ESC 2015: Russia conferma la sua presenza all’ESC 2015

Postcard flags of Eurovision 2014 - Russia

L’emittente pubblica russa, Channel One / 1TV (Первый канал), ha confermato oggi la propria partecipazione alla 60ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2015 che si terrà in Austria, il 12, 14 e 16 Maggio, spiazzando praticamente tutti.

Channel One / 1TV (Первый канал)

Il metodo e il meccanismo che verrà utilizzato per selezionare il concorrente russo per l’edizione 2015 dell’ESC probabilmente sarà il vincitore della terza edizione di The Voice (Голос, Golos) che andrà in onda dal 6 Settembre 2014 e si concluderà presumibilmente verso la fine dell’anno, utilizzando lo stesso metodo di selezione, come fu nel 2013 quando la vincitrice della prima edizione del talent, Dina Garipova (Дина Гарипова, Динә Гарипова) è stata selezionata internamente per rappresentare la Russia all’ESC 2013 a Malmö, in Svezia, con la canzone “What if” (Что, если?), qualificata nella prima semifinale, e piazzata al quinto posto nella Finale.

Ad annunciarlo è Channel One (Первый канал, First Channel), la rete russa (che si alterna a Russia-1 (Россия-1)) che dovrà occuparsi della partecipazione del paese all’ESC 2015. Nei prossimi mesi saranno rilasciati ulteriori dettagli.

É un colpo di scena non da poco, nonostante le furiose polemiche da parte dei politici in Russia, considerando come il proprio Paese fossero praticamente pronti a creare un “Eurovision alternativo” in risposta alla vittoria di Conchita Wurst.

Russia è stata rappresentanta nella scorsa edizione tenutasi a Copenhagen, dalle Tolmachevy Sisters (Сёстры Толмачёвы) con il suo brano “Shine“ (Сияй), ottenendo un 7° posto in Finale.

Sino ad oggi, sono 18 i Paesi che hanno confermato la loro presenza all’‎Eurovision Song Contest 2015, oltre al paese ospitante (l’l’Austria, la Finlandia, l’Irlanda, la Svezia, l’Armenia, la Svizzera, la Danimarca, l’Ungheria, il Regno Unito, l’Islanda, la Norvegia, i Paesi Bassi, la Germania, il Cipro, l’Estonia, il Belgio, la Lituania e la Russia.

Il format non è ancora stato annunciato ufficialmente. Nel 2011 venne annunciata l’intenzione dell’EBU-UER di creare un archivio con tutte le edizioni dal 1956 ai nostri giorni, e che verrà aperto in occasione del 60° anniversario, il Diamond Jubilee (Giubileo di diamante), dell’Eurovision Song Contest, nel 2015.

É stato annunciato che l’Austria ospiterà l’evento. Non è ancora stata comunicata la struttura, né tanto meno la città che ospiterà la manifestazione.

La Russia ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 1994 (18 partecipazioni) con Youddiph (Юдифь) e il suo brano “Vechni stranik” (Вечный странник, Eternal wanderer), anche se l’Unione Sovietica stava progettando un possibile debutto nel 1987 per avvicinarsi all’Occidente.

Dopo aver collezionato due terzi (con le t.A.T.u. (Тату) e il suo brano “Ne Ver’, Ne Boysia” (Не верь, не бойся; Don’t believe, don’t fear) e le Serebro ((Серебро) con la canzone “Song #1” (Песня #1)) e tre secondi posti (con Alsou (Алсу) e il suo brano “Solo” (Соло) nel 2000,  Dima Bilan (Дима Билан) con la canzone “Never Let You Go” (Никогда не позволю тебе уйти) nel 2006 e Buranovskiye Babushki (Бурановские БабушкиБрангуртысь песянайёс, Brangurtısь Pesjanajos, Buranovo Grannies, The Grannies from Buranovo) e il brano “Party for Everybody”  (Вечеринка для всех) nel 2012), ha vinto nel 2008 con Dima Bilan (Дима Билан) e il suo brano “Believe” (Поверь), acquisendo il diritto a ospitare l’edizione 2009.

Nel 1996 la Russia non è riuscita a qualificarsi dal turno pre-qualificazione con Andrei Kosinski (Андрей Косинский) e il brano “Ja eto ja” (Я это я, Me is me), mentre nel 1998 e nel 1999 è stata relegata a causa dello scarso risultato nell’edizioni precedenti.

La Russia, insieme con la Romania, l’Azerbaigian, la Grecia e l’Ucraina, dal 2004 dopo l’introduzione della Semi-Finale e dal 2008 con l’introduzione delle tre serate si è sempre classificata in Finale.

L’ESC 2015 dovrebbe tenersi il 12, 14 e 16 Maggio (date ancora da confermare) in una delle seguenti città: Vienna, Innsbruck o Graz.