ESC 2014: Rivelati i partecipanti del Söngvakeppnin Sjónvarpsins 2014

Söngvakeppninn 2014L’emittente pubblica islandese, RÚV, ha rivelato oggi le prime cinque canzoni che prenderanno parte alla prima Semi-finale della selezione nazionale del paese per l’ESC 2014, ‘Söngvakeppnin Sjónvarpsins  2014′.

Le canzoni sono state rivelate su Rás 2 all’interno dello show mattinale “Morgunútvarpinu”, e poi rese disponibile per l’ascolto online sul sito ufficiale www.ruv.is/songvakeppnin.

La prima Semi-finali dello Söngvakeppnin Sjónvarpsins 2014 si terrà il 1° Febbraio su RÚV alle ore 19:45 ora locale. Una settimana dopo, lunedì 3 Febbraio, le 5 canzoni che prenderanno parte alla seconda Semi-finale che si terrà l’8 Febbraio, saranno presentate nello stesso modo.

Lo Söngvakeppnin Sjónvarpsins 2014 sarà caratterizato da due Semi-finali che si terrano l’1 e l’8 Febbraio ed una finale che si terrà il 15 Febbraio presso la Háskólabíói di Reykjavík. Cinque brani/interpreti si sfideranno in ongi Semi-finale e i 3 migliori brani/interpreti di ognuna si qualificheranno direttamente in finale, decisi dal televoto del pubblico. Sette sono i brani/interpreti che si sfideranno nella finale del 15 Febbraio: 3 dalla 1ª Semi-finale, 3 dalla 2ª Semi-finale e 1 scelta dai produttori dello show tra quelle che non si erano già qualificate tramite televoto. Nella finale, il primo turno di votazione sarà costituito dalla combinazione della giuria di esperti e il televoto del pubblico, che determinerà le prime due canzoni che vanno alla finalissima. Delle due canzione qualificate per il secondo turno di votazione il televoto del pubblico determinerà il vincitore del concorso che si aggiudicherà un premio in denaro di 1.000.000 Corona islandese e il diritto di rappresentare l’Islanda a Copenaghen.

É possibile ascoltare i brani qui

I presentatori degli spettacoli saranno Ragnhildur Steinunn Jónsdóttir Guðrún Dís Emilsdóttir Hraðfréttamenn. 

iceland sf 1 esc 2014

Un totale di 297 canzoni sono state presentate quest’anno per partecipare alla selezione nazionale del paese all’ESC 2014, un 25% in più di quelle ricevute negli anni passati. Una giuria di esperti ha selezionato i 10 brani/interpreti che compongono la finale nazionale dello Söngvakeppnin Sjónvarpsins 2014.

Ecco di seguito i 10 brani/interpreti: 

Prima Semi-finale, 1 Febbraio 2014: 

  1. Sverrir Bergmann – «Dönsum burtu blús» (Dance away the blues)(StopWaitGo: Félagarnir Pálmi Ragnar Ásgeirsson, Ásgeir Orri Ásgeirsson og Sæþór Kristjánsson)
  2. Greta Mjöll Samúelsdóttir – «Eftir eitt lag» (After one song) (Ásta Björg Björgvinsdóttir og Bergrún Íris Sævarsdóttir)
  3. Gissur Páll Gissurarson – «Von» (Hope) (Jóhann Helgason)
  4. Ásdís María Viðarsdóttir – «Amor» (Love) (Haukur Johnson)
  5. Vignir Snær Vigfússon – «Elsku þú» (Love you) (Vignir Snær Vigfússon, Þórunn Erna Clausen)

iceland sf 2 esc 2014

Seconda Semi-finale, 8 Febbraio 2014: 

  1. Sigríður Eyrún Friðriksdóttir – «Lífið kviknar á ný» (Life turns on again) (Karl Olgeir Olgeirsson, Sigríður Eyrún Friðriksdóttir)
  2. Guðrún Árný Karlsdóttir – «Til þín» (To you) (Life turns on again) (Trausti Bjarnason og Guðrún Eva Mínervudóttir)
  3. F.U.N.K. – «Þangað til ég dey» (Until I die) (Franz Ploder Ottósson, Pétur Finnbogason og Lárus Örn Arnarson)
  4. Guðbjörg Magnúsdóttir – «Aðeins ætluð þér» (Only for you) (María Björk Sverrisdóttir, Marcus Frenell)
  5. Pollapönk – «Enga fordóma» (No prejudices) (Heiðar Örn Kristjánsson, Haraldur F. Gíslason)

L’Islanda è stato rappresentato nella scorsa edizione tenutasi a Malmö, da Eyþór Ingi Gunnlaugsson con il suo brano “Ég á líf” (I Have a Life), raggiungendo il 17° posto in finale.

L’Islanda ha debuttato all’Eurovision Song Contest 1986 con il brano “Gleðibankinn” (The Bank of Fun) di ICY. Come migliori risultati, ha ottenuto due secondi posti, uno all’Eurovision Song Contest 1999 con il brano ”All Out of Luck” di Selma e l’altro all’Eurovision Song Contest 2009 con il brano “Is It True?” di Yohanna (Jóhanna Guðrún Jónsdóttir), a 10 anni di distanza l’uno dall’altro. È l’unico paese nordico a non avere ancora vinto neanche una volta.