ESC 2021 – San Marino: Risultato al di sotto delle aspettative

Le aspettative erano davvero alte per Senhit feat. Flo Rida. 50 sono i punti finali per San Marino in una edizione dell’Eurovision Song Contest 2021, che vede la vittoria dell’Italia con i Måneskin.

L’esibizione di Senhit e Flo Rida chiude, dopo giuria e televoto, al 22° posto. Comincia bene la serata con i 12 punti, cioè il massimo, per la cantante italo-eritrea dalla Polonia. Giurie che, insieme, portano sul San Marino 37 punti. Il televoto ne regala altri 13 per un risultato finale di 50. Davanti a Paesi come Regno Unito, Spagna e Germania. Ed è proprio il televoto a far vincere l’Italia, con oltre 318 punti prende il largo dopo che le giurie avevano premiato Svizzera e Francia.

Per San Marino è stata una competizione importante. Di nuovo in finale per la seconda volta di seguito e, per la prima volta, abbiamo avuto modo di ascoltare una giuria dare i dodici punti cioè il massimo a San Marino, con la visibilità che questo comporta nello show. Una grande artista come Senhit e un partner di eccezione come Flo Rida sono stati sicuramente tra i simboli di questa edizione, guidati da un protagonista del mondo dello spettacolo internazionale come Luca Tommassini che è al tempo stesso anche umanamente una persona straordinaria, il che di questi tempi e in questo ambiente non è mica poco.

Per San Marino e Senhit ci si aspettava qualcosa di meglio e di un meritatissimo piazzamento più alto in finale: “I numeri sono quelli che sono – ha commentato Carlo Romeo – per noi è già un grandissimo successo essere arrivati in finale, e per la prima volta abbiamo preso 12 punti. Abbiamo lavorato bene, prosegue, Senhit e Flo Rida sono stati bravissimi: è una gara”. “Siamo contenti che ha vinto l’Italia – conclude il Dg di San Marino Rtv – è un successo per il mio Paese”.

“Il 22esimo posto è un risultato molto al di sotto delle aspettative, in questo momento quasi incomprensibile – commenta Alessandro Capicchioni capodelegazione – ci godiamo lo spettacolo, plaudiamo agli amici italiani che finalmente hanno vinto. evidentemente un cambio importante che ha portato a una vittoria importante. E domani ci pensiamo”

Da ricordare che gli italiani Måneskin, con la canzone “Zitti e buoni”, hanno vinto sabato sera la 65/a edizione dell’Eurovision Song Contest. Seconda la la francese Barbara Pravi, con “Voilà”. Terzo il 22enne svizzero Gjon’s Tears, con la canzone “Tout L’Univers” (era in testa dopo il voto della giuria tecnica e ha fatto sperare fino all’ultimo per la vittoria, ribaltata infine dal televoto).

“Rock’n’roll never die”. Il rock and roll non morirà mai. Così Damiano David, il carismatico frontman dei Måneskin (già vincitori del Festival di Sanremo 2021), ha commentato a caldo la vittoria. Nell’esibizione finale, con il trofeo in mano, la band ha cantato nuovamente il brano, stavolta senza censurare le parolacce che erano state tolte come richiesto dal regolamento. 

Il rock ha vinto l’ultima volta nel 2006 con i filandesi Lordi e la loro iconica “Hard Rock Hallelujah“, che abbiamo avuto modo di ascoltare anche durante la Finale di quest’anno. Ad oggi questa è stata l’unica vittoria per la Finlandia nella storia dell’Eurovision Song Contest.

La gara canora è andata in scena all’Ahoy Arena di Rotterdam, davanti a un piccolo pubblico, dopo essere stato cancellata per la prima volta nella sua storia l’anno scorso, a causa della pandemia. Un totale di 26 Paesi hanno gareggiato nella finale, che si è svolta davanti a circa 3’500 spettatori.

Speciale Eurovision 2021 – Rock’n’roll never dies. di Luca Salvatori, riprese Giuseppe Marzi, montaggio di Beatrice Massari. La frase di Damiano dei Måneskin dopo il trionfo all’Eurovision di Rotterdam è anche il titolo dello speciale di San Marino Rtv dedicato all’evento. Dal tourquoise carpet fino alla finale di sabato. Con interviste ai Måneskin, a Senhit in concorso per San Marino e a molti altri artisti protagonisti dell’Esc 2021.