ESC 2022: Kalush Orchestra e Sam Ryder collaborazione in vista?

Secondo alcune indiscrezioni circolate in rete negli ultimi giorni, pare proprio che gli indizi portino ad una collaborazione in chiave eurovisiva tra il gruppo ucraino Kalush Orchestra, vincitori della 66ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2022, e il secondo classificato, il cantante e chitarrista britannico Sam Ryder.

La band ucraina, in un’intervista rilasciata a metro.co.uk, ha confermato che “[…] ne abbiamo già discusso con lui e stiamo pianificando di pubblicare un pezzo musicale abbastanza presto. Siamo ansiosi che tutti lo ascoltino.“

Parole piuttosto chiare e che non lasciano spazio a troppi dubbi: “È un segreto, ma seguendo il profilo Instagram ufficiale di Kalush, si potranno presto trovare tutti gli aggiornamenti…”

Lo stesso Sam Ryder nelle scorse settimane ha commentato una potenziale collaborazione insieme a Sonny Jay al Capital Breakfast Show di Roman Kemp: “Si forse, abbiamo chattato e condiviso demo e cose del genere. Mi piacerebbe fare qualcosa di vero e proprio, ci divertiremmo da matti!”.

Non una conferma dell’imminente collaborazione, ma poco ci manca. Nel frattempo il successo internazionale di Sam Ryder continua a crescere, come la possibilità che il Regno Unito organizzi la prossima edizione dell’Eurovision Song Contest 2023.

Il cantante è stato scelto per interpretare l’inno nazionale inglese prima dell’inizio del Gran Premio di Formula 1 sul circuito di Silverstone, in programma il prossimo 3 luglio. Ennesima conferma di una credibilità sempre più consolidata.

Metro.co.uk, BBC.co.uk