ESC 2021: Milly Carlucci potrebbe condurre l’Eurovision Song Contest 2022?

In attesa di vederla tornare al timone della sedicesima edizione di “Ballando con le stelle” dal 16 ottobre su Rai 1, la conduttrice Milly Carlucci ha rilasciato alcune dichiarazioni riguardanti la 66ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2022 che si svolgerà in Italia il prossimo maggio (il nome della città ospitante dovrebbe essere annunciato a breve), in seguito alla vittoria dei Måneskin con “Zitti e buoni” nell’edizione precedente; sarà la terza edizione della manifestazione musicale a svolgersi in Italia, dopo le edizioni del 1965 e del 1991.

Milano, Torino, Bologna, Rimini e Pesaro. Sono cinque le città candidate a ospitare l’Eurovision Song Contest che torna in Italia per la prima volta dopo 30 anni. Se la location è ancora tutta da definire, la conduzione sembra indirizzata verso la scelta di Alessandro Cattelan, come Stefano Coletta e lo stesso conduttore di ‘Da Grande’ avevano lasciato intendere nelle ultime settimane.

Ma c’è un nuovo nome che si aggiunge alla lista dei papabili, con l’autocandidatura spontanea di Milly Carlucci. Il suo nome non era mai stato preso in considerazione, ma intervistata da Ida Di Grazia, per Leggo, Milly Carlucci ha così risposto, alla giornalista che le chiedeva se fosse interessata a presentare la prossima edizione dell’Eurovision Song Contest, che si svolgerà in Italia.

“È un progetto bellissimo, io vengo da Giochi senza frontiere, il primo progetto europeo, inventato proprio per supportare l’Europa, si puntò sul gioco per far conoscere l’Europa. È un tipo di argomento che mi interessa molto.”, queste le sue parole che lasciano aperto uno spiraglio.

Milly Carlucci è uno dei volti più importanti di Rai 1. Su Rai è da ormai tre decenni un volto rassicurante e la sua capacità di coinvolgere il pubblico potrebbe essere messa alla prova in un contesto ancora più importante. Negli ultimi anni ha portato al successo oltre a ‘Ballando con le stelle’, format come ‘Il cantante mascherato’, ha esordito alla fine degli anni ’70 proprio con un’altra produzione firmata EBU-UER, l’iconica ‘Giochi senza frontiere’.

Nel 1978, la Carlucci successe a Rosanna Vaudetti e, prima con Ettore Andenna e poi con Michele Gammino, condusse il programma di giochi per due edizioni.

Sebbene, al momento, il favorito alla conduzione dell’Eurovision 2022 sembra essere Alessandro Cattelan, la presenza di Milly Carlucci di certo non ci farebbe sfigurare. Oltre all’innegabile professionalità dimostrata nella conduzione di eventi come ‘Pavarotti & Friends’ e il ‘Festival di Sanremo’, la conduttrice parla, oltre all’italiano, ben quattro lingue: l’inglese, il francese, il tedesco e lo spagnolo.

L’annuncio della città ha i giorni contati; si parla di una sfida tra Bologna e Torino, con Milano alla finestra.