ESC 2023 – Grecia: ERT apre il termine per la candidature del Comitato pubblico greco per ESC 2023

L’emittente nazionale greca ERT (EPT), ha aperto la candidatura della giuria pubblica che insieme ad una giura di esperti selezionerà il brano che rappresenterà la Grecia all’Eurovision Song Contest 2023.

Per la prima volta dal 2017 ERT tornerà ad interpellare il pubblico, attraverso un metodo analogo a quello che utilizza la Svizzera per selezionare il proprio rappresentante.

Come anticipato ERT (ΕΡΤ), ha adattato quest’anno il processo di selezione nazionale per la partecipazione della Grecia all’Eurovision ai nuovi regolamenti dell’EBU-UER, e ha deciso anche includere la partecipazione del pubblico nel format. Nello specifico, settanta fan dell’Eurovision Song Contest saranno i membri del “Comitato del pubblico” (Επιτροπής Κοινού) e insieme al “Comitato ERT” (Επιτροπή της ΕΡΤ) avranno la possibilità di partecipare attivamente alla fase finale della selezione della canzone che rappresenterà la Grecia il prossimo maggio a Liverpool.

Coloro che sono interessati a diventare membri del “Comitato del pubblico” (Επιτροπής Κοινού) e votare la canzone che preferiscono, possono presentare una domanda di partecipazione sul sito https://eurovision.ert.gr e per compilare l’apposito modulo di iscrizione occorre essere registrato (https://forms.office.com/e/F4xDvqXi8K).

La piattaforma digitale dedicata alla domanda di partecipazione (ειδική ψηφιακή πλατφόρμα) aprirà domani, giovedì 8 dicembre 2022, alle ore 10:00 e rimarrà aperta per 48 ore, fino a sabato 10 dicembre 2022, sempre alle ore 10:00.

I settanta membri del “Comitato del pubblico” (Επιτροπής Κοινού) saranno selezionati dopo un sorteggio e un processo che garantisca l’imparzialità e la rappresentatività per età del pubblico dell’Eurovision Song Contest. Nello specifico verranno sorteggiati 25 componenti della categoria 18-24 anni, 20 componenti della categoria 25-34 anni, 15 componenti della categoria 35-44 anni e 10 componenti della categoria 45+.

Le votazioni si terranno presso la sede della ERT Radio House (Ραδιομεγάρου της ΕΡΤ).

La canzone vincitrice che rappresenterà la Grecia all’Euroviskon Song Contest verrà selezionata attraverso una combinazione dei due risultati, sia del “Comitato del pubblico” (Επιτροπής Κοινού) che del “Comitato ERT” (Επιτροπή της ΕΡΤ) di 7 membri, un peso percentuale sul risultato complessivo della votazione così ripartito: “Comitato del pubblico” 50,6% e “Comitato ERT” 49,4%. Ovvero, esattamente come verrà selezionata la canzone vincitrice della Finale dell’Eurovision Song Contest 2023 il 13 maggio 2021, in seguito al recente cambio nel sistema di voto del concorso: per la prima volta dall’edizione 2016, viene profondamente cambiato il sistema di voto del concorso, riprendendo in parte quello usato nel 2009: durante le semifinali i paesi finalisti, 10 per ogni Semi-Finale, saranno votati esclusivamente dal pubblico attraverso il Televoto, escludendo quindi il voto delle giurie nazionali in vigore dall’edizione 2010; i risultati della Finale, come tradizione, saranno invece determinati dalla somma del voto delle giurie nazionali e del pubblico. Inoltre, per la prima volta nella storia del concorso, anche i telespettatori dai paesi non partecipanti potranno votare durante l’evento attraverso la piattaforma online del concorso. I loro voti saranno aggregati a quelli del televoto e saranno presentati come un unico set di 58 punti (la stessa quantità a disposizione di ciascun singolo paese) denominato “Resto del mondo”.

Sarà la prima volta che ERT segue questa procedura per evidenziare la partecipazione greca.

Dunque nessuna finale nazionale trasmessa in diretta tv, ma nemmeno una scelta interna. Alla fine sarà un compromesso che coinvolgerà una ristretta cerchia di pubblico e una giuria di esperti.

Le dichiarazioni di Konstantinos Zoulas (Κωνσταντίνο Ζούλα), presidente di ERT sono state le seguenti: ‘Tutto ciò che cerchiamo di fare è di avere una commissione popolare variegata. Tutte le generazioni devono essere rappresentate, con un occhio di riguardo verso le più giovani che sono quelle che maggiormente guardano e commentano l’Eurovision Song Contest. A partire dalla prossima settimana inizieremo ad invitare tutte le persone alla Radio House di Agia Paraskevi per ascoltare i brani giunti e fare le loro scelte. Per decisione della direttrice della Comunicazione Dora Chiraki, nessun rappresentante o impiegato di ERT prenderà parte all’interno della giuria popolare.’

La Grecia è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Torino dalla cantautrice greca naturalizzata norvegese Amanda Tenfjord/Αμάντα Γεωργιάδη e il suo brano “Die Together”, pubblicato il 10 marzo 2022 su etichetta discografica Propeller Recordings. L’emittente pubblica ERT ha selezionato Amanda Tenfjord internamente come rappresentante greca all’Eurovision Song Contest 2022. “Die Together”, scritto a quattro mani dalla cantante con Bjørn Helge Gammelsæter, è stato rivelato come suo brano eurovisivo durante uno speciale televisivo su ERTFLIX e pubblicato in digitale lo stesso giorno. Nel maggio successivo, dopo essersi qualificata dalla Prima Semi-Finale, Amanda Tenfjord si è esibita nella Finale eurovisiva, dove si è piazzata all’8º posto con 215 punti totalizzati.

La Grecia ha partecipato per la prima volta nel 1974 (42 partecipazioni, 40 finali). Negli ultimi anni ha collezionato due terzi posti (2001, 2004 e 2008) e un primo posto, nel 2005 con “My Number One” di Helena Paparizou (Έλενα Παπαρίζου). L’edizione del 2006 che si è svolta ad Atene è stata presentata dal cantante Sakis Rouvas (Σάκης Ρουβάς), che 5 anni dopo ha difeso il paese ellenico a Mosca chiudendo settimo ed è stata rappresentata dalla cantante greco-cipriota Anna Vissi (Άννα Βίσση), che ha difeso il paese ellenico arrivando in nona posizione nella serata finale. Sono 6 le edizioni a cui non ha partecipato: 1975, 1982, 1984, 1986, 1999 e 2000.

Dal 2004 al 2011, la Grecia si è sempre classificata fra i primi 10 in classifica.  Ha mancato la finale due volte, nel 2016 e nel 2018. Grecia non hai mai finito l’ultima.

Essendo, oltre a Cipro, l’unico paese di lingua greca, in quasi tutte le edizioni la Grecia ha assegnato i 12 punti alla rappresentanza cipriota, che per altro ha quasi sempre fatto lo stesso nei confronti del paese ellenico, il quale ha spesso nominato cantanti ciprioti in propria rappresentanza, come Eleutheria Eleutheriou, Sarbel e la già citata Anna Vissi.