JESC 2020: Il 16 ottobre verrà reso noto “J’imagine” il brano di Valentina per la Francia a Varsavia

L’emittente pubblica francese France 2 ha annunciato ufficialmente che Valentina con il brano “J’imagine” rappresenterà la Francia alla 18ª edizione dello Junior Eurovision Song Contest, che si terrà per la seconda volta in Polonia nella città di Varsavia, presso uno studio televisivo il prossimo 29 novembre 2020, a seguito delle modifiche annunciate al format dello Junior Eurovision Song Contest 2020 dovute alla pandemia di COVID-19.

Il video ufficiale di “J’imagine” è stato girato a Orléans. Igit e Barbara Pravi, gli autori del brano di Valentina per lo Junior Eurovision 2020 sono gli autori di “Bim Bam Toi” (Bim bam you) eseguito da Carla allo Junior Eurovision 2019. 

Secondo Le Parisien, Igit e Barbara Pravi, gli autori del brano di Valentina per lo Junior Eurovision 2020 sono gli autori di “Bim Bam Toi” (Bim bam you) eseguito da Carla allo Junior Eurovision 2019. 

La città di Orléans ha anche rivelato che Valentina si è recata in città il 29 settembre per filmare il video musicale ufficiale della sua canzone. Secondo la città è stata scelta da France Televisions per il video musicale perché “il produttore cercava una città che rappresentasse bene l’immagine della Francia”.

Secondo France Bleu le riprese del video musicale hanno creato una folla di spettatori. Il team di produzione ha fatto del suo meglio per garantire che nessuna immagine della registrazione venisse pubblicata sui social media, poiché Valentina non è stata ufficialmente rivelata come rappresentante francese fino al 9 ottobre.

Valentina è cresciuta in un ambiente musicale. Sua madre, è un’insegnante di italiano, cantava dolci ninne nanne e da allora Valentina ha un amore incondizionato per il canto.

Nel 2018, si è distinta all’audizione “Kids United Nouvelle Génération” e si è unita con successo agli altri quattro membri in un viaggio entusiasmante. È diventata rapidamente la mascotte di “Kids United Nouvelle Génération”, sviluppando un’impressionante community di fan sui social media, raggiungendo quasi 300.000 follower.

Ha registrato due album con il gruppo, partecipa a diversi missioni UNICEF e prende parte a vari progetti collettivi con altri artisti.

Valentina sa quello che vuole e non ha paura di dimostrarlo. Tuttavia, rimane con i piedi per terra.

Anche se Ariana Grande è il suo più grande idolo, Valentina spesso sorprende i suoi fan con il suo vivo interesse per il rap francese. Non solo canta e rappa in francese, ma ha anche talento per il canto in italiano. Le piace particolarmente cantare le canzoni di Laura Pausini, visto che sua madre è una fan.

Dobbiamo ricordare che tutte le esibizioni dello Junior Eurovision Song Contest 2020 saranno preregistrate, mentre i presentatori dello show (Ida Nowakowska-Herndon, Rafał Brzozowski e Małgorzata Tomaszewska) e le esibizioni dell’intervallo saranno trasmessi in diretta.

Lo spettacolo, ospitato per il secondo anno consecutivo dall’emittente polacca TVP, assumerà una forma diversa quest’anno a causa della pandemia COVID-19: il 18° Junior Eurovision Song Contest sarà condotto in diretta da Varsavia in uno studio televisivo, nel rispetto delle misure di distanziamento sociale. Per tutelare la salute di tutti gli artisti e garantire che la competizione possa ancora svolgersi in modo equo e sicuro, tutte le canzoni in concorso saranno eseguite, invece, in uno studio in ogni paese partecipante.

Per garantire la continuità e l’equità della competizione, i membri EBU nei 13 paesi partecipanti hanno accettato di utilizzare una disposizione di palco e una configurazione tecnica simili per le prestazioni dei loro artisti.

Quest’anno, i partecipanti (Armenia, Bielorussia (Arina Pehtereva – “Aliens” (Прышэльцы)), Francia (Valentina – “J’imagine”), Georgia, Kazakistan (Karakat Bashanova – “Forever“), Malta (Chanel Monseigneur – “Chasing sunsets“), Paesi Bassi (UNITY – “Best friends“), Russia (Sofia Feskova – “My new day (Moy novy den)” (Мой новый день)), Serbia (Petar Aničić – “Heartbeat”), Spagna (Soleá – “Palante“), Ucraina (Oleksandr Balabanov – “Vidkrivay (Open up)” (Відкривай)), Polonia (Alicja Tracz – “I’ll be standing“) e Germania (Susan – “Stronger with you”)) non saranno in grado di interagire di persona, ma l’EBU-UER e le emittenti partecipanti si assicureranno che rimangano connessi in qualche modo condividendo le loro esperienze ed esibendosi insieme. Inoltre, i fan potranno interagire con loro online.

Anche il concorso ha cambiato orario poiché verrà trasmesso un’ora dopo, alle 17.00 CET. 

La Francia ha partecipato per la prima volta nel 2004, ritirandosi dalla competizione l’anno seguente. Torna dopo 13 anni d’assenza, nell’edizione del 2018, ottenendo un secondo posto. La rete che cura le varie partecipazioni è la France Télévisions.

Francia allo allo Junior Eurovision Song Contest: 

  • 2004: Thomas Pontier – “Si on voulait bien”, 78 punti – 6°
  • 2018: Angélina Nava – “Jamais Sans Toi” (Never without you), 203 punti – 2°
  • 2019: Carla – “Bim Bam Toi” (Bim bam you), 169 punti – 5°
  • 2020: Valentina – “J’imagine”