Sanremo 2013: Fabio Fazio, “L’arrivo della Littizzetto a Sanremo è un segno importante”

È in arrivo una rivoluzione al Festival di Sanremo 2013 che vuole modificare i rituali passati dando un quadro dello stato attuale della canzone italiana. L’arrivo di Luciana Littizzetto all’Ariston è un segno importante per la tv di Stato, vittima dieci anni fa dell’editto bulgaro.

Ve l’avevamo detto, ci avevamo visto bene, Fabio Fazio sta preparando un Festival di Sanremo 2013 esplosivo, originale, più attento alla musica che allo spettacolo, e soprattutto un Festival rivolto anche un pubblico dotto, quindi ad un target difficilissimo da “acchiappare”, che lui di fatto si trascina dietro dalle tre esperienze di successo in Rai e La7: ‘Che tempo che fa’, ‘Vieni via con me’ e ‘Quello che (non) ho’. 

Ad affiancarlo in questa nuova sfida ci sarà l’inseparabile Luciana Littizzetto che non farà l’ospite ma sarà una vera e propria conduttrice: sembrano essere lontani i tempi della farfallina di Belén Rodríguez.

Fabio Fazio tra l’altro non è affatto uno sprovveduto: ha già condotto due volte il Festival di Sanremo ma quest’anno tutto è diverso, gli italiani sono cambiati e la tv si è evoluta grazie al passaggio al digitale terrestre e ad un’imponente offerta televisiva (anche se di pessima qualità, of course).

Oggi il conduttore Fabio Fazio ha rilasciato un’interessante intervista al quotidiano Il Messaggero: “La nostra idea è quella di dare un quadro dello stato attuale della canzone italiana, modificando i rituali passati […] So che il Festival è un appuntamento speciale, tipo Oscar.”

Ospiti importanti potrebbero salire sul palco dell’Ariston visto che è stata spazzata via la gara ad eliminazione per i big che potranno esibirsi con due brani a testa. Quasi sicura la partecipazione di Gino Paoli e Claudio Baglioni che vorrebbe partecipare come musicista e che è potrebbe ritornare sul piccolo schermo solo perchè alla conduzione c’è Fazio: “Il muro della diffidenza dei big è superabile, più duro è il muro della convenienza. Tuttavia so che le star hanno le loro esigenze.” 

Nessuna indiscrezione sui superospiti che Fazio ammette di volere con tutto il cuore ma che ancora non sono stati contattati, visto che sta affrontando – step by step – tutti i principali “problemi” della kermesse musicale, anzitutto il lato tecnico-musicale. E quest’anno dovrà fare i conti anche con un budget ridotto, i tempi d’oro sono terminati da un pezzo e non c’è più voglia di sperperare denaro pubblico a destra e a manca. Fazio, però, nel frattempo è impegnato anche con il suo Che tempo che fa del lunedì, una vera e propria scommessa per Rai 3 che crede nel pubblico di fedelissimi del conduttore. Con il Direttore Generale Gubitosi sembra che – in quel di Viale Mazzini – si respiri aria pulita: massima libertà e collaborazione, lo ha ribadito pure Milena Gabanella, conduttrice di Report.

Luciana Littizzetto è una scommessa per Fazio che però è certo del gradimento del pubblico: “E’ una scommessa. L’idea è che Luciana presenti con me vestita da sera e, se è capace, che scenda le scale. Sarà una presenza femminile diversa e poi è la donna più amata della tv, che arrivi a Sanremo è un segno importante.” 

Il Festival come rivincita per Fazio dopo gli anni bui di cui è stata vittima la Rai. Infine il conduttore si è detto entusiasta della chiamata di Giancarlo Leone e dell’ottimo rapporto con i piani alti di Viale Mazzini: “A Rai 3 voglio restare tutta la vita. Certo quello che successe dieci anni [l’editto bulgaro di Silvio Berlusconi, ndr] è stato di una volgarità assoluta, un atto miserabile per non dispiacere agli ordini.”

(Tratto da: Fanpage)