Sanremo 2023: Gli indizi di Amadeus sulla terza co-conduttrice

Ieir, Venerdì 30 dicembre, ospite di Alberto Matano a ‘La Vita In Diretta’, Amadeus ha dato un piccolo indizio sulla terza co-conduttrice di Sanremo 2023: “È una ragazza molto brava, non sta ferma un attimo“. Da quel momento sono state fatte tantissime ipotesi. 

C’è infatti chi è convinto che si tratti della campionessa paralimpica Bebe Vio e chi, invece, punta tutto sull’attrice Giulia Michelini, che fu ospite nel Festival 2018 di Claudio Baglioni. E se, invece, la protagonista di una delle serate del Festival fosse la campionessa Federica Pellegrini? In leggero ribasso, invece, le quotazioni di Sabrina Impacciatore.

Al momento solo due delle quattro co-conduttrici del Festival di Sanremo 2023 sono state confermate. Stiamo parlando di Chiara Ferragni, che aprirà e chiuderà la 73esima edizione della kermesse, e della giornalista – conduttrice del programma tv “Belve” –Francesca Fagnani, il cui nome è stato confermato durante la prima puntata di Viva Rai 2, il programma mattutino di Fiorello.

Nel frattempo DavideMaggio.it ha ipotizato la candidatura dell’attrice Gabriella Germani che ha risposto, a suo modo, con tre magistrali imitazioni: Francesca Fagnani, Giorgia Meloni e Mara Venier. Tre performance davvero eccezionali. Avranno convinto Amadeus o spostato gli equilibri? Lo scopriremo nelle prossime settimane.

Manca poco più di un mese all’inizio del Festival di Sanremo 2023 e mentre ci si sta interrogando sui nomi delle prossime due co-conduttrici, c’è chi pensa anche ai superospiti, tra i quali potrebbero esserci i Pooh.

Si tratta di una voce che ogni anno fa capolino a ridosso della kermesse, ma che questa volta pare avere un fondo di verità.

Amadeus ha dimostrato con i fatti di avere a cuore storiche reunion musicali. Nel suo primo Festival, quello del 2020, riportò sul palco per la prima volta dopo quasi 40 anni i Ricchi e Poveri al completo. Una formazione a 4 che a causa del successivo scoppio della pandemia non ha potuto realizzare i progetti immaginati.

Per il Festival 2021 si era immaginato il ritorno sul palco degli ABBA, che pochi mesi dopo avrebbero poi pubblico l’album di inediti tanto apprezzato da pubblico o critica.

Quest’anno, invece, Amadeus riporta in gara Paola e Chiara (lontane da 10 anni) e da il bentornato agli Articolo 31, che non pubblicano un album di inediti da addirittura vent’anni.

Dopo le tante parole spese per l’iniziale rifiuto di Dodi Battaglia di partecipare al tributo per Valerio Negrini, il Festival potrebbe davvero essere un buon modo per i componenti della band di ricordare l’amico Stefano D’Orazio, scomparso a causa del COVID-19.

Si parlò di una reunion dei Pooh anche per Sanremo 2020. In quel caso le parole di Roby Facchinetti furono piuttosto lapidarie.

“Se avessimo accettato, avremmo riacceso le speranze dei fan dopo il tour d’addio e creato false aspettative. Non ci sembrava il caso. A malincuore abbiamo detto no.”

Da ricordare che iI settantatreesimo Festival di Sanremo  si svolgerà al Teatro Ariston di Sanremo dal 7 all’11 febbraio 2023 con la conduzione, per il quarto anno consecutivo, di Amadeus, il quale sarà anche il direttore artistico; nel corso delle serate sarà affiancato da Gianni Morandi (tutte le sere) e da varie co-conduttrici, tra cui Chiara Ferragni nella prima e quinta serata e Francesca Fagnani nella seconda serata.

Similmente a quanto già accaduto durante l’edizione precedente, vi parteciperanno 28 artisti con altrettanti brani tutti in gara in un’unica sezione: 22 partecipanti saranno artisti di chiara fama, mentre gli altri erano i primi sei classificati di Sanremo Giovani 2022. Questi ultimi presenteranno un brano inedito diverso da quello con il quale hanno vinto la suddetta competizione.

Come avviene per regolamento dal 2015, il vincitore del Festival rappresenterà, salvo rinuncia, l’Italia alla 67ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2023 che si svolgerà il 9, l’11 e il 13 maggio 2023 presso la Liverpool Arena di Liverpool, nel Regno Unito, dopo che l’Ucraina, vincitrice dell’edizione precedente in seguito alla vittoria della Kalush Orchestra con “Stefania”, è stata dichiarata non in grado di ospitare il concorso a causa dell’invasione russa del territorio ucraino.

Come è già accaduto durante le edizioni precedenti, la commissione musicale si occupa della selezione dei partecipanti di Sanremo Giovani 2022. I membri di tale commissione sono: Amadeus, Leonardo De Amicis, Federica Lentini e Massimo Martelli.

I primi 22 partecipanti al Festival di Sanremo 2023 sono stati annunciati durante l’edizione diurna del TG1, mentre i titoli dei relativi brani sono stati rivelati il successivo durante la finale di Sanremo Giovani 2022, manifestazione che ha selezionato anche gli ultimi sei artisti che si sono guadagnati il diritto di partecipare al Festival.

Come per l’edizione 2022 del Festival di Sanremo, l’unica categoria in gara al Festival si chiama “Artisti”: i Giovani si sono sfidati nella Finale di Sanremo Giovani e 6 di loro hanno ottenuto un posto in gara tra i Big.

Ecco di seguito l’elenco ufficiale e completo dei 28 cantanti in gara (22 cantanti scelti e 6 vincitori di Sanremo Giovani) con 28 canzoni inedite: 

  • Giorgia – “Parole dette male” (F. Roccati, A. Bianco, M. Dagani, M. M. G. Fracchiolla)
  • Articolo 31 – “Un bel viaggio” (D. Silvestri, W. Perrini, V. Perrini, A. Colangelo, F. Abbate, A. Aleotti, L. Aleotti)
  • Elodie – “Due”
  • Colapesce Dimartino – “Splash” (Colapesce e DiMartino)
  • Ariete – “Mare di guai” (A. Del Giaccio, E. D’Erme, D. Faini, V. Centrella)
  • Modà – “Lasciami” (F. Silvestre, E. Palmosi)
  • Mara Sattei – “Duemilaminuti” (D. David)
  • Leo Gassmann – “Terzo cuore” (R. Zanotti, G. Pesenti, M. Paganelli)
  • I Cugini di Campagna – “Lettera 22” (V. Lucchesi, D. Mangiaracina)
  • Mr. Rain – “Supereroi” (M. Balardi)
  • Marco Mengoni – “Due vite” (D. Petrella, M. Mengoni, D. Simonetta)
  • Anna Oxa – “Sali (Canto dell’anima)” (G. Rinaldi, A. Hoxha, F. Bianconi, F. Zanotti)
  • Lazza – “Cenere” (D. Petrella, J. Lazzarini, D. Faini)
  • Tananai – “Tango” (P. Antonacci, D. Simonetta, A. Cotta Ramusino, A. Raina)
  • Paola & Chiara – “Furore”
  • LDA – “Se poi domani”
  • Madame – “Il bene nel male” (N. Biasin, F. Calearo, I. Sinigaglia)
  • Gianluca Grignani – “Quando ti manca il fiato” (E. Melozzi, G. Grignani)
  • Rosa Chemical – “Made in Italy” (M. F. Rocati, P. Antonacci, D. Simonetta, O. Inglese)
  • Coma_Cose – “L’addio” (F. Zanardelli, F. Mesiano, C. Frigerio, F. Dalè)
  • Levante – “Vivo” (C. Lagona)
  • Ultimo – “Alba” (N. Moriconi)
  • Shari – “Egoista” (L. Fenudi, S. Noioso, M. Pisciottu, R. Puddu)
  • gIANMARIA – “Mostro” (G. Manilardi, A. Filippelli, V. Centrella, V. Petrozzino, G. Volpatosa)
  • Colla Zio – “Non mi va” (T. Manzoni, A. Malatesta, F. U. Lamperti, T. Bernasconi, A. Arminio, G. Pesenti)
  • Sethu – “Cause perse”
  • Will – “Stupido” (S. Cremonini, A. Pugliese, W. Busetti)
  • Olly – “Polvere” (F. Olivieri, E. Lovito, J. Boverod)

Il primo ospite di Sanremo 2023 ufficializzato da Amadeus è Salmo. Si esibirà nelle serate di martedì e sabato su una nave ormeggiata davanti a Sanremo. Mahmood e Blanco apriranno il Festival la prima sera cantando “Brividi”, la canzone con la quale hanno vinto l’edizione del 2022.

Per quanto riguarda il “PrimaFestival” Amadeus ha annunciato che alla conduzione ci sarà Andrea Delogu e come inviati Gli Autogol e Jody Cecchetto.

Giurie e votazioni. Nella prima serata si esibiranno 14 dei 28 artisti in gara, ciascuno con il proprio brano, votati dalle tre componenti della Giuria della sala stampa, ovvero giuria della carta stampata e TV (un terzo), giuria del web (un terzo) e giuria delle radio (un terzo). Al termine delle votazioni verrà stilata una classifica provvisoria. Nella seconda serata si esibiranno i restanti 14 dei 28 artisti in gara, ciascuno con il proprio brano, votati dalle tre componenti della Giuria della sala stampa, ovvero giuria della carta stampata e TV (un terzo), giuria del web (un terzo) e giuria delle radio (un terzo). Al termine delle votazioni verrà stilata una classifica provvisoria dei 14 artisti in gara, che sarà sommata alla classifica provvisoria dei 14 della prima serata, decretando così la classifica completa delle prime due serate. Nella terza serata si esibiranno i 28 artisti con il proprio brano in gara, votati dalla giuria demoscopica (50%), e dal pubblico a casa tramite televoto (50%). Al termine delle votazioni verrà stilata una classifica provvisoria dei 28 artisti in gara, che andrà poi a sommarsi a quella provvisoria delle prime due serate. Durante la quarta serata, dedicata alle cover, i 28 artisti si esibiranno con un pezzo da loro scelto, sia italiano che internazionale, pubblicato tra gli anni sessanta, settanta, ottanta, novanta e duemila. Le esibizioni saranno votate dalla Giuria demoscopica (33%), dalla Giuria della sala stampa (33%) e dal pubblico a casa tramite televoto (34%). A differenza degli anni scorsi, in queste esibizioni gli artisti dovranno necessariamente farsi accompagnare da ospiti italiani o stranieri. Al termine delle votazioni sarà stilata una classifica provvisoria dei 28 artisti in gara che andrà a sommarsi a quella delle serate precedenti. Nel corso della serata finale si esibiranno nuovamente i 28 artisti, ciascuno con il rispettivo brano in gara, votati dalla Giuria demoscopica (33%), dalla Giuria della sala stampa (33%) e dal pubblico a casa tramite televoto (34%). Al termine delle votazioni sarà stilata la classifica finale, determinata dalla media tra le percentuali della serata finale e quelle delle serate precedenti, che stabilirà la classifica definitiva dalla ventottesima alla quarta posizione. Seguirà una nuova votazione con azzeramento di quelle precedenti per i primi tre classificati, votati dalla demoscopica (33%), dalla sala stampa (33%) e dal pubblico tramite televoto (34%), che decreterà infine la canzone vincitrice del 73° Festival di Sanremo.

Il direttore artistico Amadeus ha dichiarato di avere ricevuto oltre 300 proposte per il festival. L’organizzazione tradizionalmente non comunica i nomi degli artisti che hanno inoltrato domanda ma non sono stati selezionati per prendere parte alla gara. Secondo alcune fonti o in base alle dichiarazioni degli stessi cantanti, tra gli esclusi vi sarebbero: Virginio, Al Bano, Romina Falconi, i Tiromancino con Enula, i Nomadi, gli Eiffel 65, Drusilla Foer, Matteo Romano, Bresh, Silvia Salemi, Chadia Rodríguez, Coez, Maria Antonietta, Andrea Sannino, Syria, Elettra Lamborghini, Mietta con Sabrina Salerno, Clementino, Beba, Geolier con Shade, i Boomdabash, Orietta Berti con Fabio Rovazzi, Galeffi con Sissi, Anna Tatangelo, Francesca Michielin, Michele Bravi, Nada, Fasma, Aiello, The Zen Circus, Arisa, Cecco e Cipo, Sangiovanni, Luigi Strangis, Ditonellapiaga, i Fast Animals and Slow Kids, Jack Savoretti con Svegliaginevra, Raf, The Kolors, Follya, Valerio Lundini e i Vazzanikki, Alex W, Cristiano De André, Daniele Silvestri, Simone Cristicchi con Amara, Carmen Consoli con Marina Rei, Gino Paoli, Alice, Lola Ponce, Margherita Vicario, Paola Turci, Fabio Concato, Bugo, Vasco Brondi, i Finley, i Sonohra, Peter White, Lorenzo Fragola, i Soul System, Mameli, Blind con Simona Molinari, Federica Abbate, Mondo Marcio, Giulia Luzi, Omar Lambertini, Francesco Gabbani, i Legno, Marco Guazzone con Valentina Parisse, Cosmo, Matteo Bocelli, Paolo Vallesi, Tommaso Paradiso, Myss Keta con Il Pagante, AKA 7even, Eugenio in Via Di Gioia, Matteo Becucci, Priestess, Antonino, Marco Carta, Ermal Meta, Celeste Gaia, i Jalisse, Auroro Borealo ed Elio, Marcella Bella, Edoardo Vianello, Nathalie, Tricarico, Sergio Sylvestre, Alessandro Casillo, Ensi, Enzo Iacchetti, Max Arduini, Ivana Spagna, Povia, Alan Sorrenti con Comete e Giuseppe Cionfoli.