JESC 2018: Max & Anne per i Paesi Bassi a Minsk

36936616_218877172292140_6596744663401496576_n(1)

Stasera si è svolto presso gli TV Studios Aalsmeer dei Paesi Bassi la Finale della selezione nazionale olandese ‘Junior Songfestival 2018’, per scegliere il rappresentante olandese alla sedicesima edizione dello Junior Eurovision Song Contest 2018 che si terrà per la seconda volta in Bielorussia – dopo lo Junior Eurovision Song Contest 2010 – presso  la Minsk Arena  (Мінск-Арэна) il prossimo 25 novembre 2018.

Max & Anne con il brano Samen’ (Together) sono riusciti a vincere la selezione nazionale Junior Songfestival 2018 e convincendo la giuria di esperti e la giuria dei bambini di esperti presenti in studio nel corso della trasmissione e il televoto del pubblico durante la finalissima svoltasi proprio questa sera. 

Lo Junior Songfestival 2018 è stato composto da quattro canzoni/interpreti, che si sono sfidati in un spettacolo dal vivo per rappresentare i Paesi Bassi in Minsk, Bielorussia.

Lo show Finale è stato condotto stasera dalla cantante Romy Monteiro dove il vincitore è stato deciso da una combinazione di voto tra una giuria di esperti adulta (33%) composta da: Maan (Maan de Steenwinkel) cantante e attrice, ha partecipato alla sesta edizione del talent show  ‘The Voice Of Holland’, Buddy Vedder (Buddy Jarie Vedder), cantante, attore e ballarino. Noto per il suo ruolo di  Rover Dekker nella serie ‘Good Times, Bad Times’ e Tommie Christiaan (Tommie Christiaan Venneker) cantante e attore. Ha participato nel musical Dirty Dancing, nel Talent ‘The Voice Of Holland’ e ha vinto il programma  ‘Best Singers’ en 2017; una giuria composta da bambini –  i FOURCE (Max Mies, Jannes Heuvelmans, Niels Schlimback en Ian Kuyper), rappresentanti olandesi allo JESC 2017 – (33%) e il Televoto del pubblico (34%). 

AVROTROS ha deciso di ritornare per la seconda volta dal 2015 al formato televisivo dello Junior Songfestival.

junior-songfest2018

Ecco di seguito i finalisti dello Junior Songfestival 2018 (cantante e canzone) – Risultati (Kids giuria, giuria adulto, televoto):

I Paesi Bassi assieme alla Bielorussia, sono le uniche due nazioni che hanno partecipato a tutte le edizioni della competizione.

AVROTROS è la rete responsabile per l’organizzazione della partecipazione; il brano è scelto tramite una selezione nazionale chiamata ‘Junior Songfestival’, in cui i partecipanti si presentano con un brano scritto di proprio pugno ed il vincitore è scelto tramite il televoto.

Inoltre hanno vinto la manifestazione nel 2009 con Ralf Mackenbach, che ha interpretato “Click Clack”; questa vittoria è stata la prima per i Paesi Bassi in una manifestazione dell’Eurovisione da quella ottenuta all’Eurovision Song Contest 1975.

Ha ospitato la manifestazione nel 2007, all’Ahoy di Rotterdam, e nel 2012, facendone così il primo Stato ad ospitarlo due volte in assoluto.

• Paesi Bassi allo Junior Eurovision Song Contest:

2003: Roel (Roel Felius) – “Mijn ogen zeggen alles” (My eyes say everything), 11° – 23 punti
2004: Klaartje & Nicky (Klaartje Meulenmeester en Nicky Bruyn) – “Hij is een kei” (He’s the best), 11° – 27 punti
2005: Tess (Tess Gaerthé) – “Stupid”, 7° – 82 punti
2006: Kimberly (Kimberly Nieuwenhuis) – “Goed” (Good), 12° – 44 punti
2007: Lisa, Amy & Shelley (Lisa Vol, Amy Vol en Shelley Vol; L*A*S; O’G3NE) – “Adem in, adem uit” (Breathe in, breathe out), 11° – 39 punti
2008: Marissa (Marissa Grasdijk) – “1 dag” (One day), 13° – 27 punti
2009: Ralf Mackenbach – “Click Clack”, 1° – 121 punti
2010: Senna & Anna (Anna en Senna; Anna Lagerweij en Senna Sitalsing) – “My Family”, 9° – 52 punti
2011: Rachel (Rachel Traets) – “Teenager”, 2° – 103 punti
2012: Femke (Femke Meines) – “Tik Tak Tik” (Tick Tock Tick), 7° – 69 punti
2013: Mylène & Rosanne (Mylène Waalewijn en Rosanne Waalewijn) – “Double me”, 8° – 59 punti
2014: Julia (Julia van Bergen) – “Around” (Round and Around), 8° – 70 punti
2015: Shalisa (Shalisa Britt van der Laan) – “Million lights”, 15° – 35 punti
2016: Kisses (Stefania Liberakis, Kymora Henar en Sterre Koning) – “Kisses and Dancing”, 8° – 174 punti
2017: FOURCE (Max Mies, Jannes Heuvelmans, Niels Schlimback en Ian Kuyper) – “Love Me”, 4° – 156 punti
2018: 
Max & Anne – “Samen

a07785b5f40a12774219f10913eae00e

Saranno ben 20 i paesi in gara alla 16ª edizione dello Junior Eurovision Song Contest, riservato ai bambini e ragazzi dai 9 ai 14 anni ed organizzato dall’emittente pubblica bielorussa BTRC, che si terrà domenica 25 novembre 2018 presso la Minsk Arena.

Si tratta del secondo evento eurovisivo che si svolge in Bielorussia, dopo lo Junior Eurovision Song Contest 2010.

Lo slogan di questa edizione è “#LightUp”. Il logo di questa edizione è una stella composta di onde sonore verticali diffuse lateralmente, a mimare la propagazione della luce nello spazio, proprio nel tentativo di ricollegarsi al motto stesso. Si tratta dunque di un modo molto originale per rimarcare la volontà di celebrare tutto il potenziale creativo che sta nei giovani artisti che rappresentano i stati partecipanti.

Questi i Paesi in competizione:

  • Albania (RTSH): Efi Gjika – “Barby” 
  • Armenia (AMPTV): L.E.V.O.N – “L.E.V.O.N
  • Australia (ABC/SBS): Jael Wena – “”
  • Azerbaigian (İCTIMAI): Fidan Hüseynova – “”
  • Belarussia (BTRC): Daniel Alex Yastremsky (Даніэль Алекс Ястрэмскі) – “Time
  • Francia (France TV): 
  • ERI di Macedonia (MKRTV): Marija Spasovska (Марија Спасовска) – “”
  • Georgia (GPB): Tamar Edilashvili (თამარ ედილაშვილი) – “”
  • Irlanda (TG4): 
  • Israele (KAN): Noam Dadon (נועם דדון) – “”
  • Italia (RAI): 
  • Kazakistan (Khabar Agency): DaneliaTuleshova (Данэлия Тулешова) – “Өзіңе сен” (Özinge Sen)
  • Malta (PBS): Ela Mangion – “Marchin’ on
  • Polonia (TVP): Roksana Węgiel – “”
  • Portogallo (RTP): Rita Laranjeira – “”
  • Russia (RTR): Anna Filipchuk (Анна Филипчук) – “Nepobedimy” (Непобедимы, Invicible)
  • Serbia (RTS): Bojana Radovanović (Бојана Радовановић) – “Svet” (Свет, World)
  • Paesi Bassi (AVROTROS): Max & Anne – “Samen
  • Ucraina (UA:PBC): Darina Krasnovetska (Даріна Красновецька) – “Say love” (Кажу любов)
  • Galles (S4C): 

Cipro ha annunciato il proprio ritiro, ma debuttanno il Galles, già partecipante all’Eurovision Choir of the Year e il Kazakistan, mentre tornano in competizione la Francia, dopo l’unica partecipazione nel 2004, Israele e Azerbaigian.

Questo è il più alto numero di paesi nella storia del concorso (superando il record del 2004 con 18 paesi in gara) che nel 2018 si terrà presso la Minsk Arena.

La Rai porta l’Italia al JESC 2018 in collaborazione con Antoniano. Si rinnova anche nel 2018 la collaborazione tra Rai e Antoniano in vista della più importante competizione dedicata ai giovani artisti di tutta Europa: il Junior Eurovision Song Contest. Per il terzo anno consecutivo infatti, Rai Ragazzi ha affidato all’Antoniano con laDirezione Artistica di Fabrizio Palaferri (già artistic director nel 2016 e 2017), la produzione del brano che rappresenterà l’Italia e la ricerca dell’interprete che sia più adatto per la canzone scelta.

Sono già accesi i motori, dunque, della macchina organizzativa in vista dell’appuntamento del 25 novembre, in diretta su Rai Gulp dal palco dellaMinsk Arena in Bielorussia, Paese designato dopo la vittoria della Russia nell’ultima edizione grazie alla performance di Polina Bogusevich con la sua canzone “Wings”.  

Slogan di quest’anno: #LightUp, tema che si rispecchia nella creatività del logo, basato su una stella del mattino fatta di onde sonore verticalmente invertite.

Si prospetta dunque una nuova entusiasmante avventura in musica, dopo la nona posizione raggiunta nel 2017 con Maria Iside Fiore e la sua “Scelgo (My choice)”, e il terzo posto conquistato nel 2016 con “Cara Mamma (Dear Mom)”interpretata da Fiamma Boccia.

Nel brano “Scelgo… my choice” si affronta il tema del futuro e della paura che può scaturire nel doverlo affrontare giorno dopo giorno: in un periodo storico in cui il domani è sempre più incerto e nebuloso, scegliere di vivere, sperare e sognare nonostante le difficoltà, è di vitale importanza. Quella di amare è dunque la scelta più rivoluzionaria e coraggiosa, perché grazie all’amore si possono sempre scacciare le paure. La canzone, una produzione Rai realizzata dall’Antoniano di Bologna, è stata scritta da Stefano Rigamonti e Marco Iardella, già autori di molti successi dello Zecchino d’Oro, dalla stessa Maria Iside Fiore e da Fabrizio Palaferri, produttore esecutivo di Antoniano.

Il brano “Cara Mamma (Dear Mom)”, interamente firmato dall’Antoniano di Bologna (Testo: F. Boccia – M. Iardella – F. Spadoni – Musica: M. Iardella – A. Ghironi – F. Spadoni), rappresenta pienamente, con il suo testo, lo spirito di semplicità, amore e accoglienza che da sempre contraddistingue i principi dell’Antoniano. La canzone racconta l’amore più indissolubile al mondo, affrontando il delicato quanto attuale tema della migrazione e delle difficili situazioni che molti sono costretti a vivere allontanandosi dal proprio paese di origine e dai propri cari. La piccola Fiamma Boccia è stata anche l’interprete di “Ninnaneve” nell’edizione 2013 dello Zecchino d’Oro.