Sanremo 2023: Spoilerato il testo della canzone di Giorgia sui social, sarà squalifica?

Tra 25 giorni, il prossimo 7 febbraio 2023, prenderà il via la 73esima edizione del festival di Sanremo. Immancabili, come le fiamme all’inferno, divampano le polemiche pre-festival. La pagina Instagram di un negozio di dischi ha postato una Storia contenente il testo della canzone che l’artista porterà sul palco dell’Ariston, contravvenendo al regolamento. C’è il rischio squalifica?

Fino ad oggi ad evocare la parola ‘squalifica’ per l’edizione 2023 del Festival di Sanremo aveva pensato Madame per una questione di un green pass ottenuto illecitamente per una falsa vaccinazione, ma il riflettore ora, suo malgrado, è puntato su un’altra concorrente in gara al Teatro Ariston, Giorgia.

Come riportato da Fanpage.it il negozio (e distributore) di musica di Roma Discoteca Laziale sul proprio sito ha pubblicato (si immagina per errore) il testo di “Parole dette male”, canzone con cui la interprete romana parteciperà al Festival di Sanremo 2023.

E ora cosa accade? Negli anni scorsi Fedez (pubblicò su Instagram una parte di “Chiamami per nome“) e Gianni Morandi (pubblicò sui social una porzione di “Apri tutte le porte“) vennero coinvolti in casi simili a quello di Giorgia e non venne preso alcun provvedimento quindi, per la proprietà transitiva, viene da pensare che verrà adottata identica condotta anche perché il dolo non è imputabile alla cantante o a qualcuno riconducibile alla sua orbita lavorativa bensì da altri.

Tra l’altro proprio oggi Giorgia ha annunciato la pubblicazione del nuovo album “Blu”, in uscita il 17 febbraio 2023 – una settimana dopo la fine del Festival -, ma già preordinabile. “Blu” esce a distanza di oltre sei anni dalla precedente fatica discografica “Oronero” uscita nel 2016. Proprio questa sovrapposizione potrebbe avere portato all’errata pubblicazione del testo da parte del distributore romano, che ha deciso di pubblicare il booklet del disco, includendo anche il testo della canzone in gara che, come sappiamo, deve obbligatoriamente restare inedito fino alla settimana prima dell’inizio del Festival. Tendenzialmente i testi delle canzoni in gara al festival di Sanremo vengono rivelati una decina di giorni prima dell’inizio della contesa, storicamente per opera in esclusiva del settimanale Tv Sorrisi e Canzoni.

A favore del lettore Fanpage riporta lo stralcio del regolamento del festival riguardante le canzoni: ‘È considerata nuova, ai sensi e per gli effetti del presente Regolamento, la canzone che, nell’insieme della sua composizione o nella sola parte musicale o nel solo testo letterario (fatte salve per quest’ultimo eventuali iniziative editoriali debitamente autorizzate) non sia già stata fruita, anche se a scopo gratuito, da un pubblico presente o lontano, o eseguita o interpretata in tutto o in parte dal vivo ovvero in versione registrata alla presenza di pubblico presente o lontano.’

Per ulteriore chiarezza Fanpage ha chiesto un parere sull’affaire a Eddy Anselmi, giornalista e studioso storico del festival di Sanremo. “La pubblicazione del testo della canzone di Giorgia non dà un vantaggio oggettivo per la gara e se facciamo un passo indietro a quello che è successo a Fedez e Morandi, di cui sentimmo parte delle canzoni, possiamo immaginare che il buonsenso consiglierà di ignorare e mi spingerei a scommettere che questo spoiler verrà ignorato. Per risalire a un precedente dobbiamo tornare al 1957 quando squalificarono – senza sostituirla – una canzone che si chiamava ‘La cosa più bella’ perché la canzone era già stata stampata, ma erano altri tempi”.

Il sito responsabile ha provveduto a cancellare la Storia, ma gli screenshot continuano a girare in Rete, anche se la speranza è che siano presto rimossi proprio per non pregiudicare la partecipazione della cantante e non sollevare nuove polemiche.

Aggiornato: La pubblicazione per errore del testo di Parole dette male, brano di Giorgia in gara a Sanremo 2023, ha provocato diverse reazioni, tra cui quella degli editori.

Nessuno, giustamente, ha invocato la squalifica o qualche punizione proprio perché la cantante e il suo entourage non hanno nessuna responsabilità su quanto accaduto.

Gli editori hanno ugualmente diffuso una nota spiegando il loro punto di vista e invitando a eliminare dalla rete il testo del brano.

“La pubblicazione di un’opera inedita protetta, senza aver ottenuto idonea autorizzazione dai titolari dei diritti, viola il diritto d’autore come tutelato dalla legge. Auspichiamo che tale diritto venga rispettato da tutti, su qualsiasi supporto fisico o digitale, anche e soprattutto data l’eccezionalità del momento, a tutela dell’artista, invitando chiunque, nel rispetto dei diritti sopra citati, a cessare la diffusione del testo dell’opera e a rimuovere il materiale protetto illecitamente riprodotto e diffuso.”, questa la nota diffusa, firmata da Metatron Publishing Srl, Popnova Srl e Doner Music Srls, in rappresentanza degli autori Alberto Bianco, Francesco Roccati, Massimiliano Dagani, Mario Marco Gianclaudio Fracchiolla.

Per ora nessuna comunicazione ufficiale e nessun commento da parte di Giorgia, della Rai, di Amadeus e dalla Direzione del Festival della Canzone Italiana.

Come anticipato, Giorgia ha annunciato i dettagli del suo nuovo album, successore di “Oronero” del 2016, dopo il ritorno con il singolo “Normale” e l’annuncio della sua partecipazione in gara a Sanremo 2023 con “Parole dette male”. Il prossimo disco della cantante, in arrivo dopo il Festival, uscirà il 17 febbraio e si intitolerà “Blu¹” – come a voler indicare che è il primo di un progetto più ampio.

La propria cantante ha dato l’annuncio con un post sui social presentando la copertina, realizzata da Maria Grazia Chiuri e ispirata alla celebre immagine dell’uomo vitruviano di Leonardo da Vinci, e la tracklist del suo nuovo lavoro discografico. L’album, la cui direzione artistica è stata firmata da Big Fish, vede tra i suoi autori, oltre alla stessa Giorgia, anche Elisa, Francesca Michielin, Mahmood, Dardust, Jake La Furia, Ghemon, Sissi, Jacopo Ettorre, Alberto Bianco e Francesco Roccati.

“Tra anima e ragione, tra cielo e terra, tra lo spirito e la mente in bilico, leale io credo al sentimento anche nel dubbio, nello sbaglio, vincerà il cielo con le sue forme di stelle, il cielo sopra il cielo dentro, un infinito un mistero, profondo, blu”: sono queste le parole con cui Giorgia ha svelato i dettagli del suo nuovo album, che sarà disponibile nelle versioni CD standard, vinile standard, CD autografato e vinile Blu, oltre che in digitale. Il disco includerà nove tracce, tra cui “Normale”, il singolo sanremese “Parole dette male” e la collaborazione con Gemitaiz su “Ogni chance che hai”.

  1. Meccaniche celesti (Giorgia / M. Dagani, G. Fracchiolla)
  2. Normale (A. Mahmoud / M. Dagani, D. Faini, G. Fracchiolla)
  3. Atacama (Sissi Cesana, I. Sinigallia / M. Dagani, G. Fracchiolla, I. Sinigallia)
  4. Parole dette male (A. Bianco, F. Roccati / A. Bianco, M. Dagani, G. Fracchiolla, F. Roccati)
  5. Senza confine (Elisa Toffoli, Giorgia/ V. Casagrande, M. Dagani, D. Faini, G. Fracchiolla, E. Toffoli)
  6. Sì o no (J. Ettorre, F. Vigorelli / P. Baldini, M. Dagani, J. Ettorre)
  7. Se (Giorgia / Giorgia)
  8. Ogni chance che hai (feat. Gemitaiz) (Giorgia, G. Cassano, D. De Luca, J. Ettorre / Giorgia, G. Cassano, M. Dagani, J. Ettorre, G. Fracchiolla)
  9. Tornerai (Francesca Michielin, G. Picariello / Giorgia, M. Dagani, E. Maggioni F. Michielin, G. Picariello, A. Piras)

Aggiornato: Dopo l’annuncio del suo ritorno discografico con “Blu”, un album di inediti che manca dai tempi, era l’autunno del 2016, di “Oronero”, e raggiungerà il mercato il prossimo 17 febbraio dopo la partecipazione al festival di Sanremo con la canzone “Parole dette male”, Giorgia annuncia il suo ritorno in concerto con il tour ‘Blu Live’ che prenderà vita in due momenti totalmente differenti: un primo nei teatri (a primavera) e l’altro nei palasport (in autunno).

Calendario in teatro:

  • 2 maggio – NAPOLI – TEATRO SAN CARLO
  • 3 maggio – BARI – TEATRO PETRUZZELLI
  • 5 maggio – MESSINA – TEATRO VITTORIO EMANUELE
  • 11 maggio – CREMONA – TEATRO PONCHIELLI
  • 14 maggio – COMO – TEATRO SOCIALE
  • 22 maggio – VERONA – TEATRO FILARMONICO
  • 24 maggio – PARMA – TEATRO REGIO
  • 30 maggio – FIRENZE – TEATRO DELLA PERGOLA
  • 31 maggio – REGGIO EMILIA – TEATRO VALLI
  • 3 giugno – TRIESTE – TEATRO ROSSETTI
  • 8 giugno – BERGAMO – TEATRO DONIZETTI
  • 12 giugno – ROMA – TEATRO DELL’OPERA

Calendario nei palasport:

  • 7 novembre – MILANO – MEDIOLANUM FORUM
  • 11 novembre – ROMA – PALAZZO DELLO SPORT
  • 18 novembre – MANTOVA – PALAUNICAL (EX GRANA PADANO ARENA)
  • 23 novembre – FIRENZE – NELSON MANDELA FORUM
  • 24 novembre – BOLOGNA – UNIPOL ARENA
  • 28 novembre – PADOVA – KIOENE ARENA
  • 1 dicembre – BARI – PALAFLORIO
  • 2 dicembre – EBOLI (SA) – PALASELE
  • 5 dicembre – REGGIO CALABRIA – PALACALAFIORE
  • 9 dicembre – BRESCIA – BRIXIA FORUM
  • 13 dicembre – TORINO – PALA ALPITOUR
  • 16 dicembre – RIMINI – STADIUM

Le prevendite per tutte le date del ‘Blu Live’ si aprono oggi, 17 gennaio, a partire dalle ore 18.00, sul circuito Ticketone e in tutti i punti vendita abituali. Per ogni informazione consultare il sito www.friendsandpartners.it.