Sanremo 2019: Ecco la tracklist e la copertina della compilation ufficiale di Sanremo 2019

Finalmente è stata svelata la copertina, la tracklist e la data d’uscita della compilation di Sanremo 2019.

Anche quest’anno per la seconda volta successiva nessuna canzone è assente dalla collezione. Il disco uscirà l’8 febbraio come di consueto durante la settimana del Festival (l’unica eccezione fu nel 2013 e 2014 perché da regolamento si sceglievano le canzoni in gara durante la settimana festivaliera) .

Ecco la copertina:

71wfklb5xml._sx679_.jpg

Disco 1:

  1. Loredana Bertè – Cosa Ti Aspetti Da Me
  2. 2 Ultimo – I Tuoi Particolari
  3. 3 Patty Pravo & Briga – Un Po’ Come Nella Vita
  4. 4 Daniele Silvestri – Argento Vivo
  5. 5 Paola Turci – L’ultimo Ostacolo
  6. 6 Nek – Mi Farò Trovare Pronto
  7. 7 Shade & Federica Carta – Senza Farlo Apposta
  8. 8 Simone Cristicchi – Abbi Cura Di Me
  9. 9 Motta – Dov’è L’Italia
  10. 10 Ex-Otago – Solo Una Canzone
  11. 11 Ghemon – Rose Viola
  12. 12 Mahmood – Soldi

Disco 2:

  1. 1 Il Volo – Musica Che Resta
  2. 2 Arisa – Mi Sento Bene
  3. 3 Irama – La Ragazza Con Il Cuore Di Latta
  4. 4 Francesco Renga – Aspetto Che Torni
  5. 5 Anna Tatangelo – Le Nostre Anime Di Notte
  6. 6 Enrico Nigiotti – Nonno Hollywood
  7. 7 Negrita – I Ragazzi Stanno Bene
  8. 8 Nino D’Angelo & Livio Cori – Un’altra Luce
  9. 9 The Zen Circus – L’amore È Una Dittatura
  10. 10 Achille Lauro – Rolls Royce
  11. 11 Boomdabash – Per Un Milione
  12. 12 Einar – Parole Nuove

IMG_1552-630x420.jpg

Inoltre il Festival di Sanremo 2019 fa registrare già un record: il Teatro Ariston è già sold out. A meno di due settimane dalla prima serata, tutti i posti disponibili sono già stati acquistati, tanto che l’organizzazione ha deciso di non aprire la pagina web dedicata alla prenotazione dei biglietti per le singole serate.

La vendita degli abbonamenti, aperta lo scorso 8 gennaio, è andata meglio di quanto previsto: solitamente, infatti, resta una quota di abbonamenti invenduti che vengono poi messi a disposizione di potenziali acquirenti per le singole serate. Questa volta, invece, chi sperava di sedersi almeno per una sera in platea o nella galleria dell’Ariston non potrà contare sulla biglietteria del teatro.

Continua la rassegna di spot che ci porteranno giorno per giorno alla serata d’apertura della 69° edizione del Festival di Sanremo. Una vera e propria saga cominciata con i multi travestimenti del dirottatore artistico Claudio Baglioni e proseguiti con la nuova campagna pubblicitaria in cui si gioca con gli ‘incidenti’ di percorso. Dopo la caduta rovinosa del conduttore è il turno delle spalle comiche, in particolare di Claudio Bisio.

Stessa presentazione trionfante, stessa sfilata sulle scalinate, stessa musica orchestrale e la presenza del malconcio Baglioni che lo accoglie sul palco. L’attore saluta senza rendersi conto che il suo braccio sinistro prende fuoco a causa delle fiamme ardenti dell’allestimento scenografico che ricorda epoche storiche dell’antica Roma tra colonne adornate di fiori e fuochi ardenti. Il conduttore dopo aver inutilmente avvertito Bisio del danno, lo soccorre immediatamente anche se ormai quel che è fatto è fatto.

Il nuovo promo che precede la partenza del 69° Sanremo in onda dal 5 al 9 febbraio in prima serata con Claudio Baglioni, Virginia Raffaele e Claudio Bisio.

È proprio il dirottatore artistico ad essere il protagonista di uno spot dal sapore ironico, in cui si prende gioco di se stesso scendendo una lunga scalinata e presentato da una voce fuori campo in tono maestoso, come nei grandi spettacoli che si rispettano.

Signori e signore, al sessantanovesimo festival della canzone italiana: la voce unica, il carisma indiscusso e l’ineguagliabile eleganza di Claudio Baglioni.

Si ferma a sorridere con lo sguardo mirato verso la telecamera, ma improvvisamente scivola, cadendo rovinosamente per le scale (una scena che ricorda lo storico capitombolo cinematografico di Meryl Streep in La morte ti fa bella e quello più ‘satirico’ di Sabina Guzzanti nell’imitazione di Valeria Marini). Baglioni si rialza come se nulla fosse successo, nonostante la sua elegante giacca da gran galà si sia trasformata in uno straccio.

Segue la voce ufficiale del promo che rimanda all’appuntamento alla settimana sanremese con uno scherzoso finale: “Se tutto va bene” chiudendo sulle pietose condizioni del cantante post-‘caduta’.

Manca ormai poco all’inizio del Festival della canzone italiana. La sessantanovesima edizione, condotta da Claudio Baglioni, Claudio Bisio e Virginia Raffaele è ai blocchi di partenza. Sono 24 i Big in gara con le loro relativi canzoni e, dopo il pre-ascolto, è stato possibile già farsi un’idea su chi potrebbe essere il vincitore di Sanremo 2019. Il toto vincitore per Sanremo è iniziato quindi, ma solamente fra gli addetti ai lavori che hanno potuto ascoltare in anteprima le canzoni in gara per Sanremo 2019. Tanti i brani che si sono fatti notare, sia per il testo che per la musicalità. Molto però dipenderà dal televoto a casa che, dopo l’ascolto di tutte le canzoni durante la prima serata del Festival di Sanremo 2019, inizierà a votare e a scegliere il proprio cantante preferito.

Tra gli aspiranti vincitori sicuramente troviamo Il Volo con la canzone Musica Che Resta. Il trio di tenori, giovanissimi, ha da sempre riscosso un successo esagerato nel pubblico e quindi ci aspettiamo di vederli almeno sul podio. Attenzione però ai giovani perché quest’anno il Festival di Sanremo 2019 ospita anche moltissimi artisti provenienti dal mondo dell’indie e della trap, nuove tendenze musicali amate dal pubblico più giovane. Potrebbe quindi sbucare in testa alla classifica o sul podio anche un nome come quello di Achille Lauro con il brano Rolls-Royce che porta a Sanremo 2019 una canzone con tendenze Rock’n’Roll. Stesso discorso anche per Ultimo e Irama. I due sono amatissimi dal pubblico più giovane e, soprattutto Irama visto il suo fidanzamento con Giulia De Lellis, avrà sicuramente dalla sua parte tutte le fan della fidanzata che sono molto attive sui social e quindi potrebbero cercare di tirare dalla loro quanti più voti possibili. Attenzione anche alle sorprese. Perché bisogna ascoltare attentamente le canzoni di Motta, Negrita e Francesco Renga che con le loro sonorità pop e tipiche della canzone italiana potrebbero scalare la classifica e aggiudicarsi un posto, se non addirittura il titolo, di vincitore di Sanremo 2019. Insomma il toto vincitore è cominciato e noi siamo pronti a scoprire insieme a voi chi si aggiudicherà il titolo di vincitore di Sanremo 2019!