ESC 2021 – Slovenia: Aperto il termine per la presentazione dei brani per Ana Soklič

image-700x420-p1ed43n51f1q8p14krqim1l681fs81

L’emittente pubblica slovena RTV SLO ha aperto il termine per la presentazione dei brani per determinare il brano con cui Anna Soklič si esibirà nella 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2021, che si terrà presso l’Ahoy Rotterdam a Rotterdam, nei Paesi Bassi, il 18, 20 e 22 maggio 2021.

Inoltre, RTV SLO ha reso noto che organizzerà una selezione nazionale per determinare la canzone che Anna Soklič porterà all’Eurovision Song Contest 2021.

Il termine per la presentazioni dei brani per inviare i brani all’emittente pubblica slovena è aperto fino alla mezzanotte del 30 settembre 2020.

Tutti coloro che sono interessati a partecipare alla selezione nazionale slovena del brano per l’ESC 2021 sono invitati a presentare le loro canzoni all’emittente pubblica tramite un modulo web, che è disponibile qui, e allegare la domanda di partecipazione compilata insieme al brano in formato mp3, descrizione della performance creativa-musicale degli autori, la dimensione di tutti i file insieme non deve superare i 20 Mb, le canzoni dovranno durare al massimo 3 minuti ed essere in linea con le regole dell’Eurovision Song Contest 2021.

Tutti i brani ricevuti saranno valutati da una commissione composta da un minimo di tre membri.

RTV SLO pubblicherà l’elenco dei brani selezionati sul sito ufficiale www.rtvslo.si/evrovizija2021 entro il 31 dicembre 2020, mentre ulteriori dettagli sulla selezione nazionale slovena del brano per Anna Soklič saranno in un secondo momento.

Il brano selezionato con cui Anna Soklič rappresenterà la Slovenia a Rotterdam 2021 verrà scelta entro il 9 marzo 2021, come da regolamento ufficiale dell’Eurovision Song Contest.

Il modulo della domanda di partecipazione è disponibile in sloveno qui (VabiloIzjava, Obvestilo posameznikom glede obdelave osebnih podatkov). Facebook EMAEvrovizija Instagram EMAEvrovizija Youtube EMAEvrovizija

A proposito del brano che vorrebbe portare all’Eurovision Song Contest 2021, Ana ha spiegato: “Quale dovrebbe essere la canzone che voglio cantare nel 2021? . Lo saprò quando la ascolterò. Per poter dire semplicemente come deve essere, al momento non posso farlo. Lo senti solo quando lavori. Solo perché canto principalmente delle ballate nelle competizioni, questo non significa assolutamente che io mi avvicini alla vita in quel modo.Adoro il “groove” e il “drive”, questa è la cosa reale.”

La cantante e compositrice slovena Ana Soklič avrebbe dovuto rappresentare la Slovenia all’Eurovision Song Contest 2020 con il brano “Voda’’ prima che l’evento fosse cancellato a causa della pandemia di COVID-19 del 2019-2020 (Coronavirus).

www.rtvslo.si/evrovizija2021
#songs #publiccall #vabilo #eurovision #evrovizija #rotterdam Televizija Slovenija RTVSLO.si – Zabava in slog

Nel 2020, la 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2020 avrebbe dovuto svolgersi presso l’Ahoy Rotterdam di Rotterdam nei Paesi Bassi, in seguito alla vittoria di Duncan Laurence nell’edizione precedente, il 12, 14 e 16 maggio 2020; tuttavia, la pandemia di COVID-19 del 2019-2020, comunemente indicata come epidemia di Coronavirus in corso non ha permesso il regolare svolgimento della manifestazione, per la quale si è reso necessario, per la prima volta nella sua storia, un annullamento.

La Slovenia è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Tel Aviv dal duo musicale indie pop sloveno Zala Kralj & Gašper Šantl, noti anche come Zalagasper, con il brano “Sebi” (No, Thanks!) – scelti attraverso la selezione slovena per l’Eurovision Song Contest, EMA 2019. Nella finale del 16 febbraio hanno superato la prima fase, risultando fra i due più votati da giurie e pubblico, e sono stati proclamati vincitori nella superfinale a due con il 72,89% dei voti dal pubblico, garantendosi così il diritto di rappresentare la Slovenia all’Eurovision Song Contest 2019, a Tel Aviv. Dopo essersi qualificati dalla Prima Semi-Finale del 14 maggio, si sono esibiti per decimi nella Finale del 18 maggio successivo. Qui si sono classificati al 15º posto su 26 partecipanti con 105 punti totalizzati, di cui 59 dal televoto e 46 dalle giurie.

La Slovenia ha debuttato all’Eurovision Song Contestnel 1993 con 1X Band e la canzone “Tih deževen dan” (A quiet rainy day), dopo la dissoluzione della Federazione Jugoslava. Da allora ha partecipato a quasi tutte le edizioni (23 partecipazioni, 13 Finali), tranne nel 1994 e nel 2000.

Il risultato migliore rimane fino ad ora il settimo posto ottenuto nel 1995 con Darja Švajger e il brano “Prisluhni mi” (Listen to me) e nel 2001 con Nuša Derenda e la canzone “Energy” (Ne, ni res; No, it’s not true). L’unico altro Top ten del paese è stato 10° posto con Tanja Ribič e il brano “Zbudi se” (Wake up) nel 1997.

Nel 1993 la Slovenia, assieme ad altre sei nazioni che desideravano partecipare all’Eurovision Song Contest per la prima volta, dovette affrontare una semifinale (Kvalifikacija za Millstreet) che si svolse a Lubiana e fu organizzata proprio dall’emittente pubblica RTV SLO. Si classificò al primo posto e poté così partecipare all’Eurovision Song Contest 1993.

Come parte della Jugoslavia solo in quattro occasioni una canzone in lingua slovena fu scelta per l’Eurovision Song Contest: nel 1966, nel 1967, nel 1970 e nel 1975.

Con l’introduzione delle Semifinali nel 2004, non ha raggiunto la Finale in dieci occasioni, mentre ha raggiunto la Finale nel  2007, 2011, 2014, 2015 e 2018. 

Aggiornamento – Intanto l’Eurovision Song Contest 2021 a rischio per la Slovenia. Per ora no, ma le ultime notizie fanno addensare nubi fosche sul futuro non solo della partecipazione eurovisiva, ma della stessa emittente pubblica. Nello stesso giorno in cui RTV SLO ha dato il via alla apertura del termine per la presentazione dei brani per determinare il brano con cui Anna Soklič si esibirà nella 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2021, riconfermata per il 2021 dopo la cancellazione dell’edizione 2020 per Cornavirus, è arrivata la doccia fredda.

Un emendamento all’attuale legge radio televisiva slovenia propone infatti la riduzione di 13 milioni di euro del budget della tv pubblica. Una situazione che come è chiaro, mette a fortissimo rischio se non la sopravvivenza dell’ente sicuramente la qualità delle proposte e che ovviamente rischierebbe di condizionare anche le scelte editoriali nelle quali sicuramente entrerebbe anche  un dibattito sull’Eurovision Song Contest.

Una nota congiunta di EBU-UER, segnatamente del direttore generale Noel Curran, della Federazione europea dei giornalisti e dell’Organizzione dei media del sudest Europa segnala come qualora l’emendamento dovesse passare il servizio pubblico sloveno vedrebbe ‘marginalizzato il suo ruolo futuro’ e metterebbe a repentaglio “e fortemente a rischio l’adempimento del mandato dei media di servizio pubblico che, come definito dalla Legge, deve servire tutti i segmenti della società per informare, educare e divertire” 

Nello specifico, Noel Curran dice ancora: “Siamo profondamente preoccupati per il futuro delle trasmissioni di servizio pubblico in Slovenia. Oggi abbiamo scritto alle autorità slovene per sollevare le nostre preoccupazioni e chiedere loro di fornire più tempo per un’adeguata discussione pubblica sulle modifiche ai finanziamenti per garantire che tutte le opinioni possano essere ascoltate. RTVSLO è un’importante istituzione democratica che contribuisce in modo significativo alla democrazia. Dovrebbero essere garantiti finanziamenti adeguati, stabili e prevedibili per aiutarlo ad adempiere al suo importante mandato per la società.”

La segretaria dell’associazione dei giornalisti europei Renate Schroder aggiunge: “L’indipendenza di RTV SLO è a fortissimo  rischio  se questo progetto di legge verrà attuato senza modifiche. Il pubblico sloveno merita di meglio. I media di servizio pubblico sono lì per trasmettere per il pubblico, essere finanziati e controllati dal pubblico. La pandemia di Covid-19 ha dimostrato ancora una volta quale ruolo critico ha e in che modo la fiducia migliora quando si lavora in un quadro professionale indipendente.”

Infine, le parole del segretario generale dell’organizzazione dei media del sudest Europa Oliver Vujović: “In questi tempi difficili abbiamo bisogno più che mai di un servizio di radiodiffusione pubblica ben finanziato, indipendente e forte in Slovenia. Abbiamo bisogno di una discussione pubblica aperta secondo gli standard internazionali e tutte le parti interessate che potrebbero essere interessate dal cambiamento dovrebbero avere voce in capitolo nel processo”.

Da ricordare che iI 18 marzo 2020 l’EBU-UER ha annunciato la cancellazione dell’edizione 2020 a causa della pandemia di COVID-19 che ha coinvolto diverse regioni del mondo tra cui, più duramente, la Cina e l’Europa. Successivamente è stato annunciato che la manifestazione verrà riorganizzata nel maggio 2021 e sono in corso discussioni con le emittenti olandesi NPO, NOS, AVROTROS, incaricate di organizzare la precedente edizione, e la città di Rotterdam sulla riorganizzazione dell’evento nella stessa città o meno.

Il 16 maggio 2020, durante la trasmissione dello show ′Eurovision: Europe Shine a Light‘, è stato confermato che la città Rotterdam avrebbe ospitato l’evento.

A seguito della cancellazione l’EBU-UER ha valutato la possibilità di consentire ai brani selezionati di competere nel 2021; tuttavia, il 20 marzo 2020, è stato confermato dal Gruppo di Referenza che, in conformità al Regolamento, ciò non sarebbe avvenuto, lasciando però la possibilità alle singole emittenti di selezionare nuovamente i rappresentanti annunciati per il 2020, purché partecipino con brani differenti rispetto a quelli in concorso nell’edizione cancellata.

Il 20 gennaio 2020 l’EBU-UER ha annunciato che Martin Österdahl sarebbe subentrato a Jon Ola Sand come nuovo supervisore esecutivo della manifestazione a partire dal 2021. Prima dell’incarico, Österdahl è stato il produttore esecutivo dell’Eurovision Song Contest 2013 e dell’edizione del 2016, ed è stato membro del gruppo di referenza della manifestazione tra il 2012 e il 2018.

Il 16 maggio 2020 l’EBU-UER e AVROTROS hanno confermato che lo slogan ufficiale dell’evento resterà ′Open Up′, il medesimo pianificato per l’edizione annullata.

Il 18 giugno 2020 l’EBU-UER ha comunicato che avrebbe approvato, solo per quest’edizione, l’utilizzo di voci pre-registrate durante l’esibizione. L’uso delle voci sarà del tutto facoltativo, infatti ogni delegazione avrà comunque la possibilità di utilizzare dei coristi, sia sul palco che fuori. Inoltre sarà consentito anche l’utilizzo di una combinazione di voci dal vivo e registrate. Tutte le voci principali che eseguono la canzone sul palcoscenico, compreso un eventuale uso del lead dub, dovranno comunque essere eseguite obbligatoriamente dal vivo sul palco all’interno dell’arena. Questa scelta è stata scaturita per offrire alle nazioni partecipanti la possibilità di viaggiare con delegazioni più piccole, oltre che ad evitare la cancellazione di edizioni future della manifestazione.

Come abbiamo anticipato il cast dell’Eurovision Song Contest 2021, in programma alla Ahoy Arena di Rotterdam il 18, 20 e 22 maggio 2021, inizia a prendere forma. Dopo la cancellazione dell’Eurovision Song Contest 2020, a causa della pandemia da COVID-19, alcuni paesi hanno confermato gli artisti che avrebbero dovuto partecipare all’edizione 2020, altri invece hanno confermato il concorso di selezione nazionale. 

Le linee guida, dettate dall’EBU-UER, lasciano alle varie emittenti pubbliche la possibilità di scegliere gli stessi artisti che avrebbero dovuto partecipare all’edizione 2020, purché partecipino con brani differenti rispetto a quelli in concorso nell’edizione cancellata.

Questi sono ad oggi i 18 artisti che ci saranno sul palco dell’Ahoy Rotterdam a Rotterdam, nei Paesi Bassi, nel 2021:

  • Australia – Montaigne. Scelta interna (Selezione nazionale: Eurovision – Australia Decides – Gold Coast 2020, 8 febbraio 2020), cantante riconfermata il 2 Aprile 2020.
  • Austria – Vincent Bueno (Selezione interna: cantante e brano annunciati il 12 dicembre 2019). Scelta interna, cantante riconfermato il 26 Marzo 2020.
  • Azerbaigian – Efendi (Selezione interna: cantante annunciata il 28 febbraio 2020). Scelta interna, cantante riconfermata il 20 Marzo 2020.
  • Belgio – Hooverphonic (Selezione interna: gruppo annunciato il 1º ottobre 2019). Scelta interna, gruppo riconfermato il 20 Marzo 2020.
  • Bulgaria – VICTORIA (Selezione interna: cantante annunciata il 25 novembre 2019). Scelta interna, cantante riconfermata il  21 Marzo 2020.
  • Repubblica Ceca – Benny Cristo (Selezione nazionale: Eurovision Song CZ 2020, 3 febbraio 2020). Scelta interna, cantante riconfermato il 13 Maggio 2020.
  • Georgia – Tornike Kipiani (Selezione nazionale: საქართველოს ვარსკვლავი • Pop Idol Georgia 2, 31 dicembre 2019 per l’artista). Scelta interna, cantante riconfermato il 21 Marzo 2020.
  • Grecia – Stefania (Selezione interna: cantante annunciata il 3 febbraio 2020). Scelta interna, cantante riconfermata il 18 Marzo 2020.
  • Israele – Eden Alene (Selezione nazionale: HaKokhav HaBa L’Eurovizion 2020 / ישראל באירוויזיון 2020 per l’artista il 4 febbraio 2020). Scelta interna, cantante riconfermata il 22 Marzo 2020.
  • Lettonia – Samanta Tīna (Selezione nazionale: Supernova 2020, 8 febbraio 2020). Scelta interna, cantante riconfermata il 16 Maggio 2020.
  • Malta – Destiny (Selezione nazionale: X Factor Malta 2, 8 febbraio 2020 per l’artista). Scelta interna, cantante riconfermata il 16 Maggio 2020.
  • Paesi Bassi – Jeangu Macrooy (Selezione interna: cantante annunciato il 10 gennaio 2020). Scelta interna, cantante riconfermato il 18 Marzo 2020.
  • Romania – ROXEN (Selezione interna: cantante annunciata l’11 febbraio 2020). Scelta interna, cantante riconfermata il 31 Marzo 2020.
  • San Marino – Senhit (Selezione interna: cantante annunciata il 6 marzo 2020). Scelta interna, cantante riconfermata il 16 Maggio 2020.
  • Slovenia – Ana Soklič (Selezione nazionale: Evrovizijska Melodija 2020 – EMA 2020, 22 febbraio 2020). Scelta interna, cantante riconfermata il 16 Maggio 2020. Selezione nazionale per il brano.
  • Spagna– Blas Cantó (Selezione interna: cantante annunciato il 5 ottobre 2019). Scelta interna, cantante riconfermato il 18 Marzo 2020.
  • Svizzera – Gjon’s Tears (Selezione interna: cantante annunciato il 4 marzo 2020). Scelta interna, cantante riconfermata il 20 Marzo 2020.
  • Ucraina – Go_A (Selezione nazionale: Vidbir 2020/Відбір 2020, 22 febbraio 2020). Scelta interna, gruppo riconfermato il 18 Marzo 2020

Altri paesi invece opteranno per unaltro artista per l’Eurovision Song Contest 2021 dopo la cancellazione prematura dell’Eurovision Song Contest 2020 a causa della pandemia di COVID-19: Cipro (selezione interna), Danimarca (DMGP 2021), Estonia (Eesti Laul 2021), Finlandia (UMK 2021), Germania (Selezione interna), Lituania (Pabandom iš naujo! 2021), Norvegia (Norsk MGP 2021), Francia (Eurovision France, c’est vous qui décidez) e Svezia (Melodifestivalen 2021).

Per quanto riguarda l’Italia, Sanremo dovrebbe restare la nostra selezione nazionale, anche se in caso di slittamento a marzo o aprile (ipotesi comunque da considerare) potrebbe arrivare una selezione interna da parte della Rai, che potrebbe dare a Diodato la possibilità di competere per il microfono di cristallo.