ESC 2021: Stasera al via l’Adriatic PreParty 2021 – Aggiornato

Måneskin parteciperanno all’evento croato pre-Eurovision, in programma quest’oggi, sabato 1° maggio alle ore 21:00 CET, con diretta prevista sul canale YouTube del club eurovisivo croato.

A causa della pandemia di COVID-19, i Pre-Party previsti nei mesi di marzo e aprile non sono stati organizzati, ma è stata lasciata comunque la possibilità di tenere eventi online.

Là dove non si sono riusciti a organizzare Eurovision in Concert (Amsterdam, rinviato al 2022), il London Eurovision Party (cancellato anche per il 2021 ed in serio pericolo dopo la chiusura del Cafè de Paris, difficile comprendere anche i destini di altre realtà, come Tel Aviv e Riga) e numerosi altri, l’evento croato ‘Adriatic Pre Party’ si è riuscito a organizzare in pieno tempo di pandemia e a Eurovision Song Contest riorganizzato.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La terza pre party di questa edizione dell’Eurovision Song Contest è la prima edizione dell’Adriatic Pre Party, l’evento online organizzato dall’Hrvatski Eurovizijski Klub (nato del 2016 dall’unione di due diverse entità già vicine alle vicende dell’Eurovision in Croazia) si terrà il 1º maggio 2021 in Croazia, condotto da Lana Ivić ed Emily Lauren Brewin e vedrà gli artisti esibirsi in diretta da casa.

I Måneskin parteciperanno anche all’evento assieme ad altri 12 rappresentanti che dal 18 al 22 Maggio saranno in gara a Rotterdam per l’edizione 2021 dell’Eurovision Song Contest. Protagonisti già nel PreParty-ES spagnolo e che, dunque, avranno la possibilità di essere i secondi, dopo Diodato, a uscire dal binomio Amsterdam-Londra che, fino al 2019 con Mahmood, aveva caratterizzato la promozione degli artisti in gara per l’Italia all’Eurovision Song Contest.

L’evento vedrà esibirsi 15 dei 39 partecipanti all’Eurovision Song Contest 2021. Questi sono gli artisti di cui è già nota la partecipazione, oltre a coloro che rappresenteranno l’Italia con “Zitti e buoni“:

  1. Albina (Croazia)
  2. Hurricane (Serbia)
  3. Destiny (Malta)
  4. Rafał (Polonia)
  5. Natalia Gordienko (Moldavia)
  6. Anxhela Peristeri (Albania)
  7. James Newman (Regno Unito)
  8. Barbara Pravi (Francia)
  9. Jendrik (Germania)
  10. Lesley Roy (Irlanda)
  11. Roxen (Romania)
  12. The Black Mamba (Portogallo)
  13. Måneskin (Italia)
  14. Samanta Tīna (Latvia)
  15. Vasil (Macedonia del Nord)

Durante la serata evento, inoltre, si esibiranno come ospiti invitati: Lorena Bućan (5º posto alla 21ª edizione del DORA 2020. con il brano “Drowning“), ToMa (6º posto alla 22ª edizione del DORA 2021. con il brano “Ocean of Love“), Tajči (rappresentante della Jugoslavia nell’Eurovision Song Contest nel 1990, piazzandosi settima con la canzone “Hajde da ludujemo” (Хајде да лудујемо)” e Darija Vračević (rappresentante della Serbia allo Junior Eurovision Song Contest nel 2019 con il brano “Podigni glas (Raise Your Voice)” (Подигни глас)). 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Aggiornamento:  Da notare che il gruppo romano si è esibito nello stesso studio nel quale ha registrato l’esibizione al PreParty ES, ma ha cambiato gli indumenti, e già solo questo basta per realizzare le differenze nelle due performance.

  1. Albina (Croazia)
  2. Hurricane (Serbia)
  3. Destiny 1, 2  (Malta)
  4. Rafał (Polonia)
  5. Natalia Gordienko (Moldavia)
  6. Anxhela Peristeri (Albania)
  7. James Newman (Regno Unito)
  8. Barbara Pravi (Francia)
  9. Jendrik (Germania)
  10. Lesley Roy (Irlanda)
  11. Roxen (Romania)
  12. The Black Mamba (Portogallo)
  13. Måneskin (Italia)
  14. Vasil (Macedonia del Nord)
  15. Samanta Tīna (Latvia)
  16. Tajči (Yugoslavia 1990)
  17. Lorena Bućan (Dora 2019)
  18. ToMa (Dora 2021)
  19. Darija Vračević (Serbia JESC 2019)

I Måneskin hanno già avuto modo di prendere parte al PreParty-ES, dove hanno eseguito la loro canzone eurovisiva nella versione che ascolteremo sul palco di Rotterdam il 22 maggio. Non è escluso che possano aggiungersi ancora altri artisti alla lista appena citata. Si tratta comunque di un numero di partecipanti più che valido per un evento che è sostanzialmente al debutto.

Dobbiamo ricordare che lo scorso 21 aprile 2021 si è tenuto la prima edizione del ‘Concert in the Dark: Eurovision Pre-Party’, l’evento online organizzato dalla testata digitale Eurovoix, che ha visto gli artisti esibirsi in diretta da casa condotto da Rob Lilley, vi hanno partecipato: Montaigne (Australia), Vicent Bueno (Austria), Efendi (Azerbaigian), Victoria (Bulgaria), Elena Tsagrinou (Cipro), Albina (Croazia), Danimarca, Daði Freyr (Islanda), Malta, Rafał (Polonia), The Black Mamba (Portogallo), James Newman (Regno Unito), Roxen (Romania), Senhit (San Marino), Tusse (Svezia), Go_A (Ucraina).

Inoltre, vi hanno partecipato: Måns Zelmerlöw (vincitore dell’Eurovision Song Contest 2015), KEiiNO (rappresentanti della Norvegia all’Eurovision Song Contest 2019), Dami Im (rappresentante dell’Australia all’Eurovision Song Contest 2016), Carola (vincitrice dell’Eurovision Song Contest 1991 e rappresentante della Svezia nel 1983 e 2006), Patrick Jean (Melodifestivalen 2021), Eva Rydberg & Ewa Roos (Melodifestivalen 2021), i Lake Malawi (rappresentanti della Repubblica Ceca all’Eurovision Song Contest 2019), Gebrasy (Pabandom iš naujo! 2021), Helene Boksle (Melodi Grand Prix 2011) ed Annsofi & Me (Melodi Grand Prix 2013).

Inoltre, lo scorso 24 aprile 2021 si è tenuta la seconda edizione dell’evento online ‘Pre Party ES 21’ organizzato dalla testata digitale eurovision-spain.com, che ha visto gli artisti esibirsi in diretta da casa condotto da Blas Cantó (rappresentante della Spagna all’Eurovision Song Contest 2020 e 2021), Suzy (rappresentante del Portogallo all’Eurovision Song Contest 2014) e Victor Escudero, con la partecipazione di Karina (rappresentante della Spagna all’Eurovision Song Contest 1971), vi hanno partecipato: Albina (Croazia), Anxhela Peristeri (Albania), Barbara Pravi (Francia), Benny Cristo (Repubblica Ceca), Blas Cantó (Spagna), Daði Freyr (Islanda), Destiny (Malta), Efendi (Azerbaigian), Elena Tsagrinou (Cipro), Go_A (Ucraina), Hooverphonic (Belgio), Hurricane (Serbia), James Newman (Regno Unito), Jendrik (Germania), Lesley Roy (Irlanda), Måneskin (Italia), Manizha (Russia), Montaigne (Australia), Natalia Gordienko (Moldavia), Rafał (Polonia), Roxen (Romania), Samanta Tīna (Lettonia), Senhit (San Marino), Stefania (Grecia), The Black Mamba (Portogallo), The Roop (Lituania), Tusse (Svezia), Uku Suviste (Estonia), Vasil (Macedonia del Nord), Vicent Bueno (Austria), Victoria (Bulgaria).

Inoltre, vi hanno partecipato: NAVI (rappresentanti della Bielorussia all’Eurovision Song Contest 2017), Sirusho (rappresentante dell’Armenia all’Eurovision Song Contest 2008), Dami Im (rappresentante dell’Australia all’Eurovision Song Contest 2016), KEiiNO (rappresentanti della Norvegia all’Eurovision Song Contest 2019), Manel Navarro (rappresentante della Spagna all’Eurovision Song Contest 2017), Miki Núñez (rappresentante della Spagna all’Eurovision Song Contest 2019) e Soleá (rappresentante della Spagna al Junior Eurovision Song Contest 2020).

L’attenzione del pubblico eurovisivo è ora pronta a spostarsi sulle prove, al via il prossimo sabato 8 maggio alla Rotterdam Ahoy di Rotterdam. Per l’Italia ogni discorso inizierà dal 13, quando verranno le prove delle Big 5 e del Paese ospitante, in questo caso i Paesi Bassi. Il tutto nell’Eurovision Song Contest che si svolge nella giornata di maggio più avanti nel tempo dal 2015 (quando, a Vienna, il concorso ebbe la sua conclusione il 23 maggio; il 29 è il giorno “record”, nel 1999 e nel 2010).