ESC Malmö 2013: Anouk rappresenterà i Paesi Bassi a Malmö

È stato finalmente trovato l’accordo con l’emittente nazionale olandese, TROS e la cantante olandese Anouk, che rappresenterà i Paesi Bassi all’Eurovision Song Contest 2013.

L’annuncio è arrivato direttamente dalla stessa cantante tramite un video messaggio postato sulla sua pagina Facebook ufficiale, nel quale la cantante annuncia ai suoi fans, in olandese, il risultato dell’accordo con l’emittente nazionale TROS: “Ai miei fans. Rappresenterò i Paesi Bassi il prossimo anno all’Eurovision Song Festival. Non vedo l’ora. Speriamo per il meglio”.

Il video sembra girato al risveglio dopo una notte di festeggiamenti, e potrebbe far pensare a uno spiritoso scherzo, se non fosse per la conferma ufficiale che è arrivata da parte della TROS, l’emittente olandese.

La TROS ha anche annunciato che non ci sarà una selezione nazionale, sarà una scelta interna e che il brano che la cantautrice proporrà a Malmö, di cui non si conosce ancora il titolo, verrà di probabilmente presentato alla fine di Febbraio, corredato da videoclip ufficiale.

Quindi, dopo un susseguirsi di voci, smentite, dichiarazioni, ventilati accordi eccetera, abbiamo la conferma ufficiale. Anouk è la prima interprete in assoluto a essere scelta per l’ESC 2013. 

Così il Direttore della TROS, l’emittente nazionale olandese Peter Kuipers  ha annunciato di essere molto contento dell’accordo con Anouk: “Si è parlato molto della potenziale partecipazione di Anouk. Sia i fans che l’industria musicale olandese sono stati concordi: Anouk deve partecipare all’ESC. Abbiamo deciso di ascoltare questi consigli, visto che siamo un’emittente pubblica. Siamo molto felici del risultato positivo“.

Anouk (Anouk Teeuwe) è una cantante di 37 anni e senza dubbio una dei più famosi cantanti olandesi, con oltre un milione e mezzo di copie vendute. La sua carriera è iniziata nel 1996, quando comincia a cantare nel gruppo Shotgun Wedding. In seguito incontra Bart van Veen, il suo co-produttore che le scrive alcune nuove canzoni e pubblica il suo primo singolo da solista: “Mood Indigo”, con un discreto successo in patria. 

Un anno dopo, nel 1997, Anouk ha avuto la sua svolta nel mondo della musica quando pubblica il suo secondo singolo, “Nobody’s wife“, che rimane ai primi posti delle classifiche olandesi per un paio di settimane e divenne un grande successo in tutta Europa, dove raggiunge il Top ten della classifica in cinque paesi (Paesi Bassi, Belgo, Finlandia, Norvegia e Svezia), raggiungendo anche la classifica in Germania e in Italia, costituendo uno dei tormentoni dell’anno anche grazie al Festivalbar.

“Nobody’s Wife” rappresenta a tutt’oggi la sua maggiore hit. Lo stesso anno esce il suo album di debutto ‘Together Alone’, e ha avuto un gran successo, raggiungendo il doppio disco di Platino nei Paesi Bassi, disco di Platino in Italia e disco d’Oro in Svezia. Anouk ha rilasciato un totale di otto album in studio fino ad oggi: 1997 – ‘Together Alone’, 1999 – ‘Urban Solitude’, 2001 – ‘Lost Tracks’, 2002 – ‘Graduated Fool’, 2004 – ‘Hotel New York’, 2007 – ‘Who’s Your Momma’, 2009 – ‘For Bitter or Worse’ e 2011 – ‘To Get Her Together’, uscito nel Maggio 2011.

I Paesi Bassi, finalmente, decidono di puntare su un’artista di fama europea per ritrovare quel posto in finale dove mancano dal 2004  quando sul palco salirono i Re-Union. Nella speranza ovviamente di non fare la fine di altri “big-name” che all’ESC hanno poi deluso (si pensi ad Anggun per la Francia nella scorsa edizione, o ai Blue per il Regno Unito due anni fa).

I Paesi Bassi hanno partecipato a quasi tutte le edizioni dell’Eurovision Song Contest vincendo quattro volte. L’ultima vittoria di Paesi Bassi risale invece al 1975 quando i Teach In si imposero con “Ding a Dong”, risultato che rappresenta  anche l’ultimo podio dello stato nella manifestazione.

(Tratto da: eurovision.tv, Facebook ufficiale Anouk, Ogae Italy)