Sanremo 2020: Biglietti per il Festival di Sanremo 2020

Senza-nome-300x148.png

Sono in prevendita dall’8 gennaio, i biglietti per il Festival di Sanremo 2020. I costi sono rimasti invariati per entrambi i settori, perciò chi vorrà assistere alla prossima edizione della manifestazione dovrà sborsare la medesima cifra di un anno fa.

Mercoledì 8 Gennaio 2020, dalle 9.00 alle 14.00, avrà luogo la prevendita degli abbonamenti per assistere al 70° Festival della Canzone Italiana, in programma al Teatro Ariston di Sanremo dal 4 all’8 Febbraio 2020, a prezzi invariati rispetto alla scorsa edizione. Gli abbonamenti alle 5 serate potranno essere prenotati esclusivamente attraverso una scheda compilabile on-line all’indirizzo: http://sanremo2020.aristonsanremo.com 

I prezzi degli abbonamenti, fissato d’intesa con il Comune di Sanremo, per un posto in platea sono fissati nella cifra di 180 € per la singola serata e per le prime 4. La serata finale, su posto singolo, avrà invece un costo di 660 €. L’abbonamento a un posto in platea viene complessivamente 1.290 €, mentre per la Galleria si dovrà spendere 672 € per tutte e cinque le serate. Il posto singolo in Galleria costa 100 €.

Per la finale, il prezzo sale a 320 €, qualora i biglietti fossero ancora disponibili. Ogni tagliando sarà nominativo (con stampa sul “biglietto” stesso del nome, cognome, luogo e data di nascita), per cui l’ingresso avverrà con la verifica del biglietto accompagnato da un proprio documento d’identità valido. Tutte le informazioni saranno consultabili sul sito.

Gli abbonamenti alla platea o alla galleria dovranno essere necessariamente prenotati su questo sito, attraverso la compilazione del modulo online. Le date sono quelle già note del 4, 5, 6, 7 e 8 febbraio.

Sono già noti i nomi dei concorrenti che prenderanno parte alla categoria Nuove Proposte, mentre si attende ancora l’annuncio di coloro che invece faranno parte della categoria Campioni. Amadeus, conduttore e direttore artistico, ha invece dichiarato di aver già scelto tutti i partecipanti, che saranno 22 e non 20 come annunciato in precedenza.

Sui nomi dei Campioni, vige invece il più stretto riserbo. Si è fatto il nome di Arisa, l’unico a sembrare praticamente certo, e quello di Noemi, che ha invece smentito il ritorno sulle tavole dell’Ariston con un brano di Fabrizio Moro. Rimane invece aperta la possibilità Irene Grandi con un brano di Vasco Rossi, e quella di Diodato, che correrebbe da solo dopo la partecipazione con Roy Paci.

Da decidere, invece, i nomi delle vallette. Le dame potrebbero essere addirittura 10, ma ancora non si conosce la loro identità né quello che faranno sul palco. La presenza di Tiziano Ferro è invece confermata per tutte le serate, compresa l’ospitata di Roberto Benigni che ha dichiarato di essere pronto a tornare all’Ariston durante una delle ultime puntate di Che Tempo Che Fa.

La prima conferma ufficiale è stata però quella di Lewis Capaldi, primo ospite internazionale della prossima edizione di Sanremo. Tra le novità di Sanremo 2020, c’è infatti anche il ritorno degli ospiti internazionali, che invece erano mancati nelle edizioni a conduzione Baglioni che aveva voluto incentrare le ospitate sugli artisti italiani.

Noto anche il regolamento e le votazioni, che saranno affidate alle tre giurie competenti. Tornano in gara anche i Giovani, che nel 2019 avevano preso parte alla gara principale con l’incredibile vittoria di Mahmood in Soldi. Solo per la Sezione Nuove Proposte, sono previste le eliminazioni. Gli artisti più giovani faranno da apripista ai Campioni. Sarà possibile ascoltare i brani già dalla prima serata.

La 70esima edizione del Festival di Sanremo si presenta quindi come un’edizione corale, con la conduzione e la direzione artistica a forte matrice aziendale. Non a caso, la prima conduzione di Amadeus arriva per l’edizione a cifra tonda, così com’era stato annunciato dalla direttrice di Rai1 Teresa De Santis.