ESC 2020: La città ospitante dell’ESC 2020 sarà annunciata ad agosto


esc 2020

Le emittenti pubbliche olandese NPO, AVROTROS e NOS hanno notificato alle potenziali città ospitanti della 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2020 la data di scadenza per presentare le loro offerte.

La 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2020 si terrà nei Paesi Bassi, per la quinta volta dopo le edizioni del 1958, 1970, 1976 e 1980), in seguito alla vittoria di Duncan Laurence nell’edizione precedente, tenutasi a Tel Aviv con il brano “Arcade”. Come avviene dal 2008, il concorso sarà articolato in due Semifinali e una Finale.

Eurovision-2020-Emittenti

Sono diverse le città e le regioni che hanno mostrato l’interesse nell’ospitare l’Eurovision Song Contest 2020: Amsterdam, Arnhem, Breda, Den Bosch, Den Haag / The Hague (L’Aia/L’Aja), Leeuwarden/Friesland, Maastricht/Limburg, Rotterdam e Utrecht.

All’indomani della vittoria olandese, tredici città e regioni hanno espresso il desiderio di ospitare la manifestazione, anche se solo nove di esse hanno ufficialmente confermato la candidatura e tre di esse hanno già declinato l’invito:  La città di Tilburg aveva espresso interesse nell’ospitare la manifestazione, tuttavia in assenza di una sede adatta, ha ceduto il posto alla candidatura condivisa per l’intera provincia di Breda e ‘s-Hertogenbosch; Groninga era stata proposta come possibile sede, tuttavia il sindaco Peter den Oudsten ha declinato l’invito; e anche Zwolle (centro congressi Ijssehallen) aveva inizialmente preso parte alla selezione, ritirando la candidatura in quanto la sede proposta non rispettava i criteri imposti dalle emittenti riguardo la capacità.

  • Amsterdam con  il Centro Congressi Amsterdam RAI (Amsterdam RAI Exhibition and Convention Centre / RAI Amsterdam – Rijwiel- en Automobiel-Industrie già sede dell’Eurovision Song Contest 1970) che può contenere quasi 12,900 persone; con  la Johan Cruyff Arena /  Johan Cruijff ArenA, potendo contenere 55,000–68,000 posti (ha ospitato la finale della UEFA Champions League 1998) e lo Ziggo Dome, da 17,000 posti. In molti, però, mettono seri punti interrogativi su questa eventualità, poiché la capitale olandese è ritenuta già al limite per quanto riguarda l’arrivo di turisti.
  • Rotterdam, città del vincitore dell’Eurovision Song Contest Duncan Laurence preferirebbe (se non altro perché è nato nelle vicinanze, a Spijkenisse), con la Rotterdam Ahoy (Ahoy Rotterdam, già sede dello Junior Eurovision Song Contest 2007 e due edizioni degli MTV Europe Music Awards (nel 1997 e nel 2016) che può contenere ben oltre 16,000. 
  • L’Aia al momento non ha un sito ideale pronto prive di copertura, requisito necessario per ospitare il concorso, ma potrebbe aver modo di costruirne uno o adattarne un altro. Le due alternative sono l’installazione di un tetto temporaneo sullo Cars Jeans Stadion (15,000 posti) oppure edificare ex novo un impianto nel Malieveld, una larga area del centro città (15,000 posti).
  • Maastricht con il Maastrichts Expositie en Congres Centrum / MECC Maastricht (MECC) che può contenere circa 30,000 persone.
  • Den Bosch (‘s-Hertogenbosch) con il Brabanthallen ‘s-Hertogenbosch, il terzo maggior centro congressiper dimensioni dei Paesi Bassi, preceduto dall’Amsterdam RAI di Amsterdame dal Jaarbeurs di Utrecht, che può contenere circa 40,000 persone. Si tratta di una candidatura condivisa per la provincia del Brabante Settentrionale con Breda e il Breepark, che può contenere circa 13,000 persone.
  • Arnhem con lo stadio di calcio GelreDome, dotato di tetto retrattile, con una capienza per i concerti è di 28,000 persone. Si tratta di una candidatura condivisa con la vicina città di Nimega (Nijmegen).
  • Leeuwarden con il maggior complesso per eventi di tutta la parte nord dei Paesi Bassi, il WTC Leeuwarden / WTC Expo Leeuwarden con poco più di 30,000 posti. Un’altra possibilità risiede nell’uso del Thialf, arena di pattinaggio velocità, che si trova però a Heerenveen.
  • Utrecht con il Jaarbeurs Convention Center / Jaarbeurs Utrecht, un altro centro congressi ed esibizioni già molto utilizzato per eventi musicaliche può contenere circa 11,000 persone.

Le città e le regioni che sono state ufficializzate hanno tempo fino al 10 luglio per presentare le loro proposte. Tra i criteri richiesti da rispettare dalle città e le regioni che aspirano ad organizzare l’evento figurano: la sede del concorso (un’arena coperta con una capacità di circa 10.000 spettatori), la capacità (grandi capacità ricettive per ospitare delegazioni, artisti, stampa e fan), le strutture tecniche (programmazione di eventi sociali collaterali), l’alloggio, l’infrastruttura (infrastrutture e logistica per ospitare le delegazioni, la green room, il centro stampa, la sede principale dove si terranno gli show, i luoghi adatti ad ospitare l’Euroclub, la Cerimonia di apertura, l’Eurovision Village) e la raggiungibilità (un aeroporto internazionale con collegamenti aerei per la maggior parte delle città europee, nelle immediate vicinanze e un efficiente sistema di trasporti in città).

L’organizzazione, composta dall’EBU-UER e le emittenti pubbliche olandese NPO, AVROTROS e NOS, annunceranno la decisione finale sulla città ospitante ad agosto 2019. 

EBU-UER e NPO, AVROTROS e NOS non hanno ancora determinato le date per Eurovision 2020.

A parte delle città e delle regioni che hanno già applicato per ospitare l’Eurovision Song Contest 2020, altre città interessate possono ancora applicare la propria candidatura prima della data di scadenza del 10 luglio.

Oggi, tutte le città olandese che hanno precedentemente applicato per diventare la città ospitante dell’Eurovision Song Contest 2020 riceveranno dalle emittenti pubbliche organizzatrici NPO, AVROTROS e NOS i “Bid Books” con i criteri richiesti necessari per ospitare l’evento.

Al momento, 24 paesi hanno confermato la loro presenza: Armenia (Selezione nazionale Depi Evratesil 2020), Australia, Austria (selezione interna), Belgio (selezione interna), Bielorussia, Danimarca (selezione nazionale Dansk Melodi Grand Prix 2020, 7 marzo), Estonia (Selezione nazionale Eesti Laul 2020), Finlandia (Selezione nazionale Uuden Musiikin Kilpailu 2020), Georgia (Selezione nazionale Georgian Idol 2020), Germania, Israele (Selezione nazionale Rising Star 2020), Lituania (Selezione nazionale Eurovisizijoz 2020), Montenegro (Selezione nazionale Montevizija 2020), Norvegia (Selezione nazionale Norsk Melodi Grand Prix 2020), Paesi Bassi (organizzatore, selezione interna), Portogallo (Selezione nazionale Festival da Canção 2020), Repubblica ceca (Selezione nazionale Eurovision Song CZ 2020), Romania, San Marino, Spagna, Svezia (Selezione nazionale Melodifestivalen 2020), Ucraina (Selezione nazionale Vidbir 2020) e Ungheria.

Anche se l’elenco definitivo dei paesi partecipanti all’edizione 2020 dell’ESC sarà possibilmente soggetta a cambiamenti fino al rilascio della lista ufficiale dei partecipanti da parte dell’EBU-UER in programma nel mese di Gennaio 2020. Il termine per i paesi partecipanti per presentare le loro domande di partecipazione preliminare si concluderà entro il 15 settembre 2019. In seguito tutti i paesi partecipanti avranno un periodo di grazia entro il 10 ottobre 2019 per confermare ufficialmente la propria iscrizione o ritirarsi senza pagare la penale, novità introdotta dall’EBU-UER l’edizione 2015. Dopo quella data, non sarà più possibile il ritiro, o meglio, sarà possibile ma pagando una sanzione monetaria. Il sorteggio che determinerà la composizione delle Semifinali (in quale metà delle due Semifinali si esibiranno i Paesi sorteggiati) e la Semi-Finale in cui avrà diritto di voto i Paesi già qualificati alla Finale (Big Five + Israele), si svolgerà a fine gennaio.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...