ESC 2018: Ecco i due coristi di Ermal Meta e Fabrizio Moro

31901991_10211951613886886_5966973278076534784_n-493x555.jpg

Ermal Meta e Fabrizio Moro non saranno soli sul palco della Altice Arena di Lisbona. 

Secondo abbiamo visto nelle foto ufficiali, ad accompagnarli nell’esecuzione di “Non mi avete fatto niente” ci saranno anche due coristi, che però come già avviene con diversi artisti, canteranno dietro le quinte.

Meta-Moro-Vigentini-Maccaroni-768x512

Il primo è il milanese Andrea Vigentini, lanciato nel 2010 dalla partecipazione ad Amici di Maria de Filippi e oggi corista e collaboratore dello stesso Ermal Meta (lo accompagna nel tour). Per lui anche un singolo all’attivo e la partecipazione a Sanremosocial 2012, la selezione per i Giovani del Festival di Sanremo. Successivamente ha lavorato sia come autore, per diversi artisti emergenti italiani che come vocalist per i jingle per alcuni dei principali network radiofonici nazionali.

Roberto Maccaroni invece è uno stretto collaboratore di Fabrizio Moro. Cantante e chitarrista, fa parte della band che accompagna Moro nei concerti. Da solista ha all’attivo un paio di singoli.

La finale dell’Eurovision Song Contest, a cui l’Italia accede di diritto in quanto uno tra i Paesi fondatori dell’evento, è in programma per sabato 12 maggio, in diretta su Rai 1 dall’Altice Arena di Lisbona.

Durante la serata, la coppia proporrà al pubblico europeo una versione leggermente modificata del brano “Non mi avete fatto niente”, oltre che una scenografia preparata appositamente per l’Eurovision.

Nessun effetto speciale, nessun coriandolo o ballerini sul palco: i due cantautori hanno optato per un’esibizione semplice ma d’effetto, dove il testo del brano dal significato universale scorrerà in sovrimpressione in 15 lingue straniere, dallo spagnolo al francese, dall’inglese all’arabo e al turco fino all’ebraico e all’albanese.

“La canzone non ha bisogno di coreografie”, hanno dichiarato i due cantautori, ribadendo il concetto di semplicità, puntando sull’efficacia delle interpretazioni di Ermal e Fabrizio e sul testo di grande impatto sociale. L’obbiettivo primario dei due cantautori non è certamente quello di vincere, bensì quello di condividere e trasmettere un messaggio fondamentale nella società odierna: Non mi avete fatto niente è un inno alla vita, una danza contro la paura del terrorismo che lacera il mondo da anni.

Venerdì 4 maggio si sono tenuti i primi incontri di Ermal Meta e Fabrizio Moro con la stampa europea, oltre che le prime prove all’Altice Arena. Domenica 6 maggio, un nuovo giro di prove per i nostri rappresentanti a Lisbona che, stando alle prime impressioni sul web, iniziano a farsi apprezzare anche dal pubblico estero.

Di seguito lo spot della Rai realizzato appositamente per la partecipazione di Ermal Meta e Fabrizio Moro all’Eurovision Song Contest 2018.