ESC 2019 – Norvegia: Kåre Magnus Bergh og Heidi Ruud Ellingsen i presentatori del Norsk MGP 2019

Kåre Magnus Bergh og Heidi Ruud Ellingsen

L’emittente pubblica norvegese NRK ha annunciato che Kåre Magnus Bergh ed Heidi Ruud Ellingsen saranno i due conduttori della finale nazionale della Norvegia, il Norsk Melodi Grand Prix 2019,  il loro format di selezione nazionale che determina la canzone e il concorrente norvegese per la 64ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si terrà per la terza volta in assoluto in Israele (dopo l’Eurovision Song Contest 1979 e l’Eurovision Song Contest 1999), presso l’EXPO Tel Aviv (International Convention Center) di Tel Aviv, in Israele il 14, 16 e 18 maggio del prossimo anno, grazie alla vittoria di Netta Barzilai con la canzone “TOY”.

Per il quinto anno consecutivo, il presentatore televisivo e artista Kåre Magnus Bergh condurrà lo spettacolo. Nel 2015-2016 e 2018 ha condiviso il ruolo con Silya Nymoen e nel 2017 con Line Elvsåshagen. Bergh in passato ospitato MGP Junior. 

Bergh pensa che sarà bello portare Ellingsen nella squadra. “È una donna molto stimolante e di talento che ritengo possa adattarsi bene al formato. Lei, ad esempio, può cantare e ballare molto meglio di me.”

Heidi Ruud Ellingsen, è una attrice, ballerina e artista  di musicale, che è nota al pubblico norvegese per spettacoli come “Singing in the rain” e più recentemente dopo, quest’autunno ha ottenuto un grande successo nel musical “Flashdance” in Oslo.

Parlando di questa nuova sfida, ha dichiarato: “Sono così felice di condividere questo onore con Kåre Magnus Bergh, che porta un approccio giocoso e serio nel condurre programmi televisivi di alto profilo. Per me, il Melodi Grand Prix è quasi come una festa nazionale che unisce le generazioni. E così anche l’Eurovision Song Contest, dove condividiamo il nostro amore per la musica indipendentemente dalla cultura, dai confini o da altre differenze”.

La finale del Norsk MGP 2019 si terrà il 2 marzo in diretta dalla sua sede tradizionale l’Oslo Spektrum di Oslo, che ospita quasi ogni anno l’evento e che ha ospitato anche l’Eurovision Song Contest 1996.

NRK ha ricevuto un totale di 1.000 canzoni per partecipare al Norsk MGP 2019. La lista verrà ridotta a circa 100 canzoni e di seguito una giuria di esperti della NRK esaminerà le canzoni pervenute e selezionerà i 10 migliori brani/interpreti che prenderanno parte alla selezione nazionale norvegese, il Norsk MGP 2019.

Il Norsk MGP 2019 (Melodi Grand Prix – NRK) sarà caratterizzato da uno spettacolo Finale con 10 brani/interpreti in gara, ancora non resi noti e che saranno presentati attraverso una conferenza stampa il 25 gennaio 2019. I biglietti per il MGP 2019 saranno in vendita da domani alle 10am ora locale.

Stig Karlsen, Capo della delegazione norvegese all’Eurovision Song Contest e produttore del Melodi Grand Prix ha dichiarato: “Heidi è una grande intrattenitrice che ha un’abilità unica di catturare il pubblico. È una cantante e ballerina professionista e non vediamo l’ora di portarla dal teatro a uno dei più grandi programmi televisivi della Norvegia”.

Ci saranno due turni in Finale: nel primo turno, i 10 finalisti si esibiranno con le rispettive canzoni e i quattro brani/interpreti che ricevono il maggior numero di voti si qualificheranno alla Superfinale / ‘Goldfinal’ (secondo turno), dove verrà deciso il vincitore di questa Superfinale e rappresentante della Norvegia a Tel Aviv.

Le  giuria di esperti internazionali erano in uso in molte selezioni nazionali in Europa nel corso degli anni, ma finora l’unico paese ad usarlo in modo esplicito è la Svezia, che ha sostituito le giurie nazionali con quelle internazionali dopo la mancata qualificazione alla finale del 2010. Norvegia ha utilizzato in precedenza le giurie internazionali nel 1985 e nel 1995 – entrambe si sono concluse con una vittoria all’Eurovision song Contest.

Il Norsk MGP 2019 (Melodi Grand Prix – NRK) sarà caratterizzato da uno spettacolo Finale con 10 brani/interpreti in gara, ancora non resi noti e che saranno presentati attraverso una conferenza stampa il 25 gennaio 2019. Maggiori informazioni saranno rilasciate a tempo debito. 

La Norvegia è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Lisbona dal cantante e violinista bielorusso naturalizzato norvegese Alexander Rybak (Аляксандр Рыбак) e il brano “That’s How You Write a Song” (scelti attraverso la selezione nazionale: Melodi Grand Prix 2018). A distanza di nove anni dall’ultima volta, ha partecipato nuovamente al Melodi Grand Prix 2018 con il brano  “That’s How You Write a Song”. Nella serata finale del programma viene proclamato vincitore, ottenendo il diritto di rappresentare nuovamente la Norvegia all’Eurovision Song Contest 2018 a Lisbona. L’artista si è esibito nella Seconda Semi-Finale della manifestazione, ottenendo la qualificazione alla finale, classificandosi primo con 266 punti. Durante la serata finale, tenutasi il 12 maggio 2018, Alexander si è classificato al quindicesimo posto con 144 punti.

Il Paese ha partecipato all’ESC per la prima volta nel 1960. Da allora è stata assente solo due volte, nel 1970 (disaccordo sulla struttura di voto) e nel 2002 (relegata).

In un totale di quasi 57 partecipazioni (54 finali) ha vinto la manifestazione tre volte (nel 1985 con le Bobbysocks! e il suo brano “La det swinge”, nel 1995 con Secret Garden e il brano “Nocturne” e nel 2009 con Alexander Rybak e il suo brano “Fairytale”). In particolare la vittoria del 2009 di Alexander Rybak detiene il record del più alto punteggio di sempre (387 punti) e il maggior distacco dal secondo classificato, prima che nell’edizione del 2016 venne modificato il sistema di votazione.

Inoltre la Norvegia detiene anche il record negativo di ultimi posti (undici) e il maggior numero di ultimi posti a zero punti (quattro). Fino al 2012 deteneva anche il record di dodici punti ottenuti (sedici), ma la Svezia ha infranto questo primato ottenendo per 18 volte i dodici punti.

La canzone che rappresenta la Norvegia viene scelta ogni anno attraverso il Melodi Grand Prix.

Avendo vinto la manifestazione nel 1985, 1995 e nel 2009 ha acquisito il diritto ad essere il paese ospite dell’edizioni Oslo 1996, Bergen 1986 e Oslo 2010.