JESC 2020: UA:PBC conferma la partecipazione dell’Ucraina a Varsavia 2020

L’emittente pubblica ucraina UA:PBC/UA: ПЕРШИЙ ha annunciato che l‘Ucraina parteciperà alla 18ª edizione dello Junior Eurovision Song Contest 2020 che si terrà per la seconda volta in Polonia a Varsavia, che diventa così il primo Paese ad ospitare l’evento per due occasioni consecutive, il prossimo 29 novembre 2020.

Quest’anno l’Ucraina farà la sua quindicesima apparizione allo Junior Eurovision Song Contest. I dettagli su come verrà selezionata il rappresentante ucraino e la rispettiva canzone per lo Junior Eurovision Song Contest 2020 devono ancora essere annunciati.

La procedura di selezione nazionale che l’emittente pubblica ucraina NTU (UA:PBC, НТКУ, UΛ:Перший) ha utilizzato negli ultimi due anni è stata una selezione nazionale online per evitare i costi di uno spettacolo televisivo, da cui il vincitore è stato selezionato da una giuria professionale in base all’opinione pubblica.

L’Ucraina ha sempre partecipato sin dal suo debutto nel 2006. Nelle sue 13 participazioni precedenti il Paese ha raccolto una vittoria, nel 2012 con Anastasiya Petryk e la sua “Nebo” (Небо), e due secondi posti, con Viktoria Petryk nel 2008 e con Sofia Tarasova nel 2013. L’Ucraina ha inoltre ospitato l’evento per due volte, sempre a Kiev, nel 2009 e nel 2013. In entrambi i casi, come conduttore si è visto Timur Miroshnychenko, che avrebbe poi presentato anche l’edizione 2017 dell’Eurovision maggiore. Ad affiancare Miroshnychenko sono state in un caso Ani Lorak e nell’altro caso Zlata Ognevich.

• Ucraina allo Junior Eurovision Song Contest:

  • 2006: Nazar Slyusarchuk (Назарий Стинянский) – “Khlopchyk Rock ‘n’ Roll” (Хлопчик рок ‘н’ ролл, Rock ‘n’ roll boy), 9° – 58 punti
  • 2007: Ilona Galitska (Илона Галицкая) – “Urok hlamuru” (Урок гламуру, Lesson of glamour), 9° – 56 punti
  • 2008: Viktoria Petryk (Виктория Петрик) – “Matrosy” (Матроси, Sailors), 2° – 135 punti
  • 2009: Andranik Alexanyan (Андранік Алексанян,Անդրանիկ Ալեքսանյան) – “Try topoli, try surmy” (Три тополі, три сурми, Three poplars, three trumpets), 5° – 89 punti
  • 2010: Yulia Gurska (Юлія Гурська) – “Miy litak” (Мій літак, My plane), 14° – 28 punti
  • 2011: Kristall (Кочегарова Крістіна) – “Evropa” (Європа, Europe), 11° – 42 punti
  • 2012: Anastasiya Petryk (Настя Петрик) – “Nebo” (Небо, Sky), 1° – 138 punti
  • 2013: Sofia Tarasova (Софія Тарасова) – “We Are One”, 2° – 121 punti
  • 2014: Sympho-Nick (Трио «Sympho-Nick»: Sofiya Kutsenko / София Куценко, Marta Rak / Марта Рак e Amalia Krymskaya / Амалия Крымская) – “Pryyde vesna” (Прийде весна, Spring will come), 6° – 74 punti
  • 2015: Anna Trincher (Анна Трінчер) – “Pochny z sebe – Start with yourself” (Почни з себе, Start with yourself), 11° – 38 punti
  • 2016: Sofia Rol (Софія Роль) – “Planet Craves For Love” (Планета жаждет любвиf), 14° – 30 punti
  • 2017: Anastasiya Baginska (Anastasia Baginskaya / Анастасію Багінську) – “Не зупиняй” (Ne zupyniay, Don’t stop), 7° – 147 punti
  • 2018: Darina Krasnovetska (Дарина Красновецкая) – “Say Love”, 4° – 182 punti
  • 2019: Sophia Ivanko (Софiя Iванько) – “The Spirit of Music” (Koly zdaietsia, Коли здається; When It Seems), 15° – 59 punti

Lo Junior Eurovision Song Contest 2020 sarà la diciottesima edizione del concorso canoro per bambini e ragazzi dai 9 ai 14 anni. L’evento si svolgerà a Varsavia in Polonia, che diventa così la prima nazione ad ospitare l’evento per due occasioni consecutive. La manifestazione sarà ospitata dall’emittente pubblica polacca TVP, dopo che Viki Gabor ha conquistato la seconda vittoria polacca consecutiva con la canzone ″Superhero″. Lo spettacolo quest’edizione, si svolgerà in uno studio televisivo nella capitale polacca. L’EBU-UER, ha spiegato che la scelta di non svolgere l’evento in un’arena è dovuto all’impatto causato dalla pandemia di COVID-19, che ha coinvolto diverse regioni del mondo tra cui, più duramente, la Cina, l’Europa e gli Stati Uniti, e che infatti ha anche causato la cancellazione dell’Eurovision Song Contest 2020, e quindi per questo motivo è stato deciso di svolgere l’evento in una sede più ristretta e non in una grande arena come si è visto negli anni precedenti, per la salvaguardia dei giovani artisti.

I due potenziali studi televisivi in corsa per ospitare l’evento, entrambi con una capienza di circa 1.500 m² sono: Studio ATM e Studio Transcolor. Entrambi gli studi sono stati utilizzati da TVP per la produzione su larga scala di talent show e spettacoli musicali. 

Durante la trasimissione Eurovision: Europe Shine a Light, è stato reso noto lo slogan ed il logo di questa edizione. Lo slogan di questa edizione è #MoveTheWorld!. Il logo di questa edizione è una grande sfera rappresentante il globo terrestre, composto da tanti fili di luci. Maciej Łopiński, portavoce di TVP, ha spiegato che l’ideazione del logo è stata sviluppata per rappresentare i valori dell’unità, della gentilezza e della cooperazione durante la pandemia globale.

Ad oggi i seguenti Paesi hanno confermato la loro partecipazione: Francia, Georgia, Irlanda, Italia, Paesi Bassi, Polonia (paese organizzatore), Russia, Spagna ed Ucraina.