ESC 2023 – Spagna: TVE annuncia la giuria di esperti e il metodo di votazione del Benidorm Fest 2023

L’emittente pubblica spagnola TVE ha annunciato i nomi degli otto membri della giuria nazionale e internazionale che parteciperanno al Benidorm Fest 2023, e il metodo di votazione delle due Semifinali e Finale che decreteranno l’artista/i (o gruppo) e il brano che rappresenterà la Spagna alla 67ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si svolgerà il 9, l’11 e il 13 maggio 2023 presso la Liverpool Arena di Liverpool, nel Regno Unito per conto dell’emittente pubblica vincitrice dell’edizione 2022 dell’Eurovision Song Contest svoltasi a Torino, l’ucraina UA:PBC, a causa della guerra in atto nel Paese che impossibilita a procedere con l’organizzazione.

Quest’anno, il rappresentante della Spagna all’Eurovision Song Contest 2023 sarà scelto attraverso il Benidorm Fest fra un totale di 18 artisti partecipanti. Il risultato finale sarà ottenuto attraverso un sistema misto al 50% tra i voti del pubblico (25% di televoto e 25% di giuria demoscopica di 350 personas) e il 50% di giuria professionale composta da otto esperti (tre di nazionalità spagnola e cinque internazionali). 

Oggi è stata ufficializzata la composizione della giuria di esperti. I membri della giuria nazionale saranno la cantante, attrice e rappresentante della Spagna all’Eurovision Song Contest 1989, Nina – presidente della giuria -; la conduttrice radiofonica di El último lugar (programma di musica urbana), Irene Valiente e il Presidente di OGAE Spain, José Juan Santana saranno. Mentre la parte internazionale degli esperti sarà composta dal cantante e produttore televisivo, Christer Björkman; dall’ex-capodelegazione dell’Italia all’Eurovision Song Contest dal 2011 al 2019, Nicola Caligiore; dal capodelegazione di Israele all’Eurovision Song Contest, Tali Eshkoli; la cantante e vincitrice dell’Eurovision Song Contest 1997 come parte dei Katrina and the Waves, Katrina Leskanich e dal giornalista, conduttore radiofonico efondatore del sito eurovisivo Wiwibloggs, William Lee Adams.

• Christer Björkman – ha rappresentato la Svezia all’Eurovision Song Contest 1992 con il brano “I morgon är en annan dag”, classificandosi 22º; ex produttore del Melodifestivalen (format di selezione nazionale per il rappresentante della Svezia all’Eurovision Song Contest 2002-2021) ed ex capo delegazione della Svezia all’Eurovision Song Contest; è stato anche produttore artistico dell’Eurovision Song Contest nelle sue edizioni 2013, 2016 e 2017 e produttore dell’Eurovision Song Contest nel 2019; ed attualmente è a capo della società che si occupa dell’espansione internazionale del brand Eurovision Song Contest ed Eurovision America.

• Tali Eshkoli – produttrice televisiva israeliana e capo della delegazione israeliana all’Eurovision Song Contest. Coordinatrice dell’edizione 2019 tenutasi in Israele, è stata anche produttrice esecutiva del concorso per il 70° anniversario di Miss Universo 2021 e produttrice esecutiva di cerimonie e trasmissioni ufficiali per lo Stato di Israele.

• Nicola Caligiore – è stato per otto anni capo delegazione italiana all’Eurovision Song Contest; per sei anni membro del Gruppo di riferimento dell’EBU-UER; e per quattro anni membro del Comitato TV dell’EBU-UER. A lui si deve anche il ritorno dell’Italia all’Eurovision Song Contest nel 2011, nonché gli ottimi risultati del nostro Paese nel concorso.

• Katrina Leskanich – la cantante e leader del gruppo Katrina & the Waves, che ha rappresentato il Regno Unito nel 1997 e ha vinto l’edizione tenutasi a Dublino con la canzone ‘Love shine a light’. Grande star della canzone degli anni ’80, che ha ottenuto diversi successi internazionali come ‘Walking on sunshine’ (1985), ‘Sun Street’, ‘Do You Want Crying’ e ‘Que te Quiero’.

• William Lee Adams – fondatore e direttore del sito eurovisivo Wiwibloggs. Presentatore e speaker radiofonico della BBC Radio, attualmente presenta BBC Minute, il programma di punta del BBC World Service dedicato ai giovani, trasmesso dalle radio commerciali in 60 mercati, da Hong Kong a Johannesburg. Presenta anche documentari radiofonici, ha partecipato a vari programmi televisivi britannici ed è stato corrispondente da Londra per la rivista americana Time.

• Nina (Anna María Agustí Flores) – è stata la rappresentante della Spagna all’Eurovision Song Contest nel 1989 con la canzone ‘Nacida para amar’, con la quale si è classificata sesta. Cantante e attrice con una con una lunga e fortunata carriera di oltre 40 anni nel campo della musica, del teatro e della televisione, è stata direttrice dell’Accademia delle prime edizioni di ‘Operación Triunfo’, nonché giudice dell’ultima tappa del talent show trasmesso su La 1. Con ‘Mamma Mia!’, ha rappresentato 2.735 spettacoli in 9 stagioni in tutti i teatri della Spagna. Attualmente è protagonista del musical “Los puentes de Madison” all’EDP Gran Vía Theatre di Madrid.

• Irene Valiente – è la direttrice di ‘El último lugar’, il programma specializzato in musica urbana di Radio 3. È inoltre co-conduttrice della rivista ‘Generación Ya’; uno spazio all’avanguardia nel campo della musica. Ha diretto podcast come “Doce Pulgadas”, ha coperto per RTVE diversi festival come il Sónar di Barcellona, ​​​​il Vive Latino di Saragozza o La Mar de Músicas di Cartagena; e ha moderato eventi legati all’industria musicale come ‘Una conversazione con…’ al BIME di Bilbao.

• Juan José Santana, presidente di OGAE, è un collaboratore radiofonico del gruppo di radiodiffusione di Radio Las Palmas per le Isole Canarie; e un autore e compositore che ha partecipato come tale due volte all’Eurovision Song Contest (nel 2009 per il Montenegro con Andrea Demirović e il brano “Just Get Out of My Life” e nel 2012 per il San Marino con Valentina Monetta e il brano “The Social Network Song”). Ha partecipato anche a diverse selezioni europee con paesi come Armenia, Lituania, Moldavia, Romania e Irlanda e in quattro occasioni alla preselezione spagnola.

Inizialmente in giuria doveva esserci Nacho Cano, ma il successo del suo musical “Malinche” gli ha impedito di poter prendere parte a questo nuovo impegno. Al suo posto Nina che sarà la portavoce della giuria.

La giuria demoscopica dal canto suo, gestita dalla società IPSOS, sarà composta da 300 persone che hanno il compito di rappresentare la popolazione spagnola, selezionati attraverso regole statistiche e demoscopiche. Rappresentano tutte le comunità autonome (regioni) spagnole, generi (maschio o femmina) ed età (dai 18 ai 44 anni e oltre i 45).

Agli artisti verrà assegnato un numero di telefono e, una volta che tutti si saranno esibiti, verrà aperta una finestra temporale di 15/20 minuti con un riepilogo di tutte le esibizioni degli artisti.

Il vincitore del Benidorm Fest rappresenterà la Spagna alla 67ª edizione del concorso europeo che si svolgerà a Liverpool il 9, l’11 e 23 maggio 2023.

Bases Benidorm Fest 2023 [LAS BASES COMPLEETAS DEL SISTEMA DE VOTACIÓN]

Il Benidorm Fest 2023 sarà composto da tre show: due Semifinali (Galas) ed una Finale condotte da Mónica Naranjo, Rodrigo Vázquez e Inés Hernand. Le Semifinali che si terranno martedì 31 gennaio 2023 e giovedì 2 febbraio 2023 dalle 22:40 CET (inizieranno all’orario di massimo ascolto) su La 1 de TVE e su RTVE Play e la durata prevista è di 70-80 minuti, mentre la Finale si terrà sabato 4 febbraio 2023 dalle 22:05 su La 1 de TVE e su RTVE Play con una durata prevista di circa 90 minuti.

Il sistema di voto rimane lo stesso dell’anno scorso in tutti e tre gli spettacoli. Il pubblico (rappresentato dal televoto e da una giuria demoscopica composta da un campione della popolazione spagnola di 350 individui selezionato con criteri statistici) e una giuria internazionale voteranno le loro canzoni preferite, con il risultato finale che sarà determinato dalla combinazione dei vari punteggi

I risultati saranno decisi da una giuria professionale (50%), una giuria demoscopica (25%) e una votazione pubblica (25%). La giuria professionale sarà composta da professionisti dell’industria musicale spagnola e internazionale. 

Di seguito l’ordine di esibizione dei 18 cantanti partecipanti alle due Semifinali del Benidorm Fest 2023, scelti fra le 876 proposte ricevute:

• Prima Semi-Finale – 31 gennaio 2023, La 1, RTVE Playweb de Eurovisión de RTVE.es parteciperanno:

  • Agoney – “Quiero arder” (I want to burn) (Agoney Hernández Morales, Marta Martínez López, Andrés Huélamo López) @agoney
  • Alice Wonder – “Yo quisiera” (I would like) (Alicia Climent Barriuso (Alice Wonder)) @its_alicewonder
  • Aritz Arén – “Flamenco” (Carlos Marco, Frida Amundsen, Kaci Brown, Sam Gray, Tonino Speciale) @aritz_fab19
  • Fusa Nocta – “Mi familia” (My family) (Carlos Padilla, Ignacio Moreno González, Luis Nares Signes, Miriam Nares Signes (Fusa Nocta), Rosebely Molina, Teresa de la Gándara, Vera Martí Nares) @fusanocta
  • Megara – “Arcadia” (Israel Dante Ramos, Roberto La Lueta Ruíz, Sara Jiménez Moral) @wearemegara
  • MELER – “No nos moverán” (They won’t move us) (Francisco Javier Pagalday González, Jonathan Geraint Burt, José Héctor Portilla Rodríguez, Natalia Neva Martín, Oliver García Cerón) @somosmeler
  • Sharonne – “AIRE” (Air) (Alejandro Barroso Soto, Cristóbal Garrido Pinto (Sharonne), Iván Torrent Llavero) @hellosharonne
  • Sofía Martín – “TUKI (Claudio Maselli, Fanny Sofía Carabias Martín, Freddy Rochow) @sofiamartin
  • Twin Melody – “Sayonara (Goodbye) (Aitana Etxeberria (Twin Melody), Fernando Boix, Jonathan Geraint Burt (Meler), Natalia Neva Martín, Paula Etxeberria (Twin Melody)) @twinmelody 

• Seconda Semi-Finale – 2 febbraio 2023, La 1, RTVE Playweb de Eurovisión de RTVE.es parteciperanno:

  • Alfred García – “Desde que tú estás” (Since you are) (Alfred García Castillo, Raúl Gómez) @alfredgarcia
  • Blanca Paloma – “Eaea” (Álvaro Tato, Blanca Paloma Ramos, José Pablo Polo) @blancapaloma.rb
  • E’FEMME – “UFF!” (Antonio Escobar Núñez, Bárbara Reyzábal, Carlota Sotelo Mártinez, Melania Medel González, Sandra Martin Valencia, Sara Frías López) @itsefemme
  • Famous – “La Lola” (Adrián Ghiardo, Andrés Sebastián Ramírez, Jorge de la Cruz Correa) @famousoberogo
  • José Otero – “Inviernos en Marte” (Winter on Mars) (Gabriel Oré Lapides, José Andrés Otero Pérez, Karen Méndez, Kenya Saiz Gallo, Manuel Chalud) @joseoteromusic
  • Karmento – “Quiero y duelo” (I want and I hurt) (Carmen Toledo (Karmento)) @lakarmento
  • Rakky Ripper – “TRACCIÓN” (Betrayal) (Aleix Martin Font, Joan Valls Paniza, Raquel García Cabrerizo, Rubén Pérez Pérez) @rakkyripper
  • Siderland – “Que esclati tot” (Que estalle todo, Let everything explode) (Albert Sort Creus, Andreu Mañós Ramis, Oriol Plana Pedret, Roger Argemí Tutusaus) @siderlandmusic
  • Vicco – “Nochentera” (TheEntireNight) (Joan Valls Paniza, Rubén Pérez Pérez, Victoria Riba) @vicco.music

Un totale di 18 cantanti parteciperanno in gruppi di nove alle due Semifinali del Benidorm Fest. I quattro più votati in ogni Semi-finale dalla giuria professionale (50% da esperti nazionali e da internazionali: ognuno di loro voterà con 12, 10, 8, 7, 6, 5, 4, 3 e 2 punti in ognuna delle Semi-Finali e 12, 10, 8, 7, 6, 5, 4 e 2 punti) e dal pubblico 50% (25% televoto tramite chiamate ed SMS: verrà stilata una graduatoria dei partecipanti per numero di voti ricevuti e le posizioni di questa classifica diventeranno 40 punti per il primo, poi 35, 30, 28, 25, 22, 20, 15 e infine 13 punti al nono classificato nelle Semi-Finale e 40, 35, 30, 28, 25, 22 , 20 e 16 punti per l’ottavo classificato in Finale; e 25% giuria demoscopica, rappresentante di diversi gruppi di popolazione – 350 persone: verrà stilata una graduatoria dei partecipanti per numero di voti ricevuti e le posizioni di questa classifica diventeranno 40 punti per il primo, poi 35, 30, 28, 25, 22, 20, 15 e infine 13 punti al nono classificato nelle Semi-Finale e 40, 35, 30, 28, 25, 22 , 20 e 16 punti per l’ottavo classificato in Finale) accederanno alla finalissima, che si svolgerà il 4 febbraio 2023, con un totale di otto brani/artisti.

In primo luogo, verrà reso pubblico il voto della giuria professionale, composta da 8 membri (3 nazionali e 5 internazionali). Il voto dei giudici significherà il 50% del risultato finale. Ognuno di loro voterà con 12, 10, 8, 7, 6, 5, 4, 3 e 2 punti per i candidati della Prima e della Seconda Semifinale; e con 12, 10, 8, 7, 6, 5, 4 e 2 punti nel caso della Finale di sabato.

In secondo luogo, verranno annunciati i voti dei 350 intervistati (voto demoscopico) che si tradurrà in una classifica dei partecipanti per numero di voti. Le posizioni di questa classifica saranno convertite in punti (40, 35, 30, 28, 25, 22, 20, 15 e 13 nel caso della 1ª e 2ª Semi-Finale; e 40, 35, 30, 28, 25, 22 , 20 e 16 nel caso della Finale). Questo voto rappresenterà il 25% del risultato finale.

In terzo e ultimo, verrà annunciato il televoto. Attraverso chiamate telefoniche e SMS verrà stilata una graduatoria dei partecipanti per numero di voti ricevuti. Le posizioni di questa classifica saranno convertite in punti (40, 35, 30, 28, 25, 22, 20, 15 e 13 nel caso della 1ª e 2ª Semi-Finale; e 40, 35, 30, 28, 25, 22 , 20 e 16 nel caso della Finale). Gli spettatori del Benidorm Fest decideranno l’ultimo 25% del risultato Finale.

Il risultato della somma di tutti i punti determinerà il vincitore del Benidorm Fest 2023. Inoltre, la canzone vincitrice della seconda edizione del concorso rappresenterà la Spagna nella 67ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2023.

In caso di parità nelle semifinali, il pareggio sarà risolto solo fino al quarto posto perchè appunto è importante capire i 4 classificati che passano in finale. Per la finale invece il pareggio sarà risolto solo se riguarda il primo posto, che poi dovrà volare a Liverpool.

In entrambi i casi, se ci fosse una parità nella somma dei voti della giuria e del pubblico, risulterà vincitore il brano/artista che riceverà il miglior punteggio dalla giuria.

Il vincitore del Benidorm Fest rappresenterà la Spagna alla 66ª edizione del concorso europeo che si svolgerà a Torino il 10, 12 e 14 maggio 2022.

Il Benidorm Fest 2023 sarà condotto da Mónica Naranjo, Rodrigo Vázquez ed Inés Hernand, e si svolgerà nel Palau Municipal d’Esports l’Illa di Benidorm. Un totale di 18 artisti prenderanno parte alle Semifinali, e salgono da 14 a 18 rispetto allo scorso anno. Di queste 18 artisti, nove artisti si sfideranno nella Prima Semi-Finale che si terrà il 31 gennaio 2023 e gli altri nove si sfideranno nella Seconda Semi-Finale che si terrà il 2 febbraio 2023. I primi quattro classificati di ciascuna Semi-Finale accederanno alla Gran Finale di sabato 4 gennaio 2023, per un totale di 8 finalisti, che si sfideranno per vincere la seconda edizione del Benidorm Fest 2023 e rappresentare la Spagna a Liverpool. 

Le date di tutti gli eventi sono le seguenti:

  • 29/01/ 2023 – Benidorm Fest 2023 Opening Ceremony
  • 31/01/2023 – Benidorm Fest 2023 Prima Semi-Finale
  • 02/02/2023 – Benidorm Fest 2023 Seconda Semi-Finale
  • 04/02/2023 – Benidorm Fest 2023 Gran Finale

#BenidormFest2023 | #ElFestivalQueQuieres

Nell’ultima edizione svoltasi a Torino la cantante cubano-spagnola Chanel ha rappresentato la Spagna all’Eurovision Song Contest 2022 con il brano “SloMo”, pubblicato il 24 dicembre 2021 su etichetta discografica BMG Spain con testo e musica di Leroy Sanchez, Keith Harris, Ibere Fortes, Maggie Szabo e Arjen “SWACQ” Thonen. Il 10 dicembre 2021è stata confermata fra i quattordici partecipanti al Benidorm Fest 2022, evento che ha selezionato il rappresentante della Spagna all’Eurovision Song Contest, dove ha presentato l’inedito “SloMo”. Dopo aver conquistato il primo posto nella semifinale del 26 gennaio 2022, ha ottenuto il maggior numero di punti anche nella serata finale del successivo 29 gennaio, diventando di diritto la rappresentante eurovisiva spagnola a Torino. Il successivo 14 maggio Chanel si è esibita nella finale eurovisiva, dove si è piazzata al 3º posto su 25 partecipanti con 459 punti totalizzati, ottenendo la medesima posizione sia nel voto della giuria, sia nel televoto, da cui ha ottenuto rispettivamente 231 e 228 punti. Si tratta del miglior risultato per la Spagna nella manifestazione europea dal 1995. La settimana dopo l’Eurofestival SloMo ha toccato la vetta della Top 100 Canciones della Productores de Música de España, il primo brano eurovisivo spagnolo a raggiungere tale risultato in 18 anni, venendo certificato platino.

Dal 1961, la Spagna ha partecipato ininterrottamente all’Eurovision Song Contest, vincendo due volte: nel 1968 la vittoria venne assegnata a Massiel mentre nel 1969 la cantante Salomé dovette condividere il premio con altre tre cantanti Lulùche rappresentò il Regno Unito, Frida Boccara per la Francia e Lenny Kuhr per i Paesi Bassi. Le quattro canzoni avevano raggiunto lo stesso punteggio e in mancanza di un preciso regolamento la vittoria venne assegnata ex aequo. In seguito per evitare questo inconveniente fu modificato il regolamento in modo tale da avere sempre un unico vincitore. Negli anni settanta le canzoni proposte hanno ottenuto ottimi piazzamenti ma in seguito non sono mai entrate tra le prime 10 posizioni.

L’ultima top 5 risale al 1995, quando Anabel Conde si classificò seconda, con la sua canzone “Vuelve conmigo”.

Dal 2000 la Spagna fa parte dei Big Five assieme a Francia, Germania, Regno Unito e Italia. Nonostante i pessimi risultati degli ultimi anni, tra cui due ultimi posti, accede di diritto alla serata di finale. Nel 2012 è tornata tra i primi dieci con Pastora Soler e nel 2014 con Ruth Lorenzo.

Di tutte le Big Five, la Spagna attende da più tempo la vittoria dell’Eurovision Song Contest. Il loro ultimo trionfo risale al 1969 proprio a Madrid, che si concluse con una vittoria a quattro insieme alla Francia, Paesi Bassi e Regno Unito.