JESC 2020: Oggi al via la diciottesima edizione dello Junior Eurovision Song Contest

Si tiene quest’oggi a Polonia la diciottesima edizione dello Junior Eurovision Song Contest 2020, la più importante competizione europea dedicata ai giovani artisti di tutta Europa, organizzata ogni anno dall’Unione Europea di Radiodiffusione, che vede protagonisti bambini e ragazzi bambini e ragazzi dai 9 ai 14 anni.

Domenica 29 novembre, a partire dalle 17:00 17:00 CET e sarà trasmesso in diretta in tutta Europa dalle emittenti partecipanti e su eurovision.tv, e in tutto il mondo su YouTube, andrà in onda la diciottesima edizione dello Junior Eurovision Song Contest, il concorso canoro riservato ai ragazzi dai 9 ai 14 anni di tutta Europa. Si terrà a Varsavia quest’oggi, 29 novembre 2020, presso lo Studio 5 della sede generale di TVP; è la seconda volta di seguito che la Polonia organizza la manifestazione, che diventa così la prima nazione a ospitare l’evento per due occasioni consecutive.

Sarà anche la prima manifestazione EBU-UER ad avere Martin Österdahl come supervisore esecutivo, succedendo a Jon Ola Sand subito dopo l’Eurovision Song Contest 2020.

L’EBU-UER, che organizza l’evento insieme all’emittente pubblica polacca TVP hanno deciso di svolgere quequest’edizione in uno studio televisivo nella capitale polacca. La scelta di non svolgere l’evento in un’arena è dovuta all’impatto causato dalla pandemia di COVID-19, che ha già causato la cancellazione della versione per adulti, e quindi per questo motivo è stato deciso di svolgere l’evento in una sede più ristretta per la salvaguardia dei giovani artisti, senza pubblico e per la prima volta senza esibizioni live.

Questa sarà la prima edizione del concorso che si terrà a distanza, con ogni artista che si esibisce da uno studio televisivo direttamente dal proprio paese di origine. Per mantenere un senso di fluidità, correttezza e sicurezza, i paesi partecipanti si sono impegnati a prendere parte alla manifestazione con condizioni eque, come l’utilizzo di uno scenario e risorse tecniche simili. Mentre l’apertura, gli Interval Act e la votazione finale saranno trasmessi in diretta da Varsavia.

Come per l’edizione precedente anche quest’anno, per la quarta volta, verrà utilizzato il televoto online per decretare il vincitore. Il televoto online viene diviso in due fasi:

  • La prima fase di votazione partirà il 27 novembre a partire dalle 20:00 CET fino ad oggi sabato 29 novembre alle 16:59 CET, poco prima dello spettacolo dal vivo, in cui il pubblico potrà votare dalle 3 alle 5 canzoni preferite, tra cui quella del proprio Paese, dietro una visione obbligatoria di un recap generale di tutte le canzoni in gara e una visione facoltativa di un minuto di prove tecniche.
  • Mentre la seconda fase della votazione, sempre online, durerà 15 minuti e partirà dal momento in cui l’ultima canzone in gara sarà stata ascoltata, come in un classico televoto. Ancora una volta, il pubblico internazionale potrà votare per un minimo di 3 paesi e un massimo di 5. Gli spettatori potranno anche votare la canzone del proprio paese. Il voto del pubblico conterà per il 50% del risultato finale, l’altro 50% sarà deciso dalle giurie nazionali composte da 3 professionisti del settore musicale e 2 bambini dai 10 ai 15 anni. 

Queste due fasi incideranno per il 50% nella composizione della classifica finale, sommata alla classifica delle giurie nazionali.  Il 50% del voto finale sarà determinato dalle votazioni che arriveranno tramite web attraverso il portale ufficiale dello Junior Eurovision. Il pubblico da casa potrà esprimere le sue preferenze, indicando un minimo di tre Paesi (tutti diversi tra loro). L’altro 50% sarà invece determinato dalle giurie, presenti in ogni nazione in gara. La novità sostanziale delle votazioni via web riguarda la possibilità di poter votare il proprio Paese.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lo show che avrà inizio tra poche ore sarà trasmesso in tutti i paesi partecipanti (insieme con Lituania e Macedonia del Nord) dalle emittenti partecipanti  condotto dall’attrice e ballerina polacca Ida Nowakowska, dal cantante e presentatore polacco Rafał Brzozowski e dalla presentatrice televisiva polacca Małgorzata Tomaszewska; mentre il giornalista e presentatore polacco Mateusz Szymkowiak è ritornato  a coprire il ruolo di presentatore dell’Opening Ceremony, dopo aver condotto anche l’edizione precedente e la giornalista e presentatrice polacca Agata Konarska è ritornata a coprire il ruolo di conduttrice di tutte le conferenze stampe che sono avvenute prima, durante e dopo lo spettacolo. 

Nel corso dello show si esibiranno Duncan Laurence, il vincitore dei Paesi Bassi all’Eurovision Song Contest 2019 con il brano “Arcade”, che ha vinto la manifestazione con 498 punti. Duncan eseguirà la sua canzone vincente “Arcade”, durante lo spettacolo e sarà affiancato nella sua esibizione dalle due precedenti vincitrice dello Junior Eurovision Song Contest, Viki Gabor (ha rappresentato la Polonia allo Junior Eurovision Song Contest 2019 svoltosi a Gliwice, dove ha vinto con la canzone “Superhero”) e Roksana ‘Roxie’ Węgiel (ha rappresentato la Polonia allo Junior Eurovision Song Contest 2018 svoltosi a Minsk in Bielorussia, dove ha vinto con la canzone “Anyone I Want to Be”). Viki eseguirà anche la canzone vincitrice dello scorso anno “Superhero”. Inoltre, Alicja Szemplińska, che avrebbe vrebbe dovuto rappresentare la Polonia all’Eurovision Song Contest 2020 con il brano “Empires”, poi cancellato a causa della pandemia di COVID-1, eseguirà per la prima volta all’Eurovision “Empire”.

Per la quarta volta verrà trasmesso la domenica pomeriggio dalle ore 17:00 CET alle ore 19:00 CET questo per rendere la rassegna ancora più vicina al suo pubblico di riferimento, ovvero i ragazzi. Sarà possibile seguire l’evento su YouTube.

Saranno 12 i paesi in gara: oltre alla Polonia, Paese organizzatore, ci saranno infatti Francia, Russia, Spagna, Georgia, Bielorussia, Malta, Kazakistan, Germania, Ucraina, Paesi Bassi e Serbia. In questa edizione, dopo anni di partecipazioni mancate, debutterà la Germania, diventando anche l’ultimo Big Five dell’Eurovision a prendere parte alla manifestazione, mentre l’Albania, l’Australia, il Galles, l’Irlanda, l’Italia, la Macedonia del Nord e il Portogallo hanno annunciato il proprio ritiro per complicazioni dovute alla pandemia di COVID-19. Successivamente anche l’Armenia ha annunciato il proprio ritiro (Maléna Fox con il brano “Why” era stata selezionata internamente per rappresentare il paes), portando così il numero a 12, citando principalmente le leggi marziali attuate durante la guerra nell’Artsakh. A causa dei molteplici ritiri il numero dei partecipanti si è fissato a 12, eguagliando i partecipanti delle edizioni del 2012 e del 2013.

Tutte le esibizioni dei 12 giovani artisti finalisti sono pre-registrate. Dei 12 partecipanti, quattro di loro: Serbia, Polonia, Malta e Ucraina, li hanno registrati nello Studio 5 di Varsavia. Il resto hanno registrato la loro esibizioni nei loro paesi d’origine. Nell’interesse dell’equità, tutte le emittenti dovevano costruire lo stesso palco per registrare le loro esibizioni e come per l’edizione precedente sarà utilizzato il voto online, che contribuirà per il 50% alla classifica finale. 

Un piccolo numero pubblico sarà presente a Varsavia. Il pubblico sarà formato da un piccolo numero di extra durante le trasmissioni. Il pubblico rispetterà le regole di allontanamento sociale in Polonia e seguirà i consigli del governo. Gli extra daranno un’atmosfera al concorso che sarebbe stato presentato da uno studio vuoto.

“#MoveTheWorld / #RuszŚwiatem”, è lo slogan scelto di questa diciottesima edizione dello Junior Eurovision Song Contest 2020, la competizione canora di importanza internazionale organizzata ogni anno dall’Unione Europea di Radiodiffusione (EBU-UER). Il logo di questa edizione è una grande sfera rappresentante il globo terrestre, composto da tanti fili di luci. Maciej Łopiński, portavoce di TVP, ha spiegato che l’ideazione del logo è stata sviluppata per rappresentare i valori dell’unità, della gentilezza e della cooperazione dei paesi europei durante il periodo della pandemia globale.

A valutare le canzoni saranno le giurie dislocate in ogni nazione in gara, composte per metà da bambini e per metà dagli addetti ai lavori e, anche in questa edizione, dal pubblico da casa, che potrà scegliere le proprie canzoni preferite (compresa quella del proprio Paese) sul portale della manifestazione. Si potrà votare online sul sito www.jesc.tv dalle 20.00 CET di venerdì 27 novembre alle 15.59 CET di domenica 29 novembre, e subito dopo le esibizioni di tutti i giovani finalisti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ordine di esibizione dello Junior Eurovision Song Contest 2020:

  1. 🇩🇪 Germania (KiKA von ARD und ZDF): Susan (Susan Oseloff) – “Stronger with you” (Stärker mit dir) (Levent Geiger – Levent Geiger). 
  2. 🇰🇿 Kazakistan (Khabar): Karakat Bashanova (Қарақа́т Баша́нова, Qaraqat Bashanova) – “Forever” (Мәңгі) (Ardak Eleusiz, Abulkhair Adam – Khamit Shangaliyev) 
  3. 🇳🇱 Paesi Bassi (AVROTROS): UNITY (Demi van den Bos, Maud Noordam, Jayda Monteiro da Silva en Naomi Traa) – “Best friends” (Beste vriendschap) (Robert Dorn – Robert Dorn)
  4. 🇷🇸 Serbia (RTS): Petar Aničić (Петар Аничић) – “Heartbeat” (Откуцај срца) (Leontina Pat, Petar Aničić, Charlie Mason – Petar Aničić, Vladimir Graić)
  5. 🇧🇾 Bielorussia (BTRC): Arina Pehtereva (Арына Пехцерава) – “Aliens” (Прышэльцы) (Daniil Zabela – Daniil Zabela)
  6. 🇵🇱 Polonia (TVP): Ala Tracz (Alicja Tracz) – “I’ll be standing” (Będę siłą) (Sara Chmiel–Gromala – Andrzej Gromala ‘GROMEE’)
  7. 🇬🇪 Georgia (GPB): Sandra Gadelia (სანდრა გადელია) – “You are not alone”  (შენ მარტო არ ხარ) (Giorgi ‘Giga’ Kukhianidze – Giorgi ‘Giga’ Kukhianidze)
  8. 🇲🇹 Malta (PBS): Chanel Monseigneur – “Chasing sunsets” (Emil Calleja Bayliss – Aleandro Spiteri Monseigneur, Peter Borg, Joe Roscoe ‘Joseph Muscat’)
  9. 🇷🇺 Russia (RTR): Sofia Feskova (Софья Фескова) – “My new day” (Moy novy den, Мой новый день) (Sofia Veskova, Anna Petryasheva, Vitaly Tomin – Sofia Veskova, Anna Petryasheva)
  10. 🇪🇸 Spagna (TVE): Soleá (Soleá Fernández Moreno) – “Palante” (Move On) (César G. Ross, Hajar Sbihi (ASHA), Bruno Valverde, José Barroso Perales – César G. Ross, Hajar Sbihi (ASHA), Bruno Valverde, José Barroso Perales) 
  11. 🇺🇦 Ucraina (UA:PBC): Oleksandr Balabanov (Олександр Балабанов) – “Vidkrivay (Open up)”  (Відкривай) (Mykhailo Klymenko, Oleksandr Balabanov – Mykhailo Klymenko, Oleksandr Balabanov) 
  12. 🇫🇷 Francia (France TV): Valentina (Valentina Tronel) – “J’imagine” (I Imagine) (Antoine Barrou ‘Igit’, Barbara Pravi – Antoine Barrou ‘Igit’, Barbara Pravi) 

Questi tutti i canali tv mondiali che trasmetteranno l’evento (Spokespersons e portavoce):

  1. Germania – NDR (KiKA) Bürger Lars Dietrich. Portavoce: Olivia
  2. Kazakistan – Khabar Agency (Khabar 24) Mahabbat Esen, Kaldybek Zhaisanbai. Portavoce: Saniya Zholzhaxynova
  3. Paesi Bassi – NPO (NPO Zapp) Jan Smit. Portavoce: Robin de Haas
  4. Serbia – RTS (RTS2) Tijana Lukić. Portavoce: Darija Vračević (Rappresentante dello Stato al Junior Eurovision Song Contest 2019)
  5. Bielorussia – BTRC (Belarus 1Belarus 24) Pavel Lazovik. Portavoce: Ksenia Galetskaya
  6. Polonia – TVP (TVP 1TVP PoloniaTVP Wilno, TVPABC, , TVP VOD) Artur Orzech. Portavoce: Marianna Józefina Piątkowska (Portavoce del Paese nell’edizione precedente)
  7. Georgia – GPB (1TV – First Channel) Helen Kalandadze. Portavoce: Marita Khvedelidze
  8. Malta – PBS (TVM 1) . Portavoce: Leah
  9. Russia – VGTRK  (RTR Karusel) / NTV ORT. Portavoce: Mikella Abramova
  10. Spagna – RTVE (La 1TVE Internacional) Tony Aguilar, Eva Mora, Víctor Escudero. Portavoce: Melani García (Rappresentante dello Stato al Junior Eurovision Song Contest 2019)
  11. Ucraina – UA:PBC (UA:FirstUA:Kultura) Timur Miroshnychenko. Portavoce: Sophia Ivanko (Rappresentante dello Stato al Junior Eurovision Song Contest 2019)
  12. Francia – France Télévisions (France 2) Stéphane Bern, Carla Lazzari. Portavoce: 
  13. Lituania – TVP (TVP Wilno) Artur Orzech.
  14. Macedonia del Nord – MRT (MRT 1) Eli Tanaskovska.
  15. Nuova Zelanda – World FM, Ewan Spence, Ellie Chalkley
  16. Regno Unito – World FM / Radio Six International, Ewan Spence, Ellie Chalkley

Buona fortuna a tutti i paesi e i giovani artisti che partecipano oggi allo #JESC2010!. Lo spettacolo è alle 17:00 CET 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Albo d’oro dei vincitori al Junior Eurovision Song Contest:

  • 2003: Croazia (Dino Jelušić: “Ti si moja prva ljubav”)
  • 2004: Spagna (María Isabel: “Antes muerta que sencilla”)
  • 2005: Bielorussia (Ksenia Sitnik: “My vmeste” (Мы вместе))
  • 2006: Russia (Tolmachevy Sisters: “Vesenniy jazz” (Весенний джаз))
  • 2007: Bielorussia (Alexey Zhigalkovich: “S druz’yami” (С друзьями))
  • 2008: Georgia (Bzikebi: “Bzz..”)
  • 2009: Paesi Bassi (Ralf Mackenbach: “Click Clack”)
  • 2010: Armenia (Vladimir Arzumanyan: “Mama” (Մամա))
  • 2011: Georgia (CANDY: “Candy Music”)
  • 2012: Ucraina (Anastasiya Petryk: “Nebo” (Небо))
  • 2013: Malta (Gaia Cauchi: “The Start”)
  • 2014: Italia (Vincenzo Cantiello: “Tu primo grande amore”)
  • 2015: Malta (Destiny Chukunyere: “Not My Soul”)
  • 2016: Georgia (Mariam Mamadashvili: “Mzeo” (მზეო))
  • 2017: Russia (Polina Bogusevich: “Wings”)
  • 2018: Poland (Roksana Węgiel: “Anyone I Want to Be”)
  • 2019: Poland (Viki Gabor: “Superhero”)

Lo Junior Eurovision Song Contest 2020 è ormai alle porte. Il pubblico europeo, come di consueto, è chiamato a esprimere le proprie preferenze e, come ormai accade da due anni a questa parte, sarà possibile votare gratuitamente online su junioreurovision.tv i propri artisti preferiti.

I risultati dello Junior Eurovision 2020 saranno determinati da una combinazione dei voti online e delle giurie nazionali, composte da 3 giurati adulti e 2 bambini. Entrambi i voti avranno un peso del 50% sul risultato finale.

La prima fase di voto online partirà alle 20:00 CET di venerdì 27 novembre. Il pubblico dovrà vedere un recap delle performances in prova prima di esprimere un giudizio. Al termine di questa clip riassuntiva, si potrà vedere di più (ovvero clip di 1 minuto estratte dalle prove di ogni partecipante).

Questa prima fase di voto si chiuderà domenica 29 novembre alle 15:59 CET, subito prima che tutta Europa si colleghi con Varsavia per il live show.

Ognuno potrà esprimere da 3 a 5 preferenze perché il voto sia valido. Sarà possibile inoltre supportare la propria nazione votando per la canzone in gara.

La seconda fase di voto online avrà luogo durante il live show e inizierà dopo l’ultima esibizione. Si aprirà dunque una finestra di voto che resterà aperta per circa 15 minuti.

Ancora una volta il pubblico potrà esprimere, sempre sul sito del concorso, da 3 a 5 preferenze perché il voto sia valido e, come nella prima fase, sarà possibile votare per il proprio paese. Questi voti saranno poi convertiti in un punteggio.

I punteggi assegnati dal pubblico dipenderanno dal totale dei punti assegnati dalle giurie nazionali. Quest’anno partecipano al concorso 219 paesi, quindi le giurie assegneranno un totale di 696 punti. Ogni giuria nazionale assegnerà 58 punti, come sempre da 1 a 8 e poi per le due migliori esibizioni 10 e 12 punti.

Il punteggio del pubblico è determinato dalla percentuale di voti ricevuti per nazione (per esempio, se un brano riceverà il 20% dei voti, riceverà il 20% dei punti disponibili, quindi il calcolo matematico da fare è 20% di 696 punti che equivale a 139 punti).

L’annuncio dei voti sarà sostanzialmente identico a quanto già visto con l’Eurovision Song Contest. Il voto delle giurie sarà annunciato da uno spokesperson, che svelerà i “12 points to…” (i voti da 10 ad 1 saranno invece presentati a schermo).

Successivamente sarà compito dei conduttori annunciare il numero di voti/punti online per ciascun Paese e il vincitore di questa edizione dello Junior Eurovision (che sarà svelato poco prima delle 19.00).