Sanremo 2020: Ecco il primo video promozionale del Festival – Aggiornato


A pochi giorni dalla finale di Sanremo Giovani 2019 che ha annunciato le otto Nuove Proposte di Sanremo 2020, ecco il primo video promozionale della 70ma edizione della manifestazione canora. 

Lo spot pubblicitario, che vede ad Amedeus protagonista è stato lanciato durante la prima puntata ‘La porta dei sogni’, programma condotto da Mara Venier.

Il promo di Sanremo 2020 è ambientato nell’anno 1969. Anno del diciannovesimo festival condotto da Nuccio Costa e Gabriella Farinon. Protagonista una famiglia dell’epoca radunata davanti allo schermo in bianco e nero per seguire la kermesse. In quel momento, sta cantando Nada con il brano piazzato al quinto posto quell’anno: “Ma che freddo fa”. Un bambino, che ‘casualmente’ si chiama Amedeo (vero nome di Amadeus), si scatena cantando a squarciagola il ritornello della canzone ma, forse per le troppe urla, viene richiamato prontamente da sua madre per riportare l’ordine.

vlcsnap-2019-12-20-23h28m17s099

Compare così il logo dell’edizione numero 70 in onda dal 4 febbraio su Rai 1, supportato anche da Rai 2 e Rai Play, la piattaforma web dove andrà in onda il nuovo dopofestival ribattezzato “L’altro festival” condotto da Nicola Savino.

Aggiornamento: Cresce l’attesa per Sanremo 2020. In attesa dell’appuntamento del 6 gennaio in prima serata su Rai1, la puntata speciale del quiz “I soliti ignoti” condotta da Amadeus che avrà per protagonisti i 22 big in gara al Festival, arrivano in tv i primi tre spot della settantesima edizione della manifestazione. Ci sono i filmati delle esibizioni di Nada, Rino Gaetano e Ricchi e Poveri. 

I tre spot raccontano in modo simpatico e divertente la crescita di Amadeus: da bambino guardava il Festival con i genitori e i nonni cantando “Ma che freddo fa” di Nada (la cantante lo presentò in gara al Festival di Sanremo 1969, quando Amadeus – classe 1962 – aveva 7 anni); da adolescente con i suoi genitori cantando “Gianna” di Rino Gaetano (Festival del 1978); ventenne guardava Sanremo con la sua fidanzata, cantando “Sarà perché ti amo” dei Ricchi e Poveri (quinti nell’edizione vinta da Alice con “Per Elisa”).

Il Festival di Sanremo 2020 debutterà il 4 febbraio e l’ultima serata andrà in onda dal Teatro Ariston l’8.

Da mercoledì 8 Gennaio 2020, dalle 9.00 alle 14.00, avrà luogo la prevendita degli abbonamenti per assistere al 70° Festival della Canzone Italiana. La manifestazione è in programma al Teatro Ariston di Sanremo dal 4 all’8 Febbraio 2020, a prezzi invariati rispetto alla scorsa edizione. Gli abbonamenti alle cinque serate potranno essere prenotati esclusivamente attraverso una scheda da compilare online sul sito ufficiale della biglietteria del Festival.

Alla sua prima volta sul palco dell’Ariston, Amadeus ha deciso di essere affiancato da uno degli artisti più amati del panorama musicale italiano, in un ruolo non ancora reso noto. Perché Tiziano Ferro sarà sul palco del Teatro Ariston per tutte le serate di Sanremo 2020.

La settantesima edizione del Festival andrà in onda da martedì 4 febbraio 2020 fino a sabato 8 febbraio 2020 su Rai Uno, in diretta dal teatro dell’Ariston come di consuetudine e condotta per il primo anno da Amadeus, con l’inizio previsto intorno alle ore 21.00.

I big in gara al Festival di Sanremo, che presenteranno dei brani inediti e si esibiranno nel corso delle cinque serate del Festival, saranno annunciati su Rai Uno il 6 gennaio 2020, in occasione della puntata de I Soliti Ignoti – Speciale Lotteria Italia.

Nonostante non ci siano ancora dei nomi ufficiali, da settimane impazza le indiscrezioni sui big in gara, la lista dei cantanti che potrebbero partecipare al Festival di Sanremo 2020 vede, tra gli altri, i nomi di Irene Grandi, Francesco Renga, Enrico Ruggeri, Marco Masini, Giordana Angi, Alberto Urso, Anastasio, Francesco Gabbani, Levante, Rancore e i Pinguini Tattici Nucleari.

Dopo la finale di Sanremo Giovani 2019 del 19 dicembre 2019, che ha visto esprimersi la Commissione Musicale presieduta dal direttore artistico del Festival Amadeus (e composta da Claudio Fasulo, Leonardo De Amicis, Massimo Martelli e Gianmarco Mazzi), la Giuria Demoscopica, la Giuria Televisiva e il pubblico attraverso il Televoto, sono invece noti tutti i nomi dei cantanti che parteciperanno al concorso delle “Nuove Proposte” del Festival di Sanremo 2020. Si tratta di una competizione parallela a quella dei Big, che si svolgerà durante quattro delle cinque serate del Festival (il vincitore delle Nuove Proposte sarà infatti annunciato il 7 febbraio 2020). I concorrenti delle Nuove Proposte vengono da Sanremo Giovani, SanremoYoung e Area Sanremo.

Ecco i cantanti e le canzoni in gara per la sezione Nuove Proposte:

  • SanremoYoung – Tecla Insolia con “8 marzo”
  • Sanremo Giovani – Fadi con “Due noi”
  • Sanremo Giovani – Leo Gassman con “Vai bene così”
  • Sanremo Giovani -Marco Sentieri con “Billy Blu”
  • Sanremo Giovani – Fasma con “Per sentirmi vivo”
  • Sanremo Giovani – Eugenio in Via di Gioia con “Tsunami”
  • Area Sanremo – Matteo Faustini con “Nel bene e nel male”
  • Area Sanremo -Gabriella Martinelli e Lula con “Il gigante d’acciaio”

Oltre alle canzoni in gara, un elemento fondamentale del Festival di Sanremo è da sempre dato dal parterre di ospiti italiani e internazionali attesi sul palcoscenico del Teatro Ariston. Anche in questo caso ci sono per ora poche ma significative conferme: è il caso di Fiorello, che sarà ospite del Festival ed è legato con Amadeus da un rapporto ventennale di amicizia e collaborazione. Insieme a Fiorello era atteso anche Jovanotti, altro grande amico e partner di Amadeus, ma l’indiscrezione è stata smentita ed è ormai certa la sua assenza.

Tra gli ospiti italiani ci sarà Roberto Benigni, che intervistato da Fabio Fazio ha confermato la sua presenza; ci saranno anche Albano e Romina in veste di superospiti, dopo la partecipazione al Festival nel 2015. 

Sugli ospiti internazionali al momento si sa ancora meno delle già poche informazioni circa gli ospiti italiani. L’unica presenza per il momento confermata da fonti vicine alla Rai è quella di Lewis Capaldi, l’artista scozzese rivelazione di quest’anno, che a soli 23 anni ha realizzato il disco più venduto del 2019 in Regno Unito.

Come nel caso dei cantanti in gara, non si sa ancora molto sui co-conduttori della prossima edizione di Sanremo, quello certo al momento è che ci sarà Tiziano Ferro in veste di co-conduttore e ospite fisso durante tutte e cinque le serate del Festival. 

Secondo un’indiscrezione pubblicata dal Corriere della Sera, potrebbero essere ben 10 le donne che saliranno sul palco dell’Ariston. Tra queste, le più chiacchierate sono di certo Vanessa Incontrada, Georgina Rodríguez, Diletta Leotta, Simona Ventura e Antonella Clerici. Amadeus ha confermato l’ipotesi delle 10 donne per le 5 serate del festival, parlando in un’intervista di star lavorando a una kermesse “all’insegna delle donne”.

Amadeus ha già cambiato alcune delle regole stabilite dal suo predecessore Claudio Baglioni: la variazione più significativa finora è sicuramente la scelta di separare nuovamente la gara dei Big dal concorso Nuove Proposte. Una decisione che ha fatto discutere, considerato che durante l’edizione precedente era stato proprio un giovane a trionfare. L’altro cambiamento nel regolamento riguarda le cover protagoniste della serata dei duetti, che prima non valevano nella gara dei Big e che invece quest’anno contribuiranno a determinare il punteggio dei cantanti in gara.

Il Festival di Sanremo mette al centro delle 5 serate la competizione tra i big in gara e in generale la musica italiana, protagonista indiscussa della kermesse. Come abbiamo già anticipato, il Festival si articola in cinque serate dal 4 all’8 febbraio 2020, che si svolgono secondo il programma comunicato dalla Rai:

  • La prima serata di martedì 4 febbraio 2019. Durante la prima serata del 4 febbraio si esibiranno 10 Big in gara (chiamati nel regolamento “Campioni”) e 4 concorrenti della sezione Nuove Proposte; di questi, saranno solo in due a superare il turno e partecipare alla fase successiva.
  • La seconda serata di mercoledì 5 febbraio 2020. Nella seconda serata di mercoledì 5 febbraio si esibiranno i restanti 10 Big in gara, seguiti dagli altri 4 cantanti del concorso Nuove Proposte. Anche durante questa serata verranno selezionati solo due artisti tra i Giovani, meritevoli di passare alla fase successiva della selezione.
  • La terza serata di giovedì 6 febbraio 2020. La serata di giovedì 6 febbraio sarà dedicata alle cover, che quest’anno faranno parte della competizione. I cantanti in gara sceglieranno chi portare sul palco dell’Ariston per la serata dei duetti; le cover dovranno far parte del repertorio della storia del Festival di Sanremo. Si esibiranno anche i restanti 4 concorrenti del concorso Nuove Proposte: alla fine della serata ne resteranno solo due, che si sfideranno nella finalissima del giorno dopo.
  • La quarta serata di venerdì 7 febbraio 2020. Durante la quarta serata di venerdì 7 febbraio tutti e 20 i cantanti in gara si esibiranno cantando i loro brani. Sarà poi il momento della finale per il concorso Nuove Proposte: alla fine della serata, infatti, verrà decretato il vincitore del concorso.
  • La quinta e ultima serata di sabato 8 gennaio 2020. Nell’ultima serata di sabato 8 febbraio i Campioni in gara si esibiranno per l’ultima volta: durante la finale verranno assegnati i premi di Sanremo e verrà annunciato il vincitore della settantesima edizione del Festival della canzone italiana.

Il regolamento della70ª edizione del Festival della Canzone Italiana, in onda su Rai1 dal 4 all’8 febbraio, resta invariato per molte delle sue parti rispetto alle edizioni precedenti. Come abbiamo già anticipato, ci sono tuttavia alcune novità in controtendenza rispetto alle passate edizioni del Festival.

Eccole elencate:

La sezione Nuove Proposte torna a essere divisa dalla competizione dei Big, a differenza delle edizioni condotte da Claudio Baglioni in cui il concorso era diventato unico.

Durante la serata dei duetti non verranno cantati gli inediti dei cantanti in gara, ma alcune cover di canzoni italiane che hanno segnato la storia del Festival di Sanremo.

A differenza delle passate edizioni, la serata delle cover farà parte della competizione dei Big, quindi non verrà premiata separatamente come avvenuto lo scorso anno (quando fu Motta insieme a Nada a vincere la serata dei duetti).

Cambia il sistema di voto, con l’alternanza di diverse giurie che voteranno i cantanti serata per serata.

Tra gli elementi più importanti del Festival di Sanremo c’è il sistema di attribuzione dei voti durante il concorso, che concorrono a decretare il vincitore finale della kermesse. Protagonista di diverse polemiche durante la scorsa edizione, il sistema di voto durante le cinque serate ha subito delle variazioni con il nuovo regolamento voluto da Amadeus. Per l’edizione 2020 di Sanremo ogni sera voterà una giuria diversa:

La Giuria Demoscopica attribuirà i voti ai 20 big in gara, rispettivamente per le 10 esibizioni della prima e della seconda serata martedì 4 e mercoledì 5 febbraio.

Durante la serata di giovedì 6 febbraio, dedicata alle cover e ai duetti, sarà la Giuria dei musicisti e vocalist dell’Orchestra ad attribuire i voti ai cantanti in gara.

Per la quarta serata di venerdì 7 febbraio sarà la Giuria della Stampa, Tv, Radio e Web a votare i Big in gara.

Nella serata finale di sabato 8 febbraio saranno impegnate le Giurie Demoscopica e della Stampa, a cui si aggiungerà il risultato del televoto.

Per partecipare a Sanremo 2020 tra le file del pubblico è possibile acquistare il proprio abbonamento a partire da mercoledì l’8 gennaio 2020 dalle ore 9.00 fino alle 14.00, attraverso una procedura di richiesta scritta compilabile sul sito di Sanremo 2020. Per il momento, quindi, sono in vendita solo gli abbonamenti, con un costo totale che oscilla tra un minimo di 672 per la Galleria e un massimo di 1290 euro per la Platea. Circa i biglietti per le singole serate, attraverso il suo sito la Rai comunica che non è certa la loro messa in vendita (come invece è accaduto nella precedente edizione).

Sanremo 2020 sarà trasmesso in prima serata su Rai Uno in Eurovisione; sarà possibile seguire il festival anche in radio. Per rivedere le serate di Sanremo sarà possibile collegarsi a RaiPlay, il canale in streaming della Rai disponibile grazie a un’app dedicata.

In occasione della settantesima edizione di Sanremo, il Dopofestival viene sostituito da Altro Festival, disponibile solo in diretta e in streaming su Raiplay: comincerà alla fine delle cinque serate e sarà condotto da Nicola Savino. Durante Altro Festival cantanti e ospiti della kermesse, giornalisti ed esperti saranno insieme per commentare i momenti più importanti di Sanremo 2020.

Il vincitore della sezione Campioni del Festival rappresenterà l’Italia all’Eurovision Song Contest 2020, che si terrà a Rotterdam, nei Paesi Bassi. A differenza delle edizioni precedenti, gli artisti devono comunicare in anticipo ed entro la data della prima serata l’accettazione alla partecipazione all’Eurovision Song Contest, in caso contrario la Rai si riserva di scegliere il partecipante all’Eurovision in base a propri criteri.