allo Junior Eurovision Song Contest 2009 insieme a Mikaela Bajjada con il brano “Double Trouble” ed Eliana Gómez Blanco allo Junior Eurovision Song Contest 2019 con il brano “We Are More”.

La selezione nazionale maltese 2023 si articolerà in quattro fasi: Fase Eliminatoria, Quarti di Finale, Semi-Finale e Finale. Tutti gli show saranno valutati dal pubblico tramite televoto e da una giuria qualificata. Una volta raccolte tutte le candidature, una giuria sceglierà un totale di 40 canzoni si sfideranno nei quattro Quarti di Finale, che saranno sorteggiati e divisi in gruppi da 10 per ogni quarto. I migliori 24 brani si qualificheranno per la Semi-Finale, ma solo i migliori 16 accederanno alla Finale. Il vincitore della selezione nazionale ‘MESC 2023’ e rappresentante maltese nel Regno Unito sarà determinato tramite una combinazione di voto tra una giuria di esperti (50%) e il voto del pubblico (50%).

Il vincitore rappresenterà Malta nella prossima edizione dell’Eurovision Song Contest che si terrà nel Regno Unito e riceverà anche un premio in denaro pari a 10.000 euro.

Queste le date del Malta Eurovision Song Contest 2023:

  • 13/01/2022 – Primo Quarto di finale (QF1)
  • 20/01/2022 – Secondo Quarto di finale (QF2) 
  • 27/01/2022 – Terzo Quarto di finale (QF3) 
  • 09/02/2023 – MESC 2023 Semi-Finale (SF)
  • 11/02/2023 – MESC 2023 Finale (FI)

TVM

Malta è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Torino dalla cantautrice e pianista maltese Emma Muscat, con il suo brano “I am what I am”, pubblicato il 14 marzo 2022 su etichetta discografica Warner Music Italy. La cantante ha preso parte a Malta Eurovision Song Contest 2022, il programma di selezione del rappresentante di Malta all’Eurovision Song Contest 2022, con l’inedito “Out of Sight”, e nella finale è stata incoronata vincitrice da giuria e televoto, diventando di diritto la rappresentante nazionale a Torino. Anche se inizialmente avrebbe dovuto cantare “Out of Sight” al festival europeo, è stato reso noto che il suo brano eurovisivo sarebbe stato il nuovo singolo “I am what I am”. Nel maggio successivo Emma Muscat si è esibita durante la Seconda Semi-Finale della manifestazione europea, dove si è piazzata al 16º posto con 47 punti totalizzati, non qualificandosi per la Finale

Malta ha partecipato 34 (26 Finali) volte all’Eurovision Song Contest, senza mai ottenere una vittoria ma piazzandosi al secondo posto per due volte (2002 e 2005) e al terzo posto nel 1998. Da ricordare il voting drammatico del 1998 in cui Chiara Siracusa (rappresentante quell’anno), perde insieme la vittoria ed il secondo posto con l’ultima votazione. 

Il Paese ha partecipato per la prima volta nel 1971 con “Marija l-Maltija” (Maria the Maltese Lass, Mary the Maltese Girl, The Maltese Maria) di Joe Grech. Negli anni settanta però partecipa solo altre due volte, nel 1972 e nel 1975. A causa del numero chiuso di canzoni per edizione (22) a Malta è preclusa la partecipazione per tutti gli anni ottanta. Il suo ritorno sarà nel 1991 grazie alla rinuncia dei Paesi Bassi. Da allora ha partecipato a tutte le edizioni raccogliendo ottimi risultati, per due volte è seconda (nel 2002 con “7th Wonder” di Ira Losco e nel 2005 con “Angel” di Chiara) e per due volte è terza (nel 1992 con “Little Child” di Mary Spiteri e nel 1998 con “The One That I Love” di Chiara), senza però mai riuscire a vincere. 

Da quando ci sono le Semifinali la nazione è arrivata in finale 8 volte su 18, dato che nel 2005 e nel 2006 era prequalificata per essere arrivata in top 10 gli anni precedenti. L’ultima finale finora risale al 2021, quando Destiny arrivò 7ª con “Je me casse”. Le canzoni di Malta sono state tutte cantate in inglese tranne che per le prime tre, che furono cantate in lingua maltese. Nel 1992 la cantante Mary Spiteri, con il suo brano “Little Child”, si classificò terza portando l’arcipelago maltese per la prima volta sul podio.