ESC 2021 – Svezia: Pernilla Wahlgren si unisce tra i presentatori del Melodifestivalen 2021

L’emittente pubblica svedese SVT ha annunciato questa mattina che Pernilla Wahlgren si unisce anche a i presentatori ufficiali del Melodifestivalen 2021 annunciati qualche giorno fa.

Christer Björkan ospiterà tutti e sei gli spettacoli di Melodifestivalen 2021 e sarà affiancato da 9 artisti che si alterneranno tra le sei serate del Melodifestivalen 2021, la selezione nazionale svedese (il format di una delle selezioni nazionali più popolari per l’Eurovision Song Contest, che andrà in onda sei sabati questo inverno) dove verrà selezionato il concorrente svedese per la 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2021.

Christel Willers, il Produttore Esecutivo del Melodifestivalen è particolarmente entusiasta: “È con grande orgoglio che presentiamo i presentatori di quest’anno, ognuno dei quali rappresenta qualcosa di molto speciale e unico nell’intrattenimento svedese. Quest’anno vogliamo massimizzare i sei programmi con diversi valori di intrattenimento, che la nostra variegata e colorata cavalcata di presentori garantisce. Con questa line-up, invitiamo gli spettatori a sei serate uniche.”

Questi sono i suoi co-conduttori:

Semi-Finale 1, 6 febbraio 2021: Lena Philipsson. Ha partecipato per ben 5 volte al Melodifestivalen: nel 1986 con “Kärleken är evig”, 1987 con “Dansa i neon”, 1988 con “Om igen”, 1991, 1998 e nel 2004 con “Det gör ont”. vincendo questa ultima edizione. Nello stesso anno rappresenta la Svezia all’Eurovision Song Contest con la canzone nella sua versione inglesa “It Hurts”. Inoltre, ha presentato anche il Melfest nel 2000 insieme ad Elisabeth Andreasson, Lasse Berghagen, Lotta Engberg, Loa Falkman, Lasse Holm, Carola Häggkvist, Tommy Körberg, Arja Saijonmaa e Björn Skifs; nel 2003 insieme a Charlotte Perrelli in una Semi-Finale e nel 2006 da sola.

“Sarà divertente essere una presentatrice e non vedo l’ora di fare un bagno di glitter e glamour”, ha espresso Lena Philipsson.

Semi-Finale 2, 13 febbraio 2021: Oscar Zia ed Anis Don Demina. Oscar Zia, ha partecipato per ben 3 volte al Melodifestivalen: nel 2013 insieme a Behrang Miri feat. Loulou Lamotte nella canzone “Jalla Dansa Sawa”, 2014 con “Yes We Can” e 2016 con “Human”; mentre Anis Don Demina, ha partecipato per ben 3 volte al Melodifestivalen: nel 2018 come sassofonista dietro a Samir & Viktor nel brano “Shuffla”, 2019 insieme a Zeana col brano “Mina bränder” e nel 2020 con il brano “Vem e som oss”.

“Sono straordinariamente felice per questo incarico, è sempre stato un sogno ospitare il Melodifestivalen. Come bonus, ho conosciuto anche Anis.”, ha dichiarato Oscar Zia.

“Ogni volta che sono stato al Melodifestivalen, ho sempre pensato ‘Devo condurlo un giorno’ e ora sono qui – AJALLA!”, ha dichiarato Anis Don Demina.

Semi-Finale 3, 20 febbraio 2021: Jason Diakité. È un rapper meglio noto con il nome d’arte di Tumbuktu, che ha ospitato il programma radiofonico / televisivo Musikhjälpen dal suo inizio nel 2008 fino al 2012. Di origini afroamericane, canta principalmente in svedese e occasionalmente in inglese. Ha pubblicato 6 album, in cui si è contraddistinto come un rapper politico, influenzato dalla musica folk e dal blues americano, così come dalla musica africana e giamaicana.

“Sarà emozionante, anche se il Melodifestivalen per me è un terreno completamente sconosciuto. Sono contento di non dover competere.”, ha dichiarato Jason Diakité.

Semi-Finale 4, 27 febbraio 2021: Per Andersson e Pernilla Wahlgren. È un attore, comico e regista svedese. È uno dei fondatori del gruppo comico Grotesco. Ha anche preso parte a diversi programmi televisivi svedesi più noti come Allsång på Skansen e Parlamentet. La cantante e attrice svedese Pernilla Wahlgren ha partecipato al Melodifestivalen 1985 con la canzone “Piccadilly Circus”, al Melodifestivalen 1991 con la canzone “Tvillingsjäl”, al Melodifestivalen 2003 insieme a Jan Johansen con la canzone “Let Your Spirit Fly”, al Melodifestivalne 2010 con la canzone “Jag vill om du vågar” e nel 2013 insieme a Jenny Silver e Hanna Hedlund come parte della band Swedish House Wives con la canzone “On Top of the World”.

“Ho chiamato, ho votato, ho gridato e gioito con i Melodifestivalen fin dall’infanzia. Mi sono fermato un paio di volte, ma essere in grado di prendere parte al circo e entrare nel mezzo dell’Arena è fantastico!.”, ha dichiarato Per Andersson.

“È davvero, davvero divertente. Il Melodifestivalen ha significato così tanto per me, è stato lì che ho fatto irruzione. Di solito scherzo e dico che questo è il mio unico successo. È fantastico essere anche in questa edizione.”, ha dichiarato Pernilla Wahlgren.

Andra Chansen, 6 marzo 2021: Shirley Clamp. Ha partecipato per ben 6 volte al Melodifestivalen: nel 2003 con “Mr Memory”, 2004 con “Min kärlek”, 2005 con “Att älska dig”, 2009 con “Med hjärtat fyllt av ljus”,  2011 (come Shirley’s Angels) con “I Thought it was Forever” e nel 2014 con “Burning Alive”. Ha partecipato all’Eurovision Song Contest 2001 come corista di Antique nel brano “(I Would) Die for You” e in varie occassioni ha commentato la manifestazione.

“Sarà un divertimento fantastico vivire Mello da questa posizione e un divertimento ancora maggiore perchè sarò nell’Andra Chansen, dove tutto è iniziato per me nel 2004. Un incarico molto onorevole.”, ha dichiarato Shirley Clamp.

Finale, 13 marzo 2021: Måns Zelmerlöw e Shima Niavarani. Måns Zelmerlöw, ha partecipato per ben 3 volte al Melodifestivalen: nel 2007 con “Cara Mia”, 2009 con “Hope & Glory” (e con Dolph Lundgren e Christine Melzer ha condotto l’edizione successiva) e nel 2015 vincendo questa ultima edizione con “Heroes”. Nello stesso anno rappresenta la Svezia all’Eurovision Song Contest con la canzone “Heroes”, vincendo l’evento. Nel 2016 invece presenta insieme a Petra Mede l’Eurovision Song Contest 2016 svoltosi a Stoccolma. Ha partecipato anche nel 2017 e nel 2019 nell’interval act e conduce la selezione nazionale britannica ‘Eurovision: You Decide’ insieme a Mel Giedroyc; mentre Shima Niavarani, è una cantante e attrice. Ha realizzato oltre 40 produzioni teatrali, comprese quelle al Kulturhuset Stadsteatern e al Dramaten di Stoccolma. Ha anche creato il suo musical solista ‘Shima Niavarani är en Übermensch’ per il quale è stata insignita del premio onorario della città di Stoccolma.

“Sono così follemente emozionato di tornare nel ruolo di presentatore sul palco del Melodifestivalen! È stato naturale dire di sì. Con Christer e Shima promettiamo di fare tutto il possibile per rendere la Finale indimenticabile!.”, ha dichiarato Måns Zelmerlöw.

“Sono impaziente, onorata e nervosa all’idea di guidare la Finale con Christer e Måns. Faremo del nostro meglio per offrire agli spettatori qualcosa che tutti possano raccogliere. Una comunità, un falò sotto forma di intrattenimento. È il meglio che conosco.”, ha dichiarato Shima Niavarani.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ecco di seguito i presentatori del Melfest (Melodifestivalen) negli anni precedenti:

  • 1959: Thore Ehrling
  • 1960: Thore Ehrling
  • 1961: Jeanette von Heidenstam
  • 1962: Bengt Feldreich
  • 1963: Sven Lindahl
  • 1964: Inställd
  • 1965: Birgitta Sandstedt
  • 1966: Sven Lindahl
  • 1967: Maud Husberg
  • 1968: Magnus Banck
  • 1969: Pekka Langer
  • 1971: Lennart Hyland
  • 1972: Gunilla Marcus
  • 1973: Alicia Lundberg
  • 1974: Johan Sandström
  • 1975: Karin Falck
  • 1977: Ulf Elfving
  • 1978: Ulf Elfving
  • 1979: Ulf Elfving
  • 1980: Bengt Bedrup
  • 1981: Janne ”Loffe” Carlsson
  • 1982: Fredrik Belfrage
  • 1983: Bibi Johns
  • 1984: Fredrik Belfrage
  • 1985: Eva Andersson
  • 1986: Lennart Swahn, Tommy Engstrand
  • 1987: Fredrik Belfrage
  • 1988: Bengt Grafström
  • 1989: Yvonne Ryding-Bergquist, John Chrispinsson
  • 1990: Carin Hjulström
  • 1991: Harald Treutiger
  • 1992: Anders ”Adde” Malmberg, Claes Malmberg
  • 1993: Lasse Kronér, Göran Rudbo, Ken Wennerholm
  • 1994: Kattis Ahlström, Sven Melander
  • 1995: Pernilla Månsson
  • 1996: Pontus Gårdinger, Siw Malmkvist
  • 1997: Jan Jingryd
  • 1998: Pernilla Månsson, Magnus Karlsson
  • 1999: Anders Lundin, Vendela Thommesen
  • 2000: Elisabeth Andreasson, Lasse Berghagen, Lotta Engberg, Loa Falkman, Lasse Holm, Carola Häggkvist, Tommy Körberg, Lena Philipsson, Arja Saijonmaa, Björn Skifs
    2001: Josefine Sundström, Henrik Olsson
  • 2002: Kristin Kaspersen och Claes Åkesson
  • 2003: Mark Levengood, Charlotte Nilsson, Lena Philipsson, Carola Häggkvist, Lill-Babs, Roger Pontare och Jonas Gardell
  • 2004: Charlotte Perrelli, Ola Lindholm och Peter Settman
  • 2005: Alexandra Pascalidou, Shan Atci, Annika Jankell, Erik Haag, Henrik Schyffert, Jill Johnson, Johanna Westman, Kayo Shekoni, Mark Levengood, Markoolio och Micke Leijnegard
  • 2006: Lena Philipsson
  • 2007: Kristian Luuk
  • 2008: Kristian Luuk
  • 2009: Petra Mede
  • 2010: Måns Zelmerlöw, Dolph Lundgren och Christine Meltzer
  • 2011: Marie Serneholt och Rickard Olsson
  • 2012: Sarah Dawn Finer, Helena Bergström och Gina Dirawi
  • 2013: Gina Dirawi och Danny Saucedo
  • 2014: Nour El Refai och Anders Jansson
  • 2015: Sanna Nielsen och Robin Paulsson
  • 2016: Gina Dirawi, Petra Mede, Charlotte Perrelli, Henrik Schyffert, Sarah Dawn Finer, Peter Jöbak, Ola Salo och William Spetz
  • 2017: Clara Henry, David Lindgren e Hasse ‘Kvinnaböske’ Andersson
  • 2018: David Lindgren, Fab Freddie
  • 2019: Marika Carlsson, Kodjo Akolor, Eric Saade och Sarah Dawn Finer
  • 2020: David Sundin, Linnea Henriksson och Lina Hedlund
  • 2021: Christer Björkman, Lena Philippson, Anis Don Demina, Oscar Zia, Jason Diakité, Per Andersson, Shirley Clamp, Måns Zelmerlöw och Shima Niavarani

Manca poco più di un mese all’inizio del Melodifestivalen 2021, dove ben 28 artisti (fra le 2.747 proposte ricevute) si sfideranno per diventare il rappresentante della Svezia per la 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2021 che si terrà presso l’Ahoy Rotterdam a Rotterdam, nei Paesi Bassi, il 18, 20 e 22 maggio 2021. 

Il Melodifestivalen è ogni anno l’appuntamento tv più seguito in Svezia oltre che tra i più apprezzati dagli stessi fan europei dell’Eurovision.

Dal 2002, il Melodifestivalen è stato composto da sei serate che si sono svolte sempre di sabato. L’edizione 2021 si svolgerà tra il 6 Febbraio e il 13 Marzo del prossimo anno e sarà composto da quattro Semi-finali che si terranno a Stoccolma presso l’Annexet, il 6 Febbraio, il 13 Febbraio, il 20 Febbraio e il 27 Febbraio; una serata Ripescaggio o “Second chance” (l’Andra chansen) che si terrà a Stoccolma presso l’Annexet, il 6 Marzo e la Finale che si terrà il 13 Marzo a Stoccolma presso l’Annexet.

Per questa edizione la SVT ha dediso di annunciare in una maratona di tre giorni (1 (9 artisti), 2 (9 artisti) e 3 (10 artisti) diciembre 2020) gli artisti che prenderanno parte al Melodifestivalen 2021. Gli artisti saranno annunciati uno per uno e la line-up sarà completa giovedì 3 dicembre nel pomeriggio. Negli ultimi anni il Melodifestivalen ha sempre ospitato diversi ex partecipanti all’Eurovision Song Contest. Puoi scoprire se sarà così quest’anno seguendo l’account Melodifestivalen Twitter account (Rimani aggiornato qui per vedere tutte le ultime notizie sugli artisti e sulle canzoni selezionati per il Melodifestivalen 2021. Continua a controllare per ulteriori notizie!

Un totale di 28 brani/interpreti parteciperanno al Melodifestivalen selezionate in quattro modi diversi. Dei 28 brani/interpreti partecipanti di quest’anno 14 sono state scelti da una giuria di esperti, 13 di questi sono arrivati dal concorso riservato ai professionisti del settore (“Ordinarie tävling” / “Regular Contest”) e uno dal concorso dedicato agli amateur (“Allmänhetens Tävling” / “Public Contest”) scelti da una giuria preliminare. I restanti 13 brani/interpreti sono, come in precedenza, invitati a partecipare dalla SVT o scelto dai produttori del Melodifestivalen. Un posto in Semifinale è stato concesso ai vincitori o ai partecipanti del “P4 Nästa 2019” (il concorso musicale radiofonico svedese per cantautori e nuovi artisti, organizzato dal 2008 dalla Sveriges Radio P4:s) Amanda Aasa, anche se con una canzone diversa al fine di soddisfare le regole dell’EBU-UER riguardo la canzone non può essere reso pubblica prima del 1° Settembre.

Da ogni Semi-Finale, i brani/interpreti classificati al primo e secondo posto andranno direttamente alla finale, mentre i brani/interpreti che hanno raggiunto il terzo e quarto procederanno alla “Second Chance” (Andra Chansen), portando così a dieci il numero delle finaliste. In queste serate si utilizza solo il televoto. I 3 brani/interpreti restanti in ciascuna semifinale saranno eliminati dalla competizione.

All’Andra Chansen un totale di 8 brani/interpreti si sfideranno in quattro differenti duelli e il brano/interprete vincitore di ogni duello accederà direttamente alla finale. Inoltre verrà messo un limite di voto pari a non più di 20 volte per lo stesso brano/interprete.

La finale invece, prevede un voto misto tra una giuria internazionale e il televoto del pubblico (SMS). Dal 2011 le prime provengono da dieci paesi europei che partecipano all’ESC e che assegnano ognuna voti a sette canzoni (1, 2, 4, 6, 8, 10 e 12) il secondo invece ripartisce 473 punti in maniera proporzionale a seconda della percentuale dei televoti ricevuti. Il totale dà il vincitore che rappresenterà la Svezia all’ESC 2020 a Rotterdam.

Le giurie daranno i voti in stile eurovisivo, le quattro canzoni ad aver ricevuto i voti più bassi appariranno solo sullo schermo, i portavoce leggeranno soltanto i tre piazzamenti più alti.

Tutte le serate si potranno seguire in streaming sul sito www.svtplay.se/

A seguire tutti i nomi confermati e i titoli delle canzoni in gara:

Danny Saucedo – “Dandi Dansa” (Danny Saucedo, Karl-Johan Råsmark)

Lovad – “Allting är precis likadant” (Mattias Andréasson, Alexander Nivek, Lova Drevstam, Albin Johnsén)

Kadiatou – ”One Touch” (Joy Deb, Linnea Deb, Jimmy “Joker” Thörnfeldt, Anderz Wrethov)

Mustasch – “Contagious” (Ralf Gyllenhammar, David Johannesson)

Eva Rydberg & Ewa Roos – “Rena Rama Ding Dong” (Göran Sparrdahl, Kalle Rydberg, Ari Lehtonen)

Emil Assergård – ”Om allting skiter sig” (Emil Assergård, Jimmy Jansson, Jimmy ”Joker” Thörnfeldt, Anderz Wrethov, Johanna Wrethov)

Tess Merkel – ”Good Life” (Tony Malm, Tess Merkel, Palle Hammarlund, Mats Tärnfors)

Paul Rey – ”The Missing Piece” (Fredrik Sonefors, Laurell Barker, Paul Rey)

Arvingarna – ”Tänker inte alls gå hem” (Stefan Brunzell, Nanne Grönvall, Thomas G:son, Bobby Ljunggren)

Dotter – ”Little Tot” (Johanna ”Dotter” Jansson, Dino Medanhodzic)

Elisa – ”Den du är” (Bobby Ljunggren, Ingela Pling Forsman, Elisa Lindström)

Lillasyster – ”Pretender” (Isak Hallén, Jakob Redtzer, Martin Westerstrand, Ian Paolo Lira, Palle Hammarlund)

Frida Green – ”The Silence” (Anna Bergendahl, Bobby Ljunggren, David Lindgren Zacharias, Joy Deb)

Charlotte Perrelli – “Still Young” (Thomas G:son, Bobby Ljunggren, Erik Bernholm, Charlie Gustavsson)

Patrik Jean – ”Tears Run Dry” (Herman Gardarfve, Patrik Jean, Melanie Wehbe)

WAHL feat. SAMI – “90-talet” (Sami Rekik, Christopher Wahlberg, Josefin Glenmark, Jesper Welander, Andreas Larsson)

Nathalie Brydolf – ”Fingerprints” (Andreas Stone Johansson, Etta Zelmani, Laurell Barker, Anna-Klara Folin)

Anton Ewald – “New Religion” (Jonas Wallin, Joe Killington, Anton Ewald, Maja Strömstedt)

The Mamas – “In The Middle” (Emily Falvey, Robin Stjernberg, Jimmy Jansson)

Sannex – “All Inclusive” (Greta Svensson, Hans Thorstensson)

Jessica Andersson – ” Horizon” (David Kreuger, Fredrik Kempe, Marcus Lindén, Christian Holmström)

Clara Klingenström – “Behöver inte dig idag” (Clara Klingenström, Bobby Ljunggren, David Lindgren Zacharias)

Efraim Leo – “Best Of Me” (Efraim Leo, Cornelia Jakobsdotter, Amanda Björkegren, Herman Gardarfve)

Tusse – “Voices” (Joy Deb, Linnea Deb, Jimmy “Joker” Thörnfeldt, Anderz Wrethov)

Julia Alfrida – “Rich” (Julia Alfrida, Jimmy Jansson, Melanie Wehbe)

Alvaro Estrella – “Baila Baila” (Anderz Wrethov, Linnea Deb, Jimmy “Joker” Thörnfeldt)

Klara Hammarström – “Beat Of Broken Hearts” (David Kreuger, Fredrik Kempe, Niklas Carson Mattson, Andreas Wijk)

Eric Saade – “Every Minute” (Eric Saade, Linnea Deb, Joy Deb, Jimmy “Joker” Thörnfeldt)

Quest’anno il gruppo The Mamas avrebbe dovuto rappresentare la Svezia all’Eurovision Song Contest 2020 con il brano “Move”, poi cancellato a causa della pandemia di COVID-19 che ha coinvolto diverse regioni del mondo tra cui, più duramente, la Cina, l’Europa e gli Stati Uniti. Nella finale del 7 marzo 2020 del Melodifestivalen hanno vinto sia il voto della giuria che il televoto, diventando di diritto le rappresentanti nazionali all’Eurovision Song Contest 2020 a Rotterdam, nei Paesi Bassi. “Move” ha raggiunto la prima posizione nella classifica svedese dei singoli.

La Svezia è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Tel Aviv dal  cantante, compositore ed ex velocista svedese con origini britanniche John Lundvik e il suo brano “Too Late For Love” (scelti tramite il Melodifestivalen 2019, il processo di selezione per la ricerca del rappresentante eurovisivo svedese), pubblicato il 23 febbraio 2019 su etichetta discografica Warner Music Sweden. Il brano è stato scritto dallo stesso interprete insieme a Anderz Wrethov e Andreas “Stone” Johansson.

Dopo aver vinto la semifinale, ha ottenuto il massimo del punteggio da tutte le otto giurie internazionali, nonché il maggior numero di voti dal pubblico, ed è stato incoronato vincitore. Rappresenterà la Svezia all’Eurovision Song Contest 2019. Dopo essersi qualificato dalla seconda semifinale del 16 maggio, si è esibito per nono nella finale del 18 maggio successivo. Qui si è classificato 5º su 26 partecipanti con 334 punti totalizzati, di cui 93 dal televoto e 241 dalle giurie. È risultato il più televotato in Norvegia, e la più popolare fra i giurati di Armenia, Australia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Irlanda, Islandia, Paesi Bassi, Repubblica Ceca e Spagna. 

Il singolo ha conquistato la vetta della classifica dei singoli svedese l’8 marzo 2019 dopo aver debuttato al 3º posto la settimana precedente.

Il Paese ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 1958, da allora ha partecipato 59 volte (58 Finali) vincendo 6 edizioni, tra cui quella del 1974 con la canzone più famosa di tutta la manifestazione, “Waterloo” degli ABBA.

La prima canzone portata all’ESC fu scelta internamente da Sveriges Radio, già dall’anno dopo si svolge la selezione nazionale per l’Eurofestival, ora nota come Melodifestivalen, organizzato da SVT e SR, considerata una delle migliori in Europa.

Nel 2010, proprio alla sua 50° partecipazione, il paese scandinavo è fuori dalla finale.

Da allora, eccecion fatta per l’edione 2013 e 2018, il paese scandinavo non è più sceso dalla Top 5. Infatti nel 2011, dopo 12 anni, Eric Saade riporta la Svezia sul podio con la canzone “Popular”. Nel 2012 la Svezia conquista la sua quinta vittoria con Loreen, e nel 2015 vince nuovamente con Måns Zelmerlöw, ottenendo il diritto di ospitare la competizione. Completano il quadro il terzo posto di Sanna Nielsen nel 2014 i quinti posti di Frans, Robin Bengtsson e John Lundvik, e il settimo posto di Benjamin Ingrosso.

#melfest