ESC 2019 – Germania: NDR conferma la partecipazione all’ESC 2019

ndr

L’emittente pubblica tedesca tedesca NDR affiliata ad ARD, che si occupa della partecipazione della Germania all’Eurovision Song Contest hanno confermato quest’oggi la propria partecipazione alla 64ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si terrà per la terza volta in assoluto in Israele (dopo l’Eurovision Song Contest 1979 e l’Eurovision Song Contest 1999) nel mese di maggio del prossimo anno, grazie alla vittoria di Netta Barzilai con la canzone “TOY”.

Il metodo e il meccanismo che verrà utilizzato per selezionare la canzone e il concorrente tedesco per l’edizione 2019 dell’ESC sarà ancora una volta una finale nazionale con giuria internazionale e panel europeo, il format che è stato adottato l’anno scorso.

Il rappresentante tedesco a Israele sarà selezionato da una combinazione di voto tra il televoto del pubblico tedesco, un panel europeo di 100 membri ed una giuria di esperti internazionali.

Come annunciato NDR/ARD hanno aperto una piattaforma online dove invitano le persone a unirsi al panel europeo composto da 100 membri. I membri della giuria non possono partecipare alla selezione nazionale. La piattaforma richiede un sondaggio di 15 minuti per ciascun candidato, in modo che le emittenti pubbliche possano conoscerle meglio. Le emittenti danno anche un premio a chi entra nel progetto.

I finalisti saranno 5, selezionati da una scrematura di 20, a loro volta scelti dopo un lungo processo di selezione che coinvolgerà anche panel di giurati internazionale ed un altro panel speciale sempre europeo.

Il panel europeo di 100 membri rappresenterà il gusto di un pubblico più ampio europeo. Non è possibile fare domanda per essere un membro della giuria. I membri saranno invece selezionati tramite indagini sulle reti sociali (Simon-Kucher & Partners e digame mobile, sta selezionando in questo periodo attraverso sondaggi e attraverso la rete, fra coloro che seguono la rassegna) e sarà coinvolto un minimo di 10.000 persone. Il panel europeo avrà un ruolo in tutte le fasi della selezione, dalla fase di pre-selezione alla finale televisiva.

La giuria internazionale sarà composta da 20 a 25 membri che precedentemente hanno avuto esperienze con l’Eurovision Song Contest: sono stati membri della giuria di esperti della selezione nazionale nei rispettivi paesi negli ultimi anni e facevano parte anche della giuria di esperti che ha votato alla Finale dell’Eurovision Song Contest. Daranno i loro punti tra i candidati della selezione nazionale tedesca proprio come nell’Eurovision Song Contest.

Inoltre, NDR ha aperto le iscrizioni per la selezione nazionale. Chiunque desideri rappresentare la Germania a Lisbona (cantanti solisti, duetti e gruppi), potrà richiederlo online (clicca qui) oppure scrivendo all’indirizzo bewerberESC2019@digame.de. Saranno i componenti del Panel Europeo a scegliere i 20 preselezionati fra i brani arrivati per mail, quelli presentati dalle case discografiche, dai compositori e dai produttori. Con questi 20 candidati, NDR lavorerà per capire la presenza scenica e le capacità canore e fra questi, il Panel Europeo e la giuria internazionale, sceglieranno i 5 finalisti, ai quali sarà assegnato poi un inedito a testa. Allo stesso tempo, NDR lavorerà con le case discografiche, i compositori e i produttori per trovare dei brani adeguati al rispettivo cantante e lavorare alla sua performance nella selezione nazionale.

La data della finale e ulteriori dettagli sulla selezione saranno resi noti a tempo debito.

La Germania è stata rappresentata la scorsa edizione che si è tenuta a Lisbona da Michael Schulte con il suo brano “You let me walk alone” (scelti attraverso Unser Song für Lissabon, il processo di selezione tedesco per la ricerca del rappresentante nazionale all’Eurovision), scritto da Schulte stesso con Thomas Stengaard, Nisse Ingwersen e Nina Müller e pubblicato il 20 febbraio 2018 su etichetta discografica Very Us Records. Qui ha cantato il suo nuovo singolo, “You let me walk alone”. Nella serata finale del programma è stato proclamato vincitore del programma, avendo ottenuto il massimo dei punteggi da parte giuria tedesca, dalla giuria internazionale e dal televoto. Questo gli ha concesso il diritto di rappresentare la Germania all’Eurovision Song Contest 2018, a Lisbona, in Portogallo. Facendo, la Germania, parte dei Big Five, l’artista si è esibito direttamente nella serata finale della manifestazione, tenutasi il 12 maggio 2018, classificandosi al quarto posto con 340 punti, ad oggi miglior risultato del Paese dall’edizione 2012.

La Germania detiene il record di partecipazioni alla manifestazione (62), essendo stata presente a tutte le edizioni dell’Eurovision Song Contest tranne quella del 1996. Quell’anno l’EBU-UER decise di effettuare una preselezione delle canzoni candidate, e la Germania fu una delle sette nazioni escluse dalla partecipazione.

Malgrado l’alto numero di partecipazioni, fino al 2009 la Germania aveva vinto l’Eurovision Song Contest una sola volta, nel 1982 con Nicole e il suo brano “Ein Bisschen Frieden”. Nelle edizioni degli ultimi anni la Germania ha avuto pessimi risultati, in particolare nel 2005 quando si classificò all’ultimo posto con 4 punti (peggiore risultato di sempre, ma nel 1964 e 1965 non ricevette punti). Nel 2010 il paese si riscatta e vince con la canzone “Satellite” di Lena Meyer-Landrut, ospitandolo l’anno successivo a Düsseldorf, e anche le due successive edizioni riservano piazzamenti tra i dieci, per poi tornare di nuovo agli ultimi posti.

Nel 2015, c’è un colpo di scena: Andreas Kummert, appena proclamato vincitore della finale nazionale, dichiara di non essere in grado di sostenere tale ruolo e vi rinuncia, lasciando spazio ad Ann Sophie che finisce ultima senza conquistare nemmeno un punto (peggiore risultato di sempre, ma nel 1964 e 1965 non ricevette punti). Ancora nel 2016 si è classificata ultima.

La Germania fa parte dei Big Five (assieme a Spagna, Francia, Regno Unito e Italia), ovvero le nazioni che, indipendentemente dai risultati degli anni precedenti, accedono sempre di diritto alla serata finale della manifestazione. Questo è dovuto al loro maggiore contributo finanziario alle attività dell’EBU-UER.

L’organizzazione della partecipazione tedesca è a cura di NDR, tv del nord della Germania con sede ad Amburgo affiliata di ARD.