ESC 2023 – Svezia: In arrivo un musical con le canzoni del Melodifestivalen

Se “Mamma Mia!” si sviluppa sulle canzoni degli ABBA, presto un altro musical si appresta a nascere dalle canzoni più iconiche del Melodifestivalen, il festival musicale svedese organizzato dalle emittenti pubbliche Sveriges Television (SVT) e Sveriges Radio (SR).

Nato nel 1959 come metodo di selezione nazionale per il rappresentante della Svezia all’Eurovision Song Contest, si è tenuto pressoché ogni anno a partire dalla sua fondazione[1] diventando dagli anni 2000 uno dei programmi più seguiti della televisione svedese. Nei suoi anni di attività il festival ha prodotto 6 vincitori del festival europeo e almeno 24 piazzamenti nella top 5 dello stesso evento.

Il festival si articola in più semifinali, ospitate da diverse città svedesi, una serata di ripescaggio per poi culminare nella finale che viene normalmente ospitata dalla capitale Stoccolma.

”De’ e’ det här vi kallar kärlek” (This is what we call love), questo il titolo, debutterà a Malmö il 22 settembre 2023. Si tratta dell’adattamento teatrale delle più celebri canzoni scritte da Lasse Holm e Torgny Söderberg.

“Sono un cretino. Ma abbiamo un patrimonio musicale unico. Fatta eccezione per “Mamma Mia!” non c’è un altro musical del quale gli svedesi possano cantare a memoria il 90% delle canzoni.”, Lasse Holm.

Torgny Söderberg, che scomparso lo scorso agosto all’età di 77 anni, non vedrà mai questo progetto concretizzarsi e forse è anche la motivazione che spinge il suo compagno di tante avventure Lasse a portarlo a termine.

Tra le loro più celebri canzoni troviamo:

Queste canzoni e tante altre coprono una carriera di autori di oltre 35 anni.

Inizialmente Lasse e Torgny avevano pensato ad un musical proprio sulla loro vita e carriera, presto accantonata.

Si sono rivolti Ingela “Pling” Forsman e Monica Forsberg . “Pling” ha al suo attivo la traduzione di ben 13 musical e Monica ha lavorato da sempre a musical per bambini.

“Hanno scritto una storia che si sviluppa sulle nostre canzoni. Siamo negli anni ’80. La tv svedese ha iniziato a perdere colpi e si inventano un talent show. Tipo “Idol”, ma molto prima ovviamente. Si svolge in una piccola cittadina svedese. Quanto produttore e presentatore tv arrivano in loco incomincia il caos.”, Lasse Holm.

L’ambientazione prevede un teatro, una pizzeria ed una gelateria. Ci saranno 15 persone in scena ed una band di 5 elementi. Hans Marklund, che è direttore artistico e coreografo, dice che molti nomi noti della musica svedese sono stati contattati. Ma nessuno sa dire chi effettivamente abbia accettato.

Il tema della musica schlager svedese non è nuova a produzioni del genere. Ricordiamo infatti che nel 2000 una co produzione svedese-norvegese-danese aveva realizzato il film “Livet är en schlager ” (La vita è uno schlager) dove la protagonista, ossessionata dall’Eurovision, aveva chiamato le quattro figlie Kikki, Anna Book, Lena PH e Carola. In una girandola di eventi assurdi, la protagonista si trova a partecipare al Melodifestivalen.

Aftonbladet