ESC 2019 – Italia Mahmood canta “Soldi” al London Eurovision Party

55771724_2193053604114271_7158884293933006848_n

Mahmood si è da poco esibito al London Eurovision PartyLondon Eurovision Party, l’evento promozionale per gli amanti del concorso europeo, che si è svolto presso il Café de Paris della capitale del Regno Unito.

Dopo la vittoria al Festival di Sanremo con Soldi, doppio disco di platino, al vertice dei brani trasmessi dalle radio e forte di oltre 65 milioni di view per il video, e dopo il successo dell’album Gioventù bruciata, Mahmood si è esibito nella versione originale di Soldi, il brano con cui ha vinto Sanremo 2019 e con difenderà i colori italiani all’Eurovision Song Contest di Tel Aviv, tra poco più di un mese.

Oltre ad esibirsi, Mahmood ha rilasciato un’intervista al sito Wiwibloggs.

Negli scorsi anni i rappresentanti italiani che hanno partecipato a questo evento sono stati Raphael Gualazzi nel 2011, Francesca Michielin nel 2016 e Francesco Gabbani nel 2017.

Intanto dal 30 aprile sarà in tour nei migliori club italiani. Queste le prime date: il 30 al The Cage Theatre di Livorno; il 3 maggio al Duel Beat di Napoli; il 4 maggio al Demodé di Bari; il 22 maggio al Locomotiv di Bologna; il 28 maggio all’Hall di Padova; il 30 maggio al Piper Theatre di Firenze; il 1 giugno al Pin Up di Teramo; l’8 giugno ai Mercati Generali a Catania e il 17 giugno al Maxxi di Roma. Ad accompagnare Mahmood sul palco: Marcello Grilli, Francesco Fugazza, Elia Pastori. Al tour nei club si aggiungono alcuni appuntamenti già annunciati: il 25 aprile a Parma, Piazza Garibaldi; il 25 maggio a Milano, MI AMI Festival 2019; l’8 luglio al Montreux Jazz Festival.

Mahmood è fra i favoriti alla vittoria all’Eurovision Song Contest 2019, e alla sua prima esperienza “eurovisiva”, il cantante era probabilmente il più atteso degli artisti presenti al London Eurovision Party. Durante la sua esibizione ha  proposto anche un altro suo brano, “Remo”, tratto dall’album ‘Gioventù bruciata’.

Oltre a Mahmood si sono esibiti altri artisti che vedremo fra un mese a Tel Aviv all’Eurovision 2019: l’albanese Jonida Maliqi, l’austriaca Paenda, il belga Eliot, i cechi Lake Malawi, la danese Leonora, lo svedese in forza per l’Estonia Victor Crone, i finlandesi Darude e Sebastian Rejman, il francese Bilal Hassani, l’irlandese Sarah McTernan, i lettoni Carousel, il lituano Jurij Veklenko, i norvegesi KEiiNO, le polacche Tulia, lo spagnolo Miki, lo svedese John Lundvik, l’olandese Duncan Laurence e il britannico Michael Rice.

Prima del concerto, Mahmood ha incontrato vari portali online legati all’Eurovision, rilasciando le sue prime interviste in inglese. Il London Eurovision Party è stato il primo evento pre-eurovisivo per lui.

Inoltre, “Gioventù bruciata”, uscito lo scorso 22 febbraio, è stato infatti certificato disco d’oro per le oltre 25.000 copie vendute dalla FIMI – Federazione Industria Musicale Italiana. Il progetto di Mahmood, che ha debuttato in vetta alla classifica album, contiene sia la hit multiplatino “Soldi”, che i singoli “Gioventù bruciata”, “Uramaki” e “Milano Good Vibes”.

Mahmood ha lasciato un messaggio social per tutti i suoi fan: 

Questo è uno di quei giorni che non scorderò. GIOVENTÙ BRUCIATA, il mio primo disco, è disco d’oro.  Grazie a tutti voi che continuate a sostenere e ad ascoltare le mie canzoni. Ieri ero a Londra e domani sarò a Bruxelles ma in viaggio sto scrivendo tantissimo…per ringraziarvi a breve ci sarà una sorpresa per voi. Vi voglio bene