ESC 2022 – Svezia: Nu kör vi! Stasera al via alla Finale del Melodifestivalen 2022

L’emittente pubblica svedese SVT terrà stasera la Finale del Melodifestivalen 2022, la selezione nazionale svedese per la 66ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2022, che si svolgerà il 10, 12 e il 14 maggio 2022 presso il PalaOlimpico di Torino, in Italia.

Il Melodifestivalen è ogni anno l’appuntamento tv più seguito in Svezia oltre che tra i più apprezzati dagli stessi fan europei dell’Eurovision.

Dal 2002, il Melodifestivalen è stato composto da sei serate che si sono svolte sempre di sabato.

Dopo un’edizione svoltasi in un’unica sede a causa dell’impatto della pandemia di COVID-19 in Europa, l’emittente SVT aveva dapprima confermato che l’evento si sarebbe nuovamente svolto in sei diverse città della Svezia, con la Friends Arena di Stoccolma come sede della finale. Ciò nonostante, a causa delle nuove e più stringenti misure decise dal governo svedese per il contenimento della variante Omicron, il 14 gennaio 2022 è stata annunciata la sospensione della formula itinerante anche per questa edizione.

Tutte le fasi della selezione si terranno quindi a Stoccolma, con le prime tre semifinali in programma all’Avicii Arena (già sede dell’Eurovision Song Contest 2016), le restanti due semifinali e la finale nella Friends Arena. Le città che, secondo i precedenti programmi, avrebbero dovuto ospitare lo show erano: il 5 Febbraio 2022 a Malmö presso la Malmö Arena), il 12 Febbraio 2022 a Göteborg presso lo Scandinavium, il 19 Febbraio 2022 a Linköping presso lo Saab Arena e il 26 Febbraio 2022 a Lidköping presso lo Sparbanken Arena; il 5 Marzo 2022 a Örnsköldsvik presso l’Hägglunds Arena.

Dal 2002, il Melodifestivalen è stato composto da sei serate che si sono svolte sempre di sabato. L’edizione 2022 si svolgerà tra il 5 febbraio 2022 e il 12 marzo 2022. Melodifestivalen 2022 consisterà di 6 spettacoli (5 Semifinali e 1 gran Finale) e sarà composto da cinque Semi-finali che si terranno il 5 Febbraio 2022 a Malmö presso l’Avicii Arena, il 12 Febbraio 2022 a Göteborg presso l’Avicii Arena, il 19 Febbraio 2022 a Linköping presso l’Avicii Arena e il 26 Febbraio 2022 a Lidköping presso l’Avicii Arena; il 5 Marzo 2022 a Stockholm presso la Friends Arena e la Finale che si terrà il 12 Marzo a Stockholm presso la Friends Arena.

Da ricordare che la SVT ha ricevuto un totale di 2.530 canzoni per partecipare al Melodifestivalen 2022. Una giuria interna della SVT, ha selezionato dalle oltre 2.530 canzoni solo 14 per poter accedere finalmente al Melodifestivalen 2022, e le restanti 14 canzoni saranno scelte direttamente come in precedenza dalla SVT.

Un totale di 28 canzoni parteciperanno al Melodifestivalen selezionate in due modi diversi. Un massimo di 14 brani verranno selezionati dal “Ordinarie tävling” / “Regular Contest” e almeno uno dal “Allmänhetens Tävling” / “Public Contest” scelti da una giuria preliminare. I restanti 14 canzoni saranno, come in precedenza, invitati a partecipare dalla SVT o scelto dai produttori del Melodifestivalen.  

Quest’anno non verrà assegnata alcuna Wildcard / Web Joker al vincitore o uno tra gli otto finalisti del concorso radiofonico svedese “P4 Nästa” (concorso per cantautori e nuovi artisti, organizzato dal 2008 dalla Sveriges Radio P4:s). SVT ha informato che la collaborazione con la radio svedese verrà messa in pausa per il 2021. Non ci sono comunicazioni più precise, ma possiamo immaginare che si tratti del trend dei vincitori del concorso, che non hanno mai centrato la qualificazione alla Finale del Melodifestivalen.

Per questa edizione il cantante di origini italiane reduce dall’esperienza di X Factor Svezia, Oscar Zia avrà il grande onore di ospitare il Melodifestivalen 2022, e sarà l’unico presentatore della competizione, in contrasto con l’edizione 2021 che ha avuto 10 presentatori. Zia, un cantante  di origini italiane reduce dall’esperienza di X Factor Svezia. Ha partecipato per ben 3 volte al Melodifestivalen: nel 2013, è stato un corista per Behrang Miri feat. Loulou Lamotte nella canzone “Jalla Dansa Sawa”, 2014 ha partecipato per la prima volta come artista solista e si è classificato ottavo in finale con “Yes We Can” e nel 2016 ha preso parte nuovamente come cantante solista con “Human e si è classificato secondo in finale. L’anno scorso, ha ospitato la Seconda Semi-Finale del Melodifestivalen insieme a Christer Björkman e Anis Don Demina.

Da ricordare che la SVT ha eliminato dal format la cosiddetta serata “Andra Chansen”, ovvero la fase di ripescaggio del Melodifestivalen, per far posto ad una Quinta Semi-Finale.

Sono state annunciate alcune modifiche al format e allo svolgimento del concorso:

• Semifinali: Le semifinali si svolgeranno due turni di votazione. La canzone con il maggior numero di voti al primo turno si qualificherà direttamente per la finale, mentre nel secondo turno le restanti sei canzoni verranno decise in gran parte come prima: la canzone al primo si qualificherà per la finale, mentre le canzoni che si sono classificate seconde e terze acederanno alla quinta semifinale, utilizzando un sistema di fasce d’età in vigore dall’edizione 2019. Il voto di ciascuna fascia d’età avrà un punteggio di 12, 10, 8, 5, 3 e 1. Per la prima volta, sullo schermo verrà mostrata la ripartizione completa dei risultati, compresi i punti assegnati per ciascuna fascia di età.

• Quinta semifinale (Ripescaggio): Una quinta semifinale va a sostituire il ripescaggio (Andra Chansen) delle edizioni precedenti, pur mantenendo la medesima funzione. In un sorteggio che si terrà il 1° marzo 2022, tutte le canzoni classificate al terzo e quarto posto di ciascuna delle quattro semifinali precedenti (otto canzoni in totale) saranno divisi in due gruppi. Non verranno fatte differenze sul fatto che le iscrizioni si siano classificate terze o quarte nelle rispettive semifinali. Le prime due canzoni di ogni gruppo accederanno alla finale, utilizzando il sistema delle fasce d’età. Il voto di ciascuna fascia di età porterà un punteggio di 12, 10, 8, 5, 3 e 1. Per questa semifinale, sullo schermo non verrà mostrata la ripartizione completa dei risultati.

• Finale: Durante la finale dell’evento, dopo che la giuria internazionale avrà espresso il proprio voto, il pubblico potrà votare in un ulteriore finestra di televoto, in modo da continuare a influenzare i risultati. Come tutte le votazioni precedenti, anche questa utilizzerà il sistema delle fasce d’età. Il voto di ogni fascia di età porterà un punteggio di 12, 10, 8–1.

Tutte le serate si potranno seguire in streaming sul sito www.svtplay.se/

Da ricordare che la Finale della sessantaduesima edizione del Melodifestivalen si svolgerà stasera presso la presso la Friends Arena.

Come è successo ogni anno dal 2010, le giurie da 8 paesi europei, che che partecipano all’ESC sono invitati a votare nella Finale del Melodifestivalen 2022, assegnando ognuna voti a sette canzoni (1, 2, 4, 6, 8, 10 e 12) che insieme alla percentuale dei televoto del pubblico ricevuti daranno il vincitore che rappresenterà la Svezia all’ESC 2022 a Torino. In totale, le otto giurie distribuiscono 464 punti, (8 x 58). Lo scopo delle giurie internazionali è quello di aiutare a guidare il pubblico svedese di quali canzoni avrebbero fatto meglio sul palco dell’Eurovision Song Contest. Le giurie internazionali annunciano i loro punteggi, mentre le linee televoto sono ancora aperte. Il pubblico da casa forniscono anche loro gli altri 464 punti (8 x 58 punti). Il vincitore rappresenterà la Svezia all’Eurovision Song Contest di quest’anno a Torino, Italia.

Ecco di seguito i paesi che conformeranno la Giuria Internazionale del Melodifestivalen 2022: Australia: Paul Clarke (ultima volta nella giuria nel 2020), Finlandia: Sophia Wekesa (ultima volta nella giuria nel 2019), Irlanda: Neil Doherty (ultima giuria nella giuria nel 2012), Israele: Tali Eshkoli, Italia: Marta Cagnola (ultima volta nella giuria nel 2017), Paesi Bassi: Lars Lourenco, Repubblica Ceca: Filip Vlcek (ultima volta nella giuria nel 2016) e Spagna: Eva Maria Mora (ultima volta nella giuria nel 2014). Per rispecchiare gli 8 gruppi di spettatori di ciascuna fascia d’età nelle nuove regole di voto, ognuna delle quali assegnerà un punteggio di 12, 10, 8–1.

Ecco di seguito i 12 artisti che si sfideranno per rappresentera la Svezia a Torino:

1. Klara Hammarström – “Run To The Hills” (Jimmy “Joker” Thörnfeldt, Julie Aagaard, Anderz Wrethov, Klara Hammarström)
2. THEOZ – “Som du vill” (Tobias Lundgren, Axel Schylström, Tim Larsson, Elize Ryd, Jimmy “Joker” Thörnfeldt)
3. Anna Bergendahl – “Higher Power” (Anna Bergendahl, Thomas G:son, Bobby Ljunggren, Erik Bernholm)
4. John Lundvik – “Änglavakt” (Anderz Wrethov, Elin Wrethov, Benjamin Rosenbohm, Fredrik Sonefors, John Lundvik)
5. Tone Sekelius – “My Way” (Anderz Wrethov, Tone Sekelius) 
6. Anders Bagge – “Bigger Than The Universe” (Anders Bagge, Jimmy Jansson, Peter Boström, Thomas G:son)
7. Robin Bengtsson – “Innocent Love” (David Lindgren Zacharias, Victor Sjöström, Victor Crone, Viktor Broberg, Sebastian Atas)
8. Faith Kakembo – “Freedom” (Laurell Barker, Anderz Wrethov, Palle Hammarlund, Faith Kakembo)
9. LIAMOO – “Bluffin” (Jimmy “Joker” Thörnfeldt, Sami Rekik, Dino Medanhodzic, Ali Jammali)
10. Cornelia Jakobs – “Hold Me Closer” (Isa Molin, David Zandén, Cornelia Jakobsdotter)
11. Cazzi Opeia – “I Can´t Get Enough” (Bishat Araya, Jakob Redtzer, Cazzi Opeia, Paul Rey)
12. MEDINA – “In i dimman” (Jimmy “Joker” Thörnfeldt, Sami Rekik, Dino Medanhodzic, Ali Jammali)

Anna Bergendahl ha rappresentato la Svezia nel 2010 con “This Is My Life“, non riuscendo a qualificare la Svezia in Finale, per la prima volta nella sua storia. Robin Bengtsson torna in gara dopo la sua partecipazione nel 2017 con “I Can’t Go On”, quando ha chiuso la gara quinto in finale. John Lundvik ha partecipato all’edizione di Tel Aviv con il brano “Too Late For Love”, chiudendo la gara al quinto posto.

La Svezia è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Rotterdam dal cantante della Repubblica Democratica del Congo naturalizzato svedese Tusse e il suo brano “Voices”, pubblicato il 27 febbraio 2021 su etichetta discografica Universal Music Sweden. Nel maggio successivo, dopo essersi qualificato dalla Prima Semi-Finale, Tusse si è esibito nella finale eurovisiva, dove si è piazzato al 14º posto su 26 partecipanti con 109 punti totalizzati.

Nella edizione 2020 dell’Eurovision Song Contest 2020 il gruppo musicale svedese The Mamas avrebbero dovuto rappresentare la Svezia con il brano “Move”, poi cancellato a causa della pandemia di COVID-19. The Mamas non sono state riconfermate per la edizione successiva, tuttavia hanno partecipato al Melodifestivalen 2021 con il brano “In the Middle”.

Il Paese ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 1958, da allora ha partecipato 60 volte (59 Finali) vincendo 6 edizioni, tra cui quella del 1974 con la canzone più famosa di tutta la manifestazione, “Waterloo” degli ABBA.

La prima canzone portata all’ESC fu scelta internamente da Sveriges Radio, già dall’anno dopo si svolge la selezione nazionale per l’Eurofestival, ora nota come Melodifestivalen, organizzato da SVT e SR, considerata una delle migliori in Europa.

Nel 2010, proprio alla sua 50° partecipazione, il paese scandinavo è fuori dalla finale.

Da allora, eccecion fatta per l’edione 2013 e 2018, il paese scandinavo non è più sceso dalla Top 5. Infatti nel 2011, dopo 12 anni, Eric Saade riporta la Svezia sul podio con la canzone “Popular”. Nel 2012 la Svezia conquista la sua quinta vittoria con Loreen, e nel 2015 vince nuovamente con Måns Zelmerlöw, ottenendo il diritto di ospitare la competizione. Completano il quadro il terzo posto di Sanna Nielsen nel 2014 i quinti posti di Frans (2016), Robin Bengtsson (2017) e John Lundvik (2019), e il settimo posto di Benjamin Ingrosso nel 2018.