Sanremo 2023: Conferenza stampa di presentazione Sanremo Giovani 2022

Si è svolta stamane nel Teatro del Casinò della Città dei Fiori la conferenza stampa con cui Amadeus ha presentato Sanremo Giovani 2022, nella quale 12 artisti si sfideranno con l’obiettivo di conquistare uno dei 6 pass per il Festival di febbraio.

Durante la conferenza stampa di oggi dal Casinó di Sanremo,  alla presenza di Amadeus – Direttore Artistico, Stefano Coletta – Direttore Intrattenimento Prime Time, Alberto Biancheri – Sindaco di Sanremo, Adriano Battistotti – Presidente Casinò di Sanremo, Federica Lentini – Vicedirettore Intrattenimento Prime Time, si é potuto percepire l’atmosfera, serena della macchina sanremese, tutta concentrata sui giovani che grazie ad Amadeus, sono tornati i veri protagonisti di un festival che da anni ci regala (sotto la direzione artistica di Amadeus) delle belle canzoni, che poi prendono il volo anche all’estero.

Durante la serata sfileranno anche i 22 Big che sveleranno i titoli delle canzoni in gara e gli autori.

Non verrà svelata la classifica, ma soltanto il vincitore della serata. Per comunicare i nomi dei 6 che accederanno al Festival di febbraio, Amadeus ne porterà sul palco due alla volta e comunicherà loro il risultato (potrebbero passare entrambi, essere eliminati entrambi, oppure uno si e uno no).

Il primo a prendere la parola nella conferenza stampa è Adriano Battistotti, presidente del Casinò di Sanremo, location scelta per la finale in onda su Rai 1: “Per il Casinò è sempre una gioia. Vedere trasformato il nostro teatro in un luogo pop è un messaggio di gioia, così come l’idea di veder nascere tanti talenti. Inoltre abbiamo ritenuto di contrattualizzare il vincitore di Sanremo Giovani per una serata, dimostrando, quindi, attenzione nei confronti delle nuove generazioni.”

Parola, poi, ad Alberto Biancheri, sindaco della Città dei Fiori: “Per me è sempre una grande gioia. Per le strade si respira aria di Festival. Ci attende un grande Sanremo. Poi portare 6 giovani al Festival è un messaggio fortissimo. È bello che possano competere con i Big. Oggi con Area Sanremo abbiamo un’unica regia, pur restando entità differenti. Tutto questo ci rafforza e da la possibilità di fare scelte più precise.”

Prosegue Stefano Coletta, Direttore della Direzione Intrattenimento Prime Time: “Ogni volta che si parte con Sanremo Giovani si tocca il senso profondo del nostro lavoro. Amadeus si impegna davvero, facendo un grande lavoro musicale, ma anche televisivo. Queste edizioni del Festival hanno cambiato l’idea di televisione generalista in quando è stata sposata in pieno l’idea del servizio pubblico di aprirsi ai giovani. Oggi l’evento Sanremo dsi riverbera in tutta la televisione. Si vede che c’è un lavoro attento alla ricerca del talento. Da ogni edizione di Sanremo Giovani sono usciti nomi di artisti che sono diventati protagonisti del mercato musicale. Ci sono personaggi che incarnano le testualità dei giovani. I testi dei 12 finalisti di quest’anno hanno un valore aggiunto. Sono arrivati qui con il loro talento. Da parte della Rai un In bocca al lupo.”

È, poi, il turno di Federica Lentini, vicedirettore Intrattenimento Prime Time: “Per me è un grande privilegio anche aver preso parte alla commissione musicale. I ragazzi mi hanno trasmesso entusiasmo e passione. Amadeus fa un lavoro straordinario per la nuova musica, ma anche per lo spettacolo. Un incontro generazionale che all’Ariston si vedrà anche con Gianni Morandi, che anche questa sera sarà sul palco con alcune incursioni.”

“Sono felicissimo di essere qui per il quarto anno, soprattutto perché considero Sanremo Giovani come una festa. Per questo motivo ho invitato i Big, un fatto per nulla scontato, ma che dimostra anche la loro attenzione nei confronti delle nuove generazioni. Molti si rivedono nelle loro partecipazioni nella categorie dei Giovani o nei loro primi approcci alla carriera. Sono felice anche perché questa sera si compone il cast dei 28. Ringrazio i ragazzi per le loro proposte di qualità. Durante il periodo in cui ho scelto (in maniera accurata e sofferta) ho ascoltato 1400 canzoni. Per me la scelta delle canzoni è il momento più importante di tutto il Festival. Abbiamo una responsabilità e nessuno di noi vuole sbagliare.”

A differenza dello scorso anno, i Giovani che accederanno alla sezione Big saranno ben 6: “Ho portato a 6 i Giovani non per un colpo di teatro, ma perché sinceramente era impossibile sceglierne soltanto 3. Io… li avrei portati tutti! Indipendentemente dal risultato, noto che ci sia una qualità elevatissima e sono felice che i pezzi dei ragazzi si ascoltano in radio, anche perché rappresentano un’attualità musicale notevole. Solo due donne in gara stasera? Non ho mai pensato a quote rosa perché lo trovo offensivo. Noi cerchiamo il meglio!”

Durante i quattro anni di Sanremo, Amadeus ha trovato l’appoggio totale della Direzione Intrattenimento: “Ringrazio la direzione intrattenimento. Io ho fatto una scommessa musicale e ho avuto un sostegno importante da parte dell’azienda. Oggi i giovani a casa guardano i giovani che si esibiscono. Sono consapevole di aver abolito il televoto e di avere, con il resto della Commissione, la responsabilità delle scelte. Noi conosciamo anche le canzoni presentate per il Festival di febbraio e la nostra valutazione si concentrerà, quindi, su più aspetti.”

Un pensiero anche sul Festival di febbraio: “Ci saranno ospiti internazionali, ma non co-conduttrici straniere. Smentisco i nomi di Lady Gaga e Britney Spears. Stiamo lavorando e comunicheremo presto i nomi di coloro che saranno al mio fianco il giovedì e il venerdì. Lo comunicherò quando sarò sicuro della mia scelta.”

L’appuntamento con la diretta su Rai1 è per le 21.25 di questa sera. La competizione vedrà i ragazzi di Sanremo Giovani e Area Sanremo giocarsi i 6 posti messi a disposizione da Amadeus per il 73° Festival di Sanremo. La gara sarà intervallata dalla sfilata dei 22 big che annunceranno i titoli delle loro canzoni in gara. Sul palco anche Gianni Morandi, co-conduttore del prossimo Festival.