JESC 2022: Oggi la Ceremonia di Apertura dello Junior Eurovision 2022 – Aggiornato

L’Opening Ceremony (Cerimonia di Apertura) dello Junior Eurovision Song Contest 2022 si svolgerà oggi, lunedì 5 dicembre, a partire dalla ore 16:00 CET.

L’evento, che si terrà presso Piazza della Repubblica a Yerevan (Republic Square, Հանրապետության հրապարակ, Hanrapetut′yan hraparak; Hraparak, the square, piazza cittadina), potrà essere seguito in diretta sul canale YouTube ufficiale del concorso.

I 16 partecipanti allo Junior Eurovision 2022 sfileranno sul tappeto rosso per poi entrare nella Galleria Nazionale d’Armenia (National Gallery of Armenia, Հայաստանի ազգային պատկերասրահ, Hayastani azgayin patkerasrah), dove avverrà il sorteggio per decidere quale Paese canterà per primo e quale per ultimo. Anche l’Armenia, paese ospitante, sorteggerà la propria posizione.

La Cerimonia di Apertura sarà condotta dalla cantante e presentatrice Dalita Avanessian (Դալիթա Ավանեսյան), nota come Dalita, che ha rappresentato l’Armenia allo Junior Eurovision Song Contest del 2011 conWelcome to Armenia”; dal presentatore televisivo e radiofonico, noto per aver condotto vari programmi sui principali canali dell’Armenia Hamlet Arakelyan (Համլետ Առաքելյանը); e dal cantante e showman armeno Aram Mp3 (Արամ Mp3), pseudonimo di Aram Sargsyan, che ha rappresentato l’Armenia all’Eurovision Song Contest del 2014, con il brano “Not alone”.

Aggiornamento: Oggi, nel cuore della capitale Yerevan, si è svolta la Cerimonia di Apertura della ventesima edizione dello Junior Eurovision Song Contest che si svolgerà l’11 dicembre 2022 presso l’Arena Demircian di Erevan, in Armenia, in seguito alla vittoria di Maléna nell’edizione precedente.

Nel corso della Cerimonia di Apertura i 16 partecipanti (Kejtlin Gjata – Albania, Lissandro – Francia, Mariam Bigvava – Georgia, Sophie Lennon – Irlanda, Chanel Dilecta – Italia, David Charlin – Kazakistan, Gaia Gambuzza – Malta, Luna – Paesi Bassi, Lara feat. Jovan and Irina – Macedonia del Nord, Laura – Polonia, Nicolas Alves – Portogallo, Katarina Savić – Serbia, Carlos Higes – Spagna, Zlata Dziunka – Ucraina, Freya Skye – Regno Unito, Nare – Armenia) hanno sfilato sul tappeto rosso in Piazza della Repubblica per poi entrare nel Palazzo dei Musei, sede della Galleria Nazionale dell’Armenia, davanti a cui è stato allestito un castello addobbato per le feste, che ha fatto da palcoscenico per le interviste dei giovani in concorso e della vincitrice dello JESC 2021 Maléna.

Sul palco principale, ovvero la scalinata del castello, è andato inoltre in scena uno spettacolo di canti natalizi che aveva per oggetto protagonista la trottola simbolo di questa edizione dello Junior Eurovision Song Contest, culminato in giochi pirotecnici e nell’accensione dell’albero di Natale e delle luminarie che decorano la città di Yerevan.

All’interno della Galleria nazionale è stato effettuato il tradizionale Running Order (ordine di esibizione )del concorso, che è stato determinato mediante un sorteggio. Lo Junior Eurovision 2022 sarà aperto dalla rappresentante dei Paesi Bassi, Luna e l’ultimo partecipante ad esibirsi sarà la rappresentante dell’Ucraina, Zlata Dzyunka. La giovane artista Nare, che rappreseta l’Armenia, si esibirà con il numero 15.

Dopo il sorteggio, è stato presentato al pubblico un magico musical di Capodanno sul palco costruito in Piazza della Repubblica trasformata in un luminoso palazzo di ghiaccio invernale, con balli, canti e baldoria invernale, al termine del quale i 16 partecipanti dello Junior Eurovision hanno acceso le luci dell’albero principale di Natale della città Yerevan. Poi si sono esibiti gli artisti che hanno vinto lo “Junior Eurovision” in diversi anni: “Bzikebi” (Georgia, 2008), Ralf Mackenbach (Netherlands, 2009), Vladimir Arzumanyan (Armenia, 2010), “Candy” group (Georgia, 2011), Gaia Cauchi (Malta, 2013), Vincenzo Cantiello (Italy, 2014), Mariam Mamadashvili (Georgia, 2016), Viki Gabor (Poland, 2019), Valentina (France, 2020) e Maléna (Armenia, 2020). Il resto dei paesi in gara, l’ordine di uscita è scelto dalla produzione sulla base di esigenze televisive. Al momento, il running order completo non è ancora stato pubblicato.

Gli spettatori hanno anche avuto la possibilità di rivivere le canzoni dei rappresentanti dell’Armenia nei precedenti JESC. Si sono esibiti l’ensemble “Arevik” ensemble, Dalita Avanesyan, “Compass” band, Monika Avanesyan, Anahit and Mary, Misha, Levon e Karina Ignatyan («Արևիկ» համույթը, Դալիթա Ավանեսյանը, «Կոմպաս» բենդը, Մոնիկա Ավանեսյանը, Անահիտը և Մերին, Միշան, Լևոնը, Կարինա Իգնատյանը).

La 20ª edizione dello Junior Eurovision Song Contest si svolgerà presso il Karen Demirchyan Sports and Concerts Complex, a Yerevan, in Armenia, domenica 11 dicembre alle ore 16:00. In Italia lo show sarà trasmesso per la prima volta da Rai 1, con il commento di Mario Acampa e Francesca Fialdini.

Con “Spin The Magic”, lo slogan di questa ventesima edizione, che rappresenta una trottola di legno circondata da tre fili con i colori della bandiera armena ed è stato ideato per rappresentare un punto d’incontro tra la vecchia e la nuova Armenia, il concorso di quest’anno vedrà quest’anno la partecipazione, oltre all’Italia, di Albania, Armenia, Francia, Georgia, Irlanda, Kazakistan, Malta, Macedonia del Nord, Polonia, Portogallo, Serbia, Spagna, Paesi Bassi, Regno Unito e Ucraina.

I presentatori di questa edizione:

  • Garik Papoyan (Գարիկ Պապոյան) è un attore, presentatore televisivo e paroliere armeno. Dopo aver debuttato come presentatore in vari programmi televisivi nazionali, ha composto i brani in rappresentanza dell’Armenia all’Eurovision Song Contest 2014 e 2019, oltre ad aver coperto il ruolo di portavoce nazionale nell’edizione 2022.
  • Iveta Mukuchyan (Իվետա Մուկուչյան) è una cantante ed attrice armena conosciuta per aver rappresentato il paese all’Eurovision Song Contest 2016 con il brano “LoveWave”.
  • Karina Ignatyan (Կարինա Իգնատյան) è una cantante armena conosciuta per aver rappresentato il paese al Junior Eurovision Song Contest 2019 con il brano “Colours of Your Dream”.
  • Robin the Robot (Ռոբոտ Ռոբին), un robot dotato di un’intelligenza artificiale utilizzato nei principali ospedali nazionali a supporto dei bambini. Sviluppato dalla compagnia informatica armena Expper Technologies, il compito di Robin sarà quello di aprire le finestre di voto durante l’evento, oltre ad affiancare i presentatori come ospite speciale, diventando de facto la mascotte dell’edizione.

Come nelle edizioni precedenti, il vincitore sarà decretato da una combinazione di voto delle giurie nazionali e voto online del pubblico. Il voto online verrà diviso in due fasi: la prima fase di votazione si aprirà il 9 dicembre alle ore 20:00 fino all’11 dicembre, poco prima dell’evento dal vivo; il pubblico avrà la possibilità di votare le proprie tre canzoni preferite, tra cui quella del proprio paese, dietro una visione obbligatoria di un riepilogo generale di tutte le canzoni in gara e una visione facoltativa di un minuto di prove tecniche; la seconda fase della votazione, sempre online, durerà 15 minuti e partirà dopo l’ultima esibizione delle canzoni in gara, come in un classico televoto.

Queste due fasi incideranno per il 50% sulla classifica finale, a cui verranno sommati i voti delle giurie nazionali.

Junior Eurovision 2022 stage

Junior Eurovision 2022 – The Trophy