ESC 2019 – Norvegia: Ecco i 10 partecipanti al Norsk Melodi Grand Prix 2019

42vgtZmcjbTEsbjOb-trswsnwdqpnhc-MQJwLfrGDe7Q.jpg

L’emittente pubblica norvegese NRK ha presentato nella giornata di oggi, in una conferenza stampa condotta da dai conduttori Heidi Ruud Ellingsen e Kåre Magnus Bergh, i nomi dei 10 artisti e le rispettive canzoni in gara alla finale nazionale della Norvegia, il Norsk Melodi Grand Prix (MGP) 2019 (giunta alla sua 57° edizione), il loro format di selezione nazionale che determina la canzone e il concorrente norvegese per la 64ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si terrà per la terza volta in assoluto in Israele (dopo l’Eurovision Song Contest 1979 e l’Eurovision Song Contest 1999), presso l’EXPO Tel Aviv (מרכז הירידים – תל אביב, International Convention Center) il 14, 16 e 18 maggio del prossimo anno, grazie alla vittoria di Netta Barzilai con la canzone “TOY”. 

La NRK ha ricevuto un totale di 1.000 canzoni per partecipare al Norsk MGP 2019. Una Commissione di esperti, ha ridotto la lista delle candidature ricevute  a circa 100 canzoni e di seguito ha selezionato i 10 migliori brani/interpreti che prenderanno parte alla selezione nazionale norvegese, il Norsk MGP 2019. 

Il Norsk MGP 2019 sarà caratterizzato da uno spettacolo Finale che si terrà il 2 marzo in diretta su NRK1 e online su tv.nrk.no dalla sua sede tradizionale l’Oslo Spektrum di Oslo, che ospita quasi ogni anno l’evento e che ha ospitato anche l’Eurovision Song Contest 1996, con 10 brani/interpreti in gara, condotto da Kåre Magnus Bergh ed Heidi Ruud Ellingsen.

Kåre Magnus Bergh og Heidi Ruud Ellingsen.jpg

Per il quinto anno consecutivo, il presentatore televisivo e artista Kåre Magnus Bergh condurrà lo spettacolo. Nel 2015-2016 e 2018 ha condiviso il ruolo con Silya Nymoen e nel 2017 con Line Elvsåshagen. Bergh in passato ospitato MGP Junior. Heidi Ruud Ellingsen, è una attrice, ballerina e artista  di musicale, che è nota al pubblico norvegese per spettacoli come “Singing in the rain” e più recentemente dopo, quest’autunno ha ottenuto un grande successo nel musical “Flashdance” in Oslo.

Ci saranno due turni in Finale: nel primo turno, i 10 finalisti si esibiranno con le rispettive canzoni e i quattro brani/interpreti che ricevono il maggior numero di voti si qualificheranno alla Superfinale / ‘Goldfinal’ (secondo turno), dove verrà deciso il vincitore di questa Superfinale e rappresentante della Norvegia a Tel Aviv.

Inoltre per l’edizione 2019 per il terzo anno consecutivo il Norsk MGP saranno re-introdotte le giurie internazionali. Le  giuria di esperti internazionali erano in uso in molte selezioni nazionali in Europa nel corso degli anni, ma finora l’unico paese ad usarlo in modo esplicito è la Svezia, che ha sostituito le giurie nazionali con quelle internazionali dopo la mancata qualificazione alla finale del 2010. La Norvegia ha utilizzato in precedenza le giurie internazionali nel 1985 e nel 1995 – entrambe si sono concluse con una vittoria all’Eurovision song Contest.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ecco di seguito i 10 candidati in gara che si disputeranno il rappresentare la Norvegia al prossimo Eurovision Song Contest (Cliccando sul nome è possibile ascoltare le canzoni di ogni artista, MGP website, Spillelistehttps://open.spotify.com/playlist/1mjICVbUfgCg5qB1RaQoH8https://www.nrk.no/m…/her-er-artistene-i-mgp-2019-1.14378791):

1. D’Sound (Kim Ofstad, Jonny Sjo og Simone Eriksrud) – “Mr. Unicorn” (Kim Ofstad, Jonny Sjo, Mirjam Omdal, Magnus Martinsen og Tormod Martinsen)
2. Chris Medina – “We Try” (Chris Medina, Jason Gill, Tormod Løkling og Julimar Santos)
3.Carina Dahl – “Hold Me Down” (Ashley Hicklin, Jeroen Swinnen, Pele Loriano, Laurell Barker og Laura Groeseneken)
4. Anna-Lisa Kumoji – “Holla” (Ashley Hicklin, Jeroen Swinnen og Maria Broberg)
5. Erlend Bratland – “Sing For You” (Erlend Bratland, Arvid Solvang og Nils Egil Brandsæter)
6. Adrian Jørgensen – “The Bubble” (Jonas McDonnell, Aleksander Walmann og Kjetil Mørland)
7. KEiiNO ( Fred Buljo, Alexandra Rotan og Tom Hugo) – “Spirit in the Sky” (Tom Hugo, Fred Buljo, Alexandra Rotan, Henrik Tala og Alex Olsson)
8. Kjetil Mørland – “En livredd mann” (Kjetil Mørland)
9. Ingrid Berg Mehus – “Feel” (Ingrid Berg Mehus, Bjørnar Hopland og Anthony Modebe)
10. Hank von Hell – “Fake It” (Hank von Hell og Andreas Werling)

Tra i selezionati c’è il Carina Dahl, quest’anno alla terza volta al Melodi Grand Prix, dopo la partecipazione nel 2011 e nel 2013, già modella e comparsa in diversi programmi TV, la sua cover di “Despacito” ha più di 2 milioni di stream su Spotify; Erlend Bratland che nel MGP 2015, si era classificato al secondo posto, con il branoThunderstruck“. Da allora, ha partecipato a programmi televisivi e ha pure rilasciato il singolo “Run”, il cui ricavato di vendita è andato alla Croce Rossa Norvegese; D’Sound, trio ben conosciuto in Norvegia sia per i propri brani che per le collaborazioni con altri artisti famosi come i Madcon, per i quali hanno prodotto “Glow”, protagonista dell’Interval Act dell’Eurovision 2010; Hank Von Hell, ex frontman della band death-punk dei Turbonegro, nonostante avesse annunciato il ritiro dalla scena musicale, è tornato a sorpresa di recente con l’album da solista “Egomania”. Mentre ha in programma un tour negli Stati Uniti, ha trovato tempo per partecipare al MGP 2019; Anna-Lisa Kumoji, nata in una famiglia amante della musica e di formazione musicale, ha sempre lavorato come cantante, attrice, nonché doppiatrice per molti film; Chris Medina, arrivato alla ribalta grazie ad American Idol nel 2010, è la voce di “What Are Words”, disco di platino in molti paesi e anche tra i 100 migliori singoli di Billboard. Nato e cresciuto a Chicago, adesso vive in Norvegia, dove ha sfondato con il suo ultimo singolo “Cut Me”; Tom Hugo, che ha anche preso parte a Melodi Grand Prix due volte ed Alexandra Rotan, già finalista lo scorso anno con Stella Mwangi e il ritmato brano “You Got Me”, entrambi tornato come parte del gruppo KEiiNO; Adrian Jørgensen, già sul palco dell’evento internazionale come corista per il duo JOWST a Kiev nel 2017, nonchè per Alexander Walmann al MGP dello scorso anno. Anche per lui il successo con “Despacito”, in quanto strumentista e voce accompagnante di Carina Dahl nella sopracitata cover; Ingrid Berg Mehus, violinista trentunenne di Oslo, vecchia fiamma del noto Alexander Rybak e ispiratrice di “Fairytale”, che ha trionfato all’Eurovision Song Contest 2009; Mørland, già vincitore del Melodi Grand Prix nel 2015 con Debrah Scarlett e l’intenso “A Monster Like Me“, classificatosi ottavo in finale. Da allora, Mørland ha pubblicato il suo primo album e ha scritto innumerevoli canzoni per altri artisti. Al MGP 2019 si presenterà per la prima volta cantando in norvegese.

La Norvegia è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Lisbona dal cantante e violinista bielorusso naturalizzato norvegese Alexander Rybak (Аляксандр Рыбак) e il brano “That’s How You Write a Song” (scelti attraverso la selezione nazionale: Melodi Grand Prix 2018). A distanza di nove anni dall’ultima volta, ha partecipato nuovamente al Melodi Grand Prix 2018 con il brano  “That’s How You Write a Song”. Nella serata finale del programma viene proclamato vincitore, ottenendo il diritto di rappresentare nuovamente la Norvegia all’Eurovision Song Contest 2018 a Lisbona. L’artista si è esibito nella Seconda Semi-Finale della manifestazione, ottenendo la qualificazione alla finale, classificandosi primo con 266 punti. Durante la serata finale, tenutasi il 12 maggio 2018, Alexander si è classificato al quindicesimo posto con 144 punti.

Il Paese ha partecipato all’ESC per la prima volta nel 1960. Da allora è stata assente solo due volte, nel 1970 (disaccordo sulla struttura di voto) e nel 2002 (relegata).

In un totale di quasi 57 partecipazioni (54 finali) ha vinto la manifestazione tre volte (nel 1985 con le Bobbysocks! e il suo brano “La det swinge”, nel 1995 con Secret Garden e il brano “Nocturne” e nel 2009 con Alexander Rybak e il suo brano “Fairytale”). In particolare la vittoria del 2009 di Alexander Rybak detiene il record del più alto punteggio di sempre (387 punti) e il maggior distacco dal secondo classificato, prima che nell’edizione del 2016 venne modificato il sistema di votazione.

Inoltre la Norvegia detiene anche il record negativo di ultimi posti (undici) e il maggior numero di ultimi posti a zero punti (quattro). Fino al 2012 deteneva anche il record di dodici punti ottenuti (sedici), ma la Svezia ha infranto questo primato ottenendo per 18 volte i dodici punti.

La canzone che rappresenta la Norvegia viene scelta ogni anno attraverso il Melodi Grand Prix.

Avendo vinto la manifestazione nel 1985, 1995 e nel 2009 ha acquisito il diritto ad essere il paese ospite dell’edizioni Oslo 1996, Bergen 1986 e Oslo 2010.