Italia: Ecco il video ufficiale di “L’amore è femmina (Out of love)”

Ecco il tanto atteso video ufficiale di Nina Zilli in cui interpreta “L’amore è femmina (Out of love)” nella versione bilingue (inglese/italiano) con cui si esibirà sul palco dell’Eurovision Song Contest 2012 è online.

Nulla di diverso (se non appunto la lingua in cui è cantato) dal video proposto nei giorni scorsi per la versione italiana, quella che sta spopolando su quasi tutte le radio italiane, ma ora è finalmente disponibile per tutti i fans europei (e non) dell’evento e proprio questa mattina sarà pubblicato anche sul canale ufficiale dell’Eurovision Song Contest. 

Inoltre finalmente l’iTunes italiano comincia a parlare il linguaggio europeo. È infatti disponibile sulla maggiore piattaforma di download italiana la versione internazionale di “L’amore è femmina” di Nina Zilli, ovvero “L’amore è femmina (Out of Love)”, il brano che rappresenterà l’Italia all’Eurovision Song Contest 2012 il 26 Maggio a Baku.

La canzone è scaricabile sia in versione singolo a sè stante, sia singolarmente dalla compilation dell’Eurovision Song Contest. 

Da quest’ultima è possibile scaricare anche singolarmente “Echo (You and I)”, il cui singolo sotto etichetta April Earth/Warner non è invece disponibile almeno nel nostro paese.

Fra compilation e singoli veri e propri, in qualche caso da entrambe le fonti, sono scaricabili in Italia 40 delle 42 canzoni della rassegna 2012: le uniche canzoni almeno per il momento non disponibili in singolo in Italia sono “Love will set you free” di Engelbert Humperdinck (la  canzone è  però uscita nel Regno Unito in formato fisico soltanto lo scorso 6 Maggio e in forma digitale il 7, dunque potrebbe arrivare a breve anche in Europa) e “Suus” di Rona Nishliu.

Sono inoltre disponibili anche alcuni remix (la canzone di Donny Montell, quella della stessa Anggun), la versione inglese (ma non quella italiana) di “Korake ti znam” di Maya Sar (“The steps I know”) e la versione islandese di “Never forget” di Greta Salóme & Jonsi (“Mundu eftir mér”), l’Ep di Valentina Monetta con la prima versione della sua canzone (“Facebook Uh Oh Oh”, disponibile anche in singolo) e altre canzoni e l’intero album di Anggun “Echoes” in versione pre-Eurovision (quella internazionale con brani in inglese) e anche in versione eurovisiva (In questo caso è quella francese), l’album di Pastora Soler “Una muyer como yo“, in versione eurovisiva. Oltre naturalmente all’album di Nina Zilli.

 (Tratto da: Eurofestivalnews)