Sanremo 2013: Marco Mengoni, Annalisa o Malika Ayane in gara per l’Italia?

ayane_mengoni_galiazzo_scarrone ayane_mengoni_galiazzo_scarrone

Come è noto, sarà nella serata finale del Festival di Sanremo che conosceremo il nome dell’artista che ci rappresenterà all’Eurovision Song Contest 2013, che si terrà quest’anno a Malmö (Svezia). La conduzione è affidata a Petra Mede, 42 anni, attrice e conduttrice che ha tutte le intenzioni di lasciare il proprio marchio di fabbrica durante tutta la diretta europea (che in Italia è nuovamente affidata alla Rai). Manca poco dunque, ma l’attesa è tanta e il sito di news EurofestivalNews, ha rivelato che la scelta italiana potrebbe ricadere su uno di questi tre artisti: Malika Ayane, Marco Mengoni o Annalisa Scarrone.

Malika Ayane, Marco Mengoni o Annalisa Scarrone? Chi sarà a rappresentarci al prossimo Eurovision Song Contest 2013? Per il “Re Matto”, sotto contratto con la Sony Music, si tratterebbe un ritorno sulla scena europea dopo aver trionfato nel 2010 agli MTV EMA come Best European Act (battendo colleghi del calibro di Malika Ayane, Nina Zilli, dARI, Sonhora). Con la cantante marocchina, legata discograficamente alla Sugar di Caterina Caselli, si tenterebbe nuovamente la lotta al podio dopo il secondo posto di Raphael Gualazzi nel 2011 con “Follia d’amore”. Annalisa, invece, artista Warner Music sarebbe la prima ex amica di Maria de Filippi a staccare il biglietto per la Lapponia.

I più famosi giornalisti e critici musicali hanno già avuto l’opportunità di ascoltare le 28 canzoni in gara del Festival di Sanremo  e sono arrivati pareri contrastanti: se per Andrea Conti (TGCom24) i favoriti saranno Mengoni, Ayane, Galiazzo e Scarrone, Marinella Venegoni (La Stampa) definisce gli ex partecipanti dei talent show come degli “Adescatori di televoto” e non le risparmia nè alla Scarrone (“non ci convince né quando va sul patinato ultraclassico, né con i sapori Anni ‘50 di Scintille”), nè a Mengoni (“resta l’impressione di una voce che per quanto notevole bada a se stessa più che all’espressività della canzone. Troppo freddo, e non a suo agio anche in Bellissimo di Nannini/Pacifico, poprock virulento da stadi”), nè a Malika Ayane (“..poi c’è il pop scritto con coscienza. Forse meno quello di Malika Ayane, più brava del suo autore Sangiorgi a far vivere con eleganza due pezzi tutto sommato banali, Niente (il migliore) e E se poi”).

Per Paolo Giordano de “Il Giornale” Mengoni è “in crescita esponenziale, anche troppo”, mentre Annalisa è giudicata “sensuale” in entrambi i brani. Quanto a Malika Ayane, il quotidiano milanese la definisce “Brava in Niente ma molto più convincente in E se poi”. Il cantante viterbese divide molto i cronisti, al primo ascolto delle canzoni. Federico Vacalebre de Il Mattino dice “Che delusione, sprecato”, criticando i due pezzi, ma ancora peggio dice di Annalisa (“La più inutile”), mentre della Ayane dice che in “E se poi” ricorda Ornella Vanoni. Il tagliente Gino Castaldo di Repubblica dà 7 alle canzoni di Malika Ayane, 5.5 a Marco Mengoni e 5- ad Annalisa (“Tenta un salto di qualità ma l’impronta (negativa) del talent permane”).

Rockol, il maggior portale musicale dice di “Bellissimo” di Mengoni “Che sia la canzone che è finora gli è mancata?”, bocciando l’altra. Promossa Annalisa e anche Malika Ayane.

Tutti sintonizzati allora su Rai1 per il Festival di Sanremo edizione 2013: da lì uscirà il tanto atteso nome che tutti gli appassionati di Eurovision Song Contest stanno aspettando. Sarà Annalisa Scarrone, Marco Mengoni o Malika Ayane che rivedremo a Maggio in terra svedese? 

(Tratto da: Eurofestivalnews)