ESC 2023 – Ucraina: Rilasciati i brani e sorteggiato l’ordine di esibizione del Vidbir 2023

Qualche minuto fa è terminata la conferenza stampa di presentazione delle 10 canzoni dei 10 artisti finalisti del Vidbir 2023, la selezione ucraina nazionale che sceglierà il rappresentante dell’Ucraina da inviare all’edizione 2023 dell’Eurovision Song Contest.

La presentazione dei brani è avvenuta presso il ‘Media Center Ukraine — Ukrinform’ (Медіацентр Україна — Укрінформ) a Kiev in presenza di Oksana Skybinska / Оксана Скибінська – capo della delegazione ucraina all’Eurovision Song Contest (Suspilne Movlennia, Суспільне Мовлення); Dmytro Shurov (Pianoboy) / Дмитро Шуров (Pianoboy) – produttore musicale della Selezione Nazionale per l’Eurovision Song Contest 2023 (Suspilne Movlennia, Суспільне Мовлення); Borys Pustovy / Борис Пустовий – project manager per la produzione della versione televisiva della Finale della Selezione Nazionale (фіналу Національного відбору) (Starlight Production, Старлайт Продакшн); Denis Ivanov / Денис Іванов – capo della compagnia mobile Diya (Дії).

Nel corso della conferenza stampa si è ribadito che l’obiettivo è dare maggiore voce e spazio alla cultura, alla musica e alle tradizioni ucraine specialmente in questo difficile momento in cui si sta cercando di cancellarle.

UA:PBC ha selezionato dapprima i 36 artisti con le canzoni migliori tra le 384 proposte ricevute (100 in più rispetto all’edizione precedente), e con una seconda scrematura ha selezionato i 10 finalisti, annunciati il 17 novembre 2022, mentre tutti i brani sono stati resi disponibili quest’oggi 1 dicembre 2022.

Durante la conferenza stampa si è svolto anche il sorteggio per decidere l’ordine di esibizione dei 10 artisti durante la settima edizione del Vibdir, che selezionerà il rappresentante dell’Ucraina all’Eurovision Song Contest 2023 a Liverpool, nel Regno Unito.

Ecco di seguito i 10 artisti in ordine di esibizione, che si sfideranno al Vidbir 2023 per rappresentare l’Ucraina a Liverpool:

Di seguito la playlist con tutte le canzoni:

Qui sotto puoi rivedere il rilascio delle canzoni in gara al Vidbir 2023 e l’ordine di esibizione:

La finale del Vidbir 2023  si terrà in un’unica serata il 17 dicembre 2022 e vedrà 10 artisti sfidarsi per la possibilità di rappresentare l’Ucraina all’Eurovision Song Contest 2023. Timur Miroshnychenko (Тімур Мірошниченко) è stato riconfermato come conduttore. La serata finale del Vidbir 2023  sarà trasmesso dal vivo su Pershyi, Suspilne Kultura, e online sul sito web dell’emittente UA:PBC tv.suspilne.media e sui portali Facebook e YouTube, e si terrà a Kiev presso la stazione della metropolitana di Maidan Nezalezhnosti (Kyiv Metro station, Майдан Незалежності), scelta per ragioni di sicurezza per via del rischio di attacchi nel contesto dell’invasione russa. I risultati saranno decretati da una combinazione di voto della giuria e televoto.

Il vincitore della Finale del Vidbir 2023 rappresenterà l’Ucraina all’Eurovision Song Contest 2023 nel Regno Unito e sarà decretato da una combinazione di votazione pubblica (50%) e una giuria di esperti, i cui membri sono stati scelti dal pubblico ucraino tramite televoto (50%).  

Per la prima volta, i membri della giuria sono stati selezionati tramite una votazione pubblica online sull’applicazione Dija, dove sono stati selezionati tre membri della giuria fra nove candidati selezionati dall’emittente pubblica ucraina. I membri della giuria sono:

  • Taras Topolya / Тарас Тополя, leader della band rock Antytila / гурту “Антитіла”
  • Jamala / Джамала, vincitrice dell’Eurovision Song Contest 2016
  • Yulia Sanina / Юлія Саніна, cantante principale del gruppo THE HARDKISS

YoutubeFacebookd Євробачення Україна 

L’appuntamento con la 67ª edizione dell’Eurovision Song Contest è per il 9, 11 e 13 maggio 2023 a Liverpool, nel Regno Unito, per conto dell’Ucraina, vincitrice dell’ultima edizione dell’ESC 2022, al pari dei Big 5, non prenderà parte alle Semifinali, ma andrà direttamente in Finale.

L’Ucraina è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Torino dal gruppo musicale ucraino KALUSH Orchestra con il brano “Stefania” (Стефанія), pubblicato il 7 febbraio 2022 su etichetta discografica Columbia Records ed Enko. I Kalush con l’inedito “Stefania” (Стефанія) hanno partecipato all’annuale selezione ucraina per l’Eurovision Song Contest. Il testo del brano, scritto interamente in lingua ucraina, è un’ode alle madri, dipinte come figure forti e amorevoli. Nella selezione ucraina, che si è svolta il successivo 12 febbraio 2022, i Kalush si sono piazzati secondi, conquistando il primo posto nel televoto e il terzo nel voto della giuria, dietro ad Alina Pash / Аліна Паш  con la sua “Shadows of Forgotten Ancestors” (Tini zabutykh predkiv, Tіні забутих предків), la quale, tuttavia, ha dovuto ritirare la sua candidatura come rappresentante eurovisiva quattro giorni dopo per via di una controversia. Il 22 febbraio è stata confermata la decisione dell’emittente responsabile per la partecipazione eurovisiva ucraina, UA:PBC, di selezionare i Kalush come rappresentanti nazionali a Torino. Nel maggio successivo, dopo essersi qualificata dalla Prima Semi-Finale dell’Eurovision Song Contest 2022, la Kalush Orchestra si è esibita nella Finale eurovisiva, risultando vincitrice con 631 punti totalizzati, di cui 439 dal televoto, ottenendo il record assoluto di voti dal pubblico nella storia della competizione. Si tratta della terza vittoria eurovisiva dell’Ucraina dopo le edizioni 2004 e 2016.

Il Paese ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 2003, partecipandovi senza interruzioni (17 partecipazioni, 17 finali) fino al 2015 per poi riprendere dall’anno successivo fino al 2019. Ha vinto la competizione in tre occasioni: nel 2004 con “Wild Dances” (Дикі Танці) di Ruslana (Руслана), nel 2016 con “1944” di Jamala / Джамалa e nel 2022 con “Stefania” (Стефанія) della Kalush Orchestra.

La nazione è l’unica, al di fuori delle Big 5, a non aver mai mancato la Finale. Si ritira solo per un anno, ossia l’edizione del 2015 (per problemi economici derivati dalle spese militari per il conflitto con la Russia, nella guerra dell’Ucraina orientale, ritornando all’edizione del 2016, vincendola grazie alla cantante Jamala / Джамала  con la canzone “1944”.

Nel 2019 a vincere la selezione nazionale è la cantante MARUV (Anna Korsun, Ганна Корсун) con il brano “Siren Song”, ma due giorni dopo l’artista è stata costretta a rinunciare a rappresentare il suo paese, per motivi contrattuali con l’emittente pubblica ucraina UA:PBC, sempre legati ai rapporti con la Russia e che he le aveva chiesto, vista la sua popolarità anche nell’ex stato sovietico, di annullare i concerti programmati in Russia e di autofinanziarsi totalmente tutto il periodo eurovisivo. Dopo che gli altri partecipanti della selezione nazionale Vidbir hanno rifiutato di partecipare per gli stessi motivi, l’emittente pubblica ucraina UA:PBC annuncia il ritiro dalla competizione.