ESC 2015: ÖRF svela l’ultimo membro del Team di lavoro per l’ESC 2015

Pius Strobl

L’emittente pubblica austriaca, ÖRF, ha svelato qualche minuto fa il nome dell’ultimo membro del Gruppo di lavoro che coordinerà e produrrà l’Eurovision Song Contest 2015 in Austria.

L’ex Direttore delle Comunicazioni dell’ÖRF, Pius Strobl ora avrà il ruolo di Manager dell’evento. E sarà il responsabile della logistica, dell’ospitalità e della sicurezza (Gli eventi correlati all’Eurovision (Side-Events), Public Viewing, ospitalità, il centro stampa per i giornalisti internazionali, accreditamenti, sicurezza, logistica, concetto di trasporto, navette e i voluntari).

Il Gruppo di lavoro per l’ESC 2015 comprende:

  • Edgar Böhm, Responsabile della sezione di Intrattenimento dell’ÖRF, sarà il Produttore Esecutivo dell’ESC 2015, guidando così il progetto per l’ÖRF e rappresentando l’emittente ospitante all’EBU-UER.
  • Stefan Zechner, sarà il Produttore degli Show TV.
  • Pius Strobl, Manager dell’evento, che sarà il responsabile della logistica, dell’ospitalità e della sicurezza.
  • Martin Szerencsi, sarà il Consulente Legale.
  • Stefan Wöber, sarà il Line Producer (Produttore).
  • Claudio Bortoli, che ha ricoperto la stessa carica in occasione dei Giochi Olimpici di Pechino 2008, sarà ancora il ManagerTecnico.
  • Roman Horacek, sarà il Direttore dell’Ufficio Stampa dell’ESC 2015.

Questa sarà la seconda volta che l’Austria ospiterà l’Eurovision Song Contest, grazie alla vittoria di Conchita Wurst all’Eurovision Song Contest 2014 con la canzone “Rise Like a Phoenix”. La prima fu nel 1967 a Vienna presso la Grosser Festsaal Der Wiener Hofburg, a seguito della vittoria l’anno precedente di Udo Jürgens con la canzone “Merci, chérie”.

Sino ad oggi, sono già 29  i Paesi che hanno confermato la loro all’ESC 2015: presenza all’‎Eurovision Song Contest 2015, oltre al paese ospitante (l’Austria): Paesi BassiUngheriaDanimarcaFinlandiaSvizzeraERI di MacedoniaCiproIrlandaRussiaBielorussiaMaltaEstoniaSvezia, Azerbaigian, Belgio, Francia, Montenegro, Regno Unito, Spagna, Armenia, Norvegia, Grecia, Portogallo, Germania, Lettonia, Lituania, Islanda e Georgia (Sembra che tornerà in gara evitando la squalifica fino a 3 anni a causa che nel corso dell’ultima finale, l’EBU-UER riscontrò una grave infrazione del regolamento da parte della giuria georgiana, annullando di fatto le loro valutazioni e facendo valere solo il parere del pubblico da casa).

Inoltre hanno dimostrato interesse e voglia di partecipare alla prossima edizione senza nessuna conferma o smentita: Italia, San Marino, Polonia, Serbia, Slovenia e Bulgaria (questi tre ultimi anche se non hanno confermato nulla, ma vista la partecipazione alla dodicesima edizione dello Junior ESC a Malta, il 15 Novembre, è evidente l’interesse nella manifestazione).  

Andorra, Repubblica Ceca, Lussemburgo, Slovacchia, Turchia, Monaco e Liechtenstein hanno invece annunciato che non parteciperanno a quest’edizione. 

L’elenco ufficiale dei paesi partecipanti all’edizione 2015 dell’ESC è previsto che verrà rilasciato dalla EBU-UER nel mese di Gennaio, mentre il termine per presentare le domande d’iscrizioni all’ESC 2015 è fissato per il 15 settembre 2014.

L’Eurovision Song Contest 2015 si terrà il 19, 21, 23 Maggio presso la Wiener Stadhalle a Vienna.

Inoltre in occasione della 60ª edizione dell’ESC, nel 2015, l’EBU-UER ha rivelato l’intenzione di creare un archivio con tutte le edizioni dal 1956 ai nostri giorni, che verrà aperto proprio per la celebrazione del 60° anniversario.

(Tratto da: OE24)