ESC 2020 – Spagna: Ecco “Universo” di Blas Cantó per Rotterdam 2020

Publication1

L’emittente pubblica spagnola TVE ha presentato “Universo“, la canzone con cui Blas Cantó rappresenterà la Spagna alla 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si terrà presso l’Ahoy Rotterdam di Rotterdam, nei Paesi Bassi, il 12, 14 e 16 maggio del prossimo anno, in seguito alla vittoria di Duncan Laurence nell’edizione precedente tenutasi a Tel Aviv con il brano “Arcade”.

82947291_10157604170360950_1477608551009484800_o

La canzone è un electropop e ha uno stile nuovo e rischioso per Blas, ma rimane fedele alla sua tipica essenza pop. È stata composta da Blas, al fianco di Dan Hammond, Dangelo Ortega, Maciej Mikolaj Trybulec (che ha collaborato con il grupo ceco Lake Malawi e alla sua canzone “Friend of a friend”, rappresentanti della Repubblica Ceca nel 2019) e Ash Hicklin (che ha lavorato con artisti eurovisivi come Tom Dice (candidato dal Belgio nel 2010) o Waylon (Paesi Bassi nel 2014 e 2018), e prodotta e prodotta da Dan Hammond e Maciej Mikolaj.

“Ho scritto questa canzone in un momento della mia vita in cui, probabilmente, in un atto di codardia, non ho alzato la voce. Non ho detto quello che sentivo pensando che sarebbe stato molto più facile. E mi sbagliavo. Ho chiuso gli occhi e, con tutto la mia forza, mi sono scusato con l’Universo… Universo riflette un mondo simile al mio e, ascoltandolo, il pubblico potrà scoprire la mia evoluzione. Penso che sia un ottovolante di emozioni. La canzone ha uno stile nuovo e un pò rischioso per me, ma, allo stesso tempo, conserva la mia essenz”, così definisce Blas Cantó il suo brano con cui si esibirà sul palco di Rotterdam alla fine del festival il 16 maggio. 

Il video di “Universo”, brano scelto tra 50 proposte,  è una produzione che vede oscurità, freddo e nebbia avvolgere il cantante all’inizio della canzone, prosegue poi con Cantó che cammina attraverso un paesaggio inospitale e desolato. Nel corso del video, Blas riflette sulle sue azioni passate e si scusa per ciò che ha commesso di sbagliato al fine di cambiare il suo destino.

Girato alle Isole Canarie, tra Lanzarote e Tenerife con la regia di Cristian Velasco, il video di “Universo” è stato sviluppato con un team di circa 70 persone ed è stato disegnato da Ana Locking.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Blas Cantó, che ha il compito di arginare il disastro della TVE degli ultimi anni (a parte i due decimi posti di Pastora Soler (2012) e Ruth Lorenzo (2014), nelle ultime quindici edizioni non ha mai superato il quindicesimo posto con la punta verso il basso dell’ultimo posto nel 2018 per Manel Navarro) è l’undecimo concorrente in gara all’edizione 2020 dell’Eurovision Song Contest dopo gli Hooverphonic per il Belgio, VICTORIA per la Bulgaria, Sandro Nicolas per il Cipro, Vincent Bueno per l’Austria con “Alive”, Tornike Kipiani – თორნიკე ყიფიანი per la Georgia, Jeangu Macrooy per i Paes Bassi, Tom Leeb per la Fracia, Vasil Garvanliev (Васил Гарванлиев) per la Macedonia del Nord ed Arilena Ara con “Shaj” (Swear) – la seconda canzone (terzo titolo delle canzoni) che viene svelata nel novero di quelle che parteciperanno all’Eurovision Song Contest 2020. Facendo la Spagna parte dei Big Five, Blas si esibirà direttamente nella finale del 16 maggio 2020.

Da ricordare che lo scorso 5 ottobre 2019 l’emittente radiotelevisiva spagnola RTVE ha confermato di aver selezionato internamente l’artista come rappresentante della Spagna all’Eurovision Song Contest 2020, a Rotterdam nei Paesi Bassi.

Il cantante ha un ottimo curriculum musicale ed ha anche una grande esperienza live, così come in televisione, ed ha un grande sostegno da parte dei fan eurovisivi che da tempo lo acclamavano a gran voce.

wsi-imageoptim-blas-new-1024x576

Blas Cantó, vincitore della quinta edizione del concorso televisivo spagnolo Tu cara me suena (TCMS) – in Italia noto come Tale e Quale Show (Your Face Sounds Familiar), di 27 anni proveniente dalla regione della Murcia, è un cantante attivo nella scena musicale spagnola dagli anni 2000 e conta ben 6 album pubblicati, cinque come membro degli Auryn (la boyband che per sette anni ha vinto praticamente tutto in Spagna composta da Álvaro Gango, Carlos Marco, David Lafuente, Dani Fernández e lui stesso) e uno, l’ultimo pubblicato, da solista. Inoltre, Blas ha ricevuto numerosi riconoscimenti e premi mentre era nel gruppo Auryn, tra cui un LOS40 Music Award e un MTV EMA. 

Nei suoi inizi nel 2000 con soli 8 anni ha vinto il concorso di Teresa Rabal ‘Premios Veo Veo’. Due anni dopo, nel 2002 è tornato a competere nei ‘Premios Veo Veo’ e ha vinto il primo posto nella finale regionale, il primo premio nella finale nazionale e il terzo posto in rappresentanza della Spagna.

Nel 2004 si è presentato al programma televisivo spagnolo, presentato da Carlos Lozano, l’Eurojunior, utilizzato per selezionare il rappresentante della Spagna allo Junior Eurovision Song Contest 2004, diventando così finalista dietro la vincitrice María Isabel.

Nel 2010  tentò la partecipazione all’Eurovision Song Contest, nella selezione on-line de Destino Oslo 2010 con il brano “Hoy quisiera” senza riuscirci, così come andò male anche un successivo tentativo per l’Eurovision Song Contest, in particolare per l’edizione 2011 nel Destino Eurovisión, la selezione nazionale spagnola del 2011 con il brano “Volver”, dove è arrivato secondo e fu superato nella selezione nazionale da Lucía Pérez.

Nello stesso anno è diventato membro del gruppo AURYN, dove ha vinto i LOS40 Music Awards e gli MTV Europe Music Awards. 

Nel 2016, dopo aver lasciato il gruppo Auryn, Blas ha iniziato una nuova fase nel programma televisivo Tu cara me suena (il format originale da cui è derivato Tale e quale show) da Antena 3, diventato successivamente il vincitore della stagione.

A Marzo 2017 ha pubblicato il suo primo singolo, “In your bed”,  lo stesso giorno che ha vinto la quinta edizione di Tu cara me suena.

Nel Agosto 2017 ha pubblicato un nuovo singolo chiamato Drunk and Irresponsible. All’inizio del 2018, ha pubblicato il suo singolo «Él no soy yo», composto dal cantautore Leroy Sánchez, un singolo con il quale ha raggiunto il suo più grande successo, arrivando avere un disco d’oro e di platino, con oltre 51 milioni di visualizzazioni sul video ufficiale su YouTube ed è stato il numero 1 nella lista de Los 40 principales.

In settembre 2018, Blas Cantó ha pubblicato il suo album Complicado che in appena 1 settimana dalla sua uscita ha raggiunto il numero 1 negli album più venduti in Spagna.

https://www.instagram.com/blascanto_es/ https://www.facebook.com/blascantoES/ https://twitter.com/blascanto/

La Spagna è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Tel Aviv da Miki e il brano “La Venda” (The blindfold, La benda) – scelti attraverso il 34% dei voti del pubblico su dieci canzoni nella selezione nazionale: Operación Triunfo 2019 -, pubblicato il 18 gennaio 2019 dall’etichetta discografica Universal Music Spain. Il brano è scritto da Adrià Salas e prodotto da Oriol Padrós.

Facendo la Spagna parte dei Big Five, il brano ha avuto accesso direttamente alla serata finale del 18 maggio 2019. Nonostante si sia esibito per ultimo nella serata finale e la canzone sia un’esplosione di festosità, si è classificato 22º su 26 partecipanti con 54 punti totalizzati, di cui 53 dal televoto e uno solo dalle giurie. È stato il più votato dal pubblico in Portogallo, ma è arrivato ultimo nel voto della giuria.

Dal 1961, la Spagna ha partecipato ininterrottamente all’Eurovision Song Contest, vincendo due volte: nel 1968 la vittoria venne assegnata a Massiel mentre nel 1969 la cantante Salomé dovette condividere il premio con altre tre cantanti Lulùche rappresentò il Regno Unito, Frida Boccara per la Francia e Lenny Kuhr per i Paesi Bassi. Le quattro canzoni avevano raggiunto lo stesso punteggio e in mancanza di un preciso regolamento la vittoria venne assegnata ex aequo. In seguito per evitare questo inconveniente fu modificato il regolamento in modo tale da avere sempre un unico vincitore. Negli anni settanta le canzoni proposte hanno ottenuto ottimi piazzamenti ma in seguito non sono mai entrate tra le prime 10 posizioni.

Dal 2000 la Spagna fa parte dei Big Five assieme a Francia, Germania, Regno Unito e Italia. Nonostante i pessimi risultati degli ultimi anni, tra cui due ultimi posti, accede di diritto alla serata di finale. Nel 2012 è tornata tra i primi dieci con Pastora Soler e nel 2014 con Ruth Lorenzo.