JESC 2022: Yerevan Calling! Al via quest’oggi alla ventesima edizione dello Junior Eurovision Song Contest

Si tiene quest’oggi a Yerevan, in Armenia la ventesima edizione dello Junior Eurovision Song Contest 2022, la più importante competizione europea dedicata ai giovani artisti di tutta Europa, organizzata ogni anno dall’Unione Europea di Radiodiffusione, che vede protagonisti bambini e ragazzi bambini e ragazzi dai 9 ai 14 anni.

Si è aperta ufficialmente venerdì 9 dicembre 2022 la corsa dell’Italia allo Junior Eurovision Song Contest 2022 (JESC). Quest’oggi, domenica 11 dicembre 2022, a partire dalle 15.50 in Italia su Rai 1 – per la prima volta dopo tanti anni di Rai Gulp – e RaiPlay, sarà trasmesso in diretta in tutta Europa dalle emittenti partecipanti e su eurovision.tv, e in tutto il mondo su YouTube, andrà in onda la ventesima edizione dello Junior Eurovision Song Contest, il concorso canoro riservato ai ragazzi dai 9 ai 14 anni di tutta Europa. Si terrà a Yerevan quest’oggi, 11 dicembre 2022 all’interno del Complesso Sportivo e dei concerti Karen Demircian (Karen Demirchyan Sports and Concerts Complex, Կարեն Դեմիրճյանի անվան Մարզահամերգային Համալիր). 

L’arena, già sede dell’edizione 2011, con una capienza di circa 7.000 persone, include una sala riservata ai concerti, una sala per gli eventi sportivi ed una sala conferenze.

Come nelle edizioni precedenti, il vincitore sarà decretato da una combinazione di voto delle giurie nazionali e voto online del pubblico. Il voto online verrà diviso in due fasi:

  • la prima fase di votazione si é aperta venerdì 9 dicembre 2022 alle ore 20:00 CET fino ad oggi domenica 11 dicembre 2022 ale ore 15:59 CET, poco prima dell’evento dal vivo; il pubblico ha avuto la possibilità di votare le proprie tre canzoni preferite, tra cui quella del proprio paese, dietro una visione obbligatoria di un riepilogo generale di tutte le canzoni in gara e una visione facoltativa di un minuto di prove tecniche;
  • la seconda fase della votazione, sempre online, durerà 15 minuti e partirà dopo l’ultima canzone in gara sarà stata ascoltata, come in un classico televoto. Ancora una volta, il pubblico internazionale potrà votare per un minimo di 3 Paesi (tutti diversi tra loro). Gli spettatori potranno anche votare la canzone del proprio paese. Il voto del pubblico conterà per il 50% del risultato finale, l’altro 50% sarà deciso dalle giurie nazionali composte da 3 professionisti del settore musicale e 2 bambini dai 10 ai 15 anni. 

Queste due fasi incideranno per il 50% sulla classifica finale, a cui verranno sommati i voti delle giurie nazionali.

Lo show che avrà inizio tra poche ore sarà trasmesso in tutti i paesi partecipanti (insieme con 🇩🇪 Germania (che non partecipa, NDR/KiKa, Eurovision.de) dalle emittenti partecipanti (🇦🇱 Albania (RTSH, RTSH1, RTSH Muzikë, Radio Tirana), 🇦🇲 Armenia (organizzatore, AMPTV, First Channel), 🇫🇷 Francia (France TV, France 2), 🇬🇪 Georgia (GPB, First Channel), 🇮🇪 Irlanda (TG4), 🇮🇹 Italia (Rai, Rai1, RAI Play), 🇰🇿 Kazakistan (Khabar Agency), 🇲🇹 Malta (PBS, TVM), 🇳🇱 Paesi Bassi (AVROTROS, NPO 3, NPO Start), 🇲🇰 Macedonia del Nord (MKRTV, MRT 1), 🇵🇱 Polonia (TVP, TVP1, TVP ABC, TVP Polonia), 🇵🇹 Portogallo (RTP, RTP1, RTP Internacional, RTP Internacional Ásia, RTP Internacional América and RTP África, Radio ZIG ZAG), 🇷🇸 Serbia (RTS, RTS2, RTS Svet), 🇪🇸 Spagna (TVE, La 1, TVE 4K, TVE Internacional), 🇬🇧 Regno Unito (BBC, BBC One, CBBC, BBC iPlayer), 🇺🇦 Ucraina (UA:PBC, UA:Kultura, FacebookUA:PBC online)) condotto dall’attore, presentatore televisivo e paroliere armeno. Dopo aver debuttato come presentatore in vari programmi televisivi nazionali, ha composto i brani in rappresentanza dell’Armenia all’Eurovision Song Contest 2014 e 2019, oltre ad aver coperto il ruolo di portavoce nazionale nell’edizione 2022, Garik Papoyan (Գարիկ Պապոյան); dalla cantante ed attrice armena conosciuta per aver rappresentato il paese all’Eurovision Song Contest 2016 con il brano LoveWave” (Սիրո ալիք), Iveta Mukuchyan (Իվետա Մուկուչյան); dalla cantante armena conosciuta per aver rappresentato il paese al Junior Eurovision Song Contest 2019 con il brano “Colours of Your Dream” (Քո երազանքի գույները), Karina Ignatyan (Կարինա Իգնատյան); e da Robin The Robot (Ռոբոտ Ռոբին), un robot dotato di un’intelligenza artificiale utilizzato nei principali ospedali nazionali a supporto dei bambini. Sviluppato dalla compagnia informatica armena Expper Technologies, il compito di Robin sarà quello di aprire le finestre di voto durante l’evento, oltre ad affiancare i presentatori come ospite speciale, diventando de facto la mascotte dell’edizione.

Nel corso dello show vedremo la sfilata delle bandiere (la flag parade) e si esibiranno inoltre Maléna, vincitrice dell’edizione precedente, con il singolo “Can’t Feel Anything”, Rosa Linn, rappresentante dell’Armenia all’Eurovision Song Contest 2022, con una versione rivisitata di “SNAP” e, infine, alcuni ex vincitori della manifestazione per celebrare il ventesimo anniversario del concorso: Bzikebi (Georgia 2008), Ralf Mackenbach (Paesi Bassi 2009), Vladimir Arzumanyan (Armenia 2010), Candy  (Georgia 2011), Gaia Cauchi (Malta 2013), Vincenzo Cantiello (Italy 2014), Destiny Chukunyere (Malta 2015), Mariam Mamadashvili (Georgia 2016), Viki Gabor (Polonia 2019), Valentina (France 2020), Maléna (Armenia 2021).

Infine, tutti i partecipanti con la common song “Spin the Magic”, musica di tokionine e testo di Rosa Linn. Come tradizione, tutti gli artisti in gara eseguono una canzone insieme che è l’inno dell’edizione. Nel 2022 la “common song” è abbinata ad una raccolta fondi: l’intero ricavato del brano, scaricabile sulle varie piattaforme, andrà infatti all’Unicef, a cui lo Junior Eurovision Song Contest ha deciso di legarsi, per la tutela e la difesa dei diritti dei bambini di tutto il mondo.

Per la sesta volta verrà trasmesso la domenica pomeriggio dalle ore 16:00 CET alle ore 18:00 CET questo per rendere la rassegna ancora più vicina al suo pubblico di riferimento, ovvero i ragazzi. Sarà possibile seguire l’evento su YouTube.

In questa edizione il Regno Unito, sulla scia dell’organizzazione dell’Eurovision Song Contest 2023, ha confermato il suo ritorno dopo 16 anni d’assenza, mentre l’Azerbaigian, la Bulgaria e la Germania hanno annunciato il proprio ritiro. La Russia, partecipante fissa sin dalla terza edizione, è stata esclusa in seguito all’espulsione delle emittenti nazionali dall’EBU-UER

Lo slogan (claim) scelto per questa edizione, organizzata dall’emittente pubblica armena AMRTV sotto la supervisione dell’European Broadcasting Union (EBU-UER), è “Spin The Magic”, che rappresenta una trottola di legno circondata da tre fili con i colori della bandiera armena ed è stato ideato per rappresentare un punto d’incontro tra la vecchia e la nuova Armenia.

A votare le canzoni saranno le giurie di esperti di ciascun paese in gara e il pubblico a casa. Si potrà sostenere Chanel Dilecta e la sua canzone votando gratuitamente da venerdì 9 a domenica 11 dicembre sul sito della manifestazione https://junioreurovision.tv/.

Dobbiamo ricordare che anche quest’anno sarà adottato il nuovo sistema di votazione dei brani in gara, introdotto sei edizioni fa (Inglese 🇬🇧). A valutare le canzoni saranno le giurie dislocate in ogni nazione in gara, composte per metà da bambini e per metà dagli addetti ai lavori e, anche in questa edizione, dal pubblico da casa, che potrà scegliere le proprie canzoni preferite (compresa quella del proprio Paese) sul portale della manifestazione. Si potrà votare online sul sito www.jesc.tv dalle 20.00 CET di venerdì 9 dicembre 2022 alle 15.59 CET di domenica 11 dicembre 2022, e subito dopo le esibizioni di tutti i giovani finalisti, domenica 11 dicembre 2022. Gli spettatori che vorranno votare dovranno guardare prima un recap di tutte le canzoni. Dopo di ciò, ci sarà la possibilità di guardare clip di un minuto delle prove di ciascun partecipante, prima di poter entrare nella piattaforma di voto sul sito www.jesc.tv.

Di seguito l’elenco dei 16 paesi (e le rispettive emittenti pubbliche) che parteciperanno allo Junior Eurovision Song Contest 2022 di Yerevan:

  1. 🇳🇱 Paesi Bassi (AVROTROS): Luna – “La festa” (Robert Dorn – Robert Dorn)
  2. 🇵🇱 Polonia (TVP): Laura Bączkiewicz – “To the moon” (Monika Wydrzynska – Jakub Krupski)
  3. 🇰🇿 Kazakistan (Khabar Agency): David Charlin – “Jer-ana (Mother Earth)” (Жер-Ана) (Serzhan Bakhitzhan / Jordan Arakelyan – Khamit Shangaliyev)
  4. 🇲🇹 Malta (PBS): Gaia Gambuzza – “Diamonds in the skies” (Matthew James – Matthew James)
  5. 🇮🇹 Italia (Rai): Chanel Dilecta –BLA BLA BLA” (Carmine Spera / Fabrizio Palaferri / Angela Senatore – Marco Iardella)
  6. 🇫🇷 Francia (France TV): Lissandro –Oh maman!” (Frederic Chateau / Barbara Pravi – Frederic Chateau)
  7. 🇦🇱 Albania (RTSH): Kejtlin Gjata –Pakëz diell” (A Bit Of Sunlight) (Kejtlin Gjata – Endri Muça)
  8. 🇬🇪 Georgia (GPB): Mariam Bigvava –I believe” (მჯერა) (Beni Kdagidze / Iru Khechanovi – Giorgi Kukhianidze)
  9. 🇮🇪 Ireland (TG4): Sophie Lennon –Solas” (Light) (Niall Mooney / MaJiKer / Hannah Featherstone – Jonas Gladnikoff / MaJiKer / Hannah Featherstone / Ken McHugh)
  10. 🇲🇰 Macedonia del Nord (MKRTV): Lara feat. Jovan & Irena – “Životot e pred mene(My Life Ahead Of Me) (Jovan Trpcheski / Lara Trpcheska – Simon Trpcheski / Darko Dimitrov)
  11. 🇪🇸 Spagna (TVE): Carlos Higes –Señorita” (Michael James Down / Will Taylor / Primoz Poglajen – Michael James Down / Will Taylor / Primoz Poglajen)
  12. 🇬🇧 Regno Unito (BBC): Freya Skye – “Lose my head” (Jack Hawitt / Amber Van Day / Deepend – Jack Hawitt / Amber Van Day / Deepend)
  13. 🇵🇹 Portogallo (RTP): Nicolas Alves – “Anos 70” (The 70’s) (Carolina Deslandes / Agir – Carolina Deslandes / Agir)
  14. 🇷🇸 Serbia (RTS): Katarina Savić –Svet bez granica (Свет без граница, World Without Borders)) (Ivana Dragićević – Ivana Dragićević)
  15. 🇦🇲 Armenia (AMPTV): Nare – “DANCE!” (Պարի՛ր) (Grigor Kyokchyan – Grigor Kyokchyan / Nick Egibyan)
  16. 🇺🇦 Ucraina (UA:PBC): Zlata Dzyunka –Nezlamna (Unbreakable)” (Незламна) (ILLARIA / Zlata Dziunka – ILLARIA)

Buona fortuna a tutti i paesi e i giovani artisti che partecipano oggi allo #JESC2022!. Lo spettacolo è alle 16:00 CET.

Albo d’oro dei vincitori allo Junior Eurovision Song Contest:

  • 2003: Croazia (Dino Jelušić: “Ti si moja prva ljubav”)
  • 2004: Spagna (María Isabel: “Antes muerta que sencilla”)
  • 2005: Bielorussia (Ksenia Sitnik: “My vmeste” (Мы вместе))
  • 2006: Russia (Tolmachevy Sisters: “Vesenniy jazz” (Весенний джаз))
  • 2007: Bielorussia (Alexey Zhigalkovich: “S druz’yami” (С друзьями))
  • 2008: Georgia (Bzikebi: “Bzz..”)
  • 2009: Paesi Bassi (Ralf Mackenbach: “Click Clack”)
  • 2010: Armenia (Vladimir Arzumanyan: “Mama” (Մամա))
  • 2011: Georgia (CANDY: “Candy Music”)
  • 2012: Ucraina (Anastasiya Petryk: “Nebo” (Небо))
  • 2013: Malta (Gaia Cauchi: “The Start”)
  • 2014: Italia (Vincenzo Cantiello: “Tu primo grande amore”)
  • 2015: Malta (Destiny Chukunyere: “Not My Soul”)
  • 2016: Georgia (Mariam Mamadashvili: “Mzeo” (მზეო))
  • 2017: Russia (Polina Bogusevich: “Wings”)
  • 2018: Polonia (Roksana Węgiel: “Anyone I Want to Be”)
  • 2019: Polonia (Viki Gabor: “Superhero”)
  • 2020: Francia (Valentina: “J’imagine”)
  • 2021: Armenia (Maléna: “Qami Qami”)

Lo Junior Eurovision Song Contest 2021 è ormai alle porte. Il pubblico europeo, come di consueto, è chiamato a esprimere le proprie preferenze e, come ormai accade da tre anni a questa parte, sarà possibile votare gratuitamente online su junioreurovision.tv i propri artisti preferiti.

I risultati dello Junior Eurovision 2022 saranno determinati da una combinazione dei voti online e delle giurie nazionali, composte da 3 giurati adulti e 2 bambini. Entrambi i voti avranno un peso del 50% sul risultato finale.

La prima fase di voto online partirà alle 20:00 CET di venerdì 9 dicembre. Il pubblico dovrà vedere un recap delle performances in prova prima di esprimere un giudizio. Al termine di questa clip riassuntiva, si potrà vedere di più (ovvero clip di 1 minuto estratte dalle prove di ogni partecipante).

Questa prima fase di voto si chiuderà domenica 11 dicembre alle 15:59 CET, subito prima che tutta Europa si colleghi con Yerevan per il live show.

Ognuno potrà esprimere 3 preferenze perché il voto sia valido. Sarà possibile inoltre supportare la propria nazione votando per la canzone in gara.

La seconda fase di voto online avrà luogo durante il live show e inizierà dopo l’ultima esibizione. Si aprirà dunque una finestra di voto che resterà aperta per circa 15 minuti.

Ancora una volta il pubblico potrà esprimere, sempre sul sito del concorso, 3 preferenze perché il voto sia valido e, come nella prima fase, sarà possibile votare per il proprio paese. Questi voti saranno poi convertiti in un punteggio.

I punteggi assegnati dal pubblico dipenderanno dal totale dei punti assegnati dalle giurie nazionali. Quest’anno partecipano al concorso 16 paesi, quindi le giurie assegneranno un totale di 928 punti. Ogni giuria nazionale assegnerà 58 punti, come sempre da 1 a 8 e poi per le due migliori esibizioni 10 e 12 punti.

Il punteggio del pubblico è determinato dalla percentuale di voti ricevuti per nazione (per esempio, se un brano riceverà il 20% dei voti, riceverà il 20% dei punti disponibili, quindi il calcolo matematico da fare è 20% di 928 punti che equivale a 186 punti).

L’annuncio dei voti sarà sostanzialmente identico a quanto già visto con l’Eurovision Song Contest. Il voto delle giurie sarà annunciato da uno spokesperson, che svelerà i “12 points to…” (i voti da 10 ad 1 saranno invece presentati a schermo).

Successivamente sarà compito dei conduttori annunciare il numero di voti/punti online per ciascun Paese e il vincitore di questa edizione dello Junior Eurovision (che sarà svelato poco prima delle 18.00).

L’evento andrà in onda in diretta per la prima volta su Rai 1 e RaiPlay, domenica 11 dicembre dalle 15:50 e sarà raccontato in diretta dagli studi Frizzi (ex Dear) di Roma, da Francesca Fialdini e Mario Acampa i conduttori per l’Italia dello “Junior Eurovision Song Contest”. Francesca Fialdini (conduttrice su Rai 1 di “Da noi… a ruota libera” in onda proprio la domenica pomeriggio, che questa settimana lascerà il posto al Junior Eurovision Song Contest) segue da tempo anche lo “Zecchino d’Oro”, mentre Mario Acampa, al suo quinto anno consecutivo con lo Junior, ha condotto a maggio gli appuntamenti della press room e i carpet al recente Eurovision Song Contest di Torino.

Durante la diretta ci saranno i contributi di alcuni ospiti ed esperti dell’Eurovision Song Contest. A partire dalla cantante e conduttrice Gigliola Cinquetti, già vincitrice dell’Eurovision Song Contest nel 1964 a Copenaghen (Danimarca) con il brano “Non ho l’età”, seconda classificata nell’edizione del 1974 a Brighton (Inghilterra) con la canzone “Sì”, oltre che conduttrice dell’edizione che si tenne nel 1991 a Roma. Gigliola Cinquetti è stata, inoltre, ospite della Finale dell’Eurovision Song Contest 2022 a Torino, dove ha interpretato il brano vincitore del 1964.

La storica annunciatrice Rosanna Vaudetti, invece, è stata la commentatrice ufficiale dell’Eurovision Song Contest per l’Italia nelle edizioni del 1974, 1978, 1979, 1985 e 1987, oltre a essere stata la portavoce italiana nelle edizioni del 1964, 1976 e 1991.

Il commento musicale sarà affidato agli Eugenio in Via di Gioia in collegamento da Torino. La band, che vanta cinque album e una partecipazione al Festival di Sanremo, ha fatto parte del cast di “Eurovision Story – Corso Accelerato per principianti”, andato in onda su RaiPlay e su Rai 2 in occasione dell’Eurovision Song Contest 2022.

Sarà la tredicenne Chanel Dilecta Apolloni, con il brano “Bla Bla Bla”, una canzone che richiama la necessità di impegnarsi non solo a parole. La canzone con musica di Marco Iardella e testo di Carmine Spera, Fabrizio Palaferri, Angela Senatore, edito da Rai Com Edizioni Musicali, che rappresenta pienamente uno dei temi più sentiti dai ragazzi, ovvero rispondere insieme e con i fatti alle sfide del presente, dai cambiamenti climatici alla pace. Le promesse che vanno mantenute sempre e le parole che non vanno banalizzate mai, altrimenti a restare sarà soltanto un vuoto “bla bla bla”.

Chanel Dilecta Apolloni, 13 anni, vive a Thiene (Vicenza) e frequenta la  scuola secondaria di primo grado. Adora la musica, il canto e il ballo, passioni che ha ereditato dai suoi genitori. Sua madre è una cantante lirica.

“Bla Bla Bla” (musica di Marco Iardella e testo di Carmine Spera, Fabrizio Palaferri, Angela Senatore, edito da Rai Com Edizioni Musicali), è una canzone che richiama la necessità di impegnarsi non solo a parole. Il brano rappresenta pienamente uno dei temi più sentiti dai ragazzi, ovvero rispondere insieme e con i fatti alle sfide del presente, dai cambiamenti climatici alla pace. Le promesse che vanno mantenute sempre e le parole che non vanno banalizzate mai, altrimenti a restare sarà soltanto un vuoto “bla bla bla”.

Il videoclip della canzone, prodotto da Rai Kids con il supporto del Centro di Produzione Televisiva di Torino.

Chanel Dilecta Apolloni, 13 anni, vive a Thiene (Vicenza) e frequenta la scuola secondaria di primo grado. Adora la musica, il canto e il ballo, passioni che ha ereditato dai suoi genitori. Sua madre è una cantante lirica: Alisa Zinovjeva, soprano di lungo corso nata in Lettonia, pianista e docente di canto.

E nonostante l’impegno tutt’altro che trascurabile specie in termini di tempo, Chanel Dilecta è brava anche a scuola: nel tempo libero disegna gioielli, ama cucire e risolvere i cubi di Rubik oltre che giocare col suo cane.