Sanremo 2013: Dietro le quinte del Festival

sanremologoLa Rai ha deciso di puntare massicciamente sul web per questo #Sanremo2013 che non solo ha conquistato un hashtag ufficiale su Twitter, ma ha deciso di servirsi il più possibile di tutti i mezzi a disposizione per raccontarsi, dal portale Rai.tv al sito ufficiale, passando per Facebook e YouTube.

La parola d’ordine di questa edizione sembra essere trasparenza e così, dopo una conferenza stampa ricca di dettagli – persino criticata da qualcuno per l’eccesso di informazioni nella migliore tradizione del ‘non va mai bene niente’ – arriva anche un primo qualche video dal backstage dell’Ariston, un’anteprima di quanto vedremo dal 12 al 16 Febbraio su RaiUno.

A pochi giorni dall’inizio di Sanremo 2013, le telecamere di Rai.tv sono andate a curiosare all’interno del Teatro Ariston per spiare i preparativi della prossima edizione del Festival.

All’interno del teatro sanremese, il regista Duccio Forzano, la redazione Rai, gli autori e lo staff tecnico stanno lavorando incessantemente per mettere in scena l’evento. Ecco come le nostre telecamere hanno documentato il lavoro dietro le quinte:

– Guarda il video “Backstage Sanremo 2013: i segreti del Festival” >>

Il tutto per mettere a punto un’edizione, che, nelle parole di Giancarlo Leone, è stato definita “nuova, diversa e rivoluzionaria”

– Guarda il video “Sanremo 2013 scalda i motori” >>

Nel frattempo, la scenografa Francesca Montinaro sta lavorando sul palco con l’obiettivo di “coinvolgere il telespettatore e il pubblico che osserva all’interno dell’Ariston”

– Guarda il video “Intervista a Francesca Montinaro, scenografa del Festival di Sanremo 2013” >>

Ma cosa dicono i protagonisti delle cinque serate, cioè i cantanti?

Per il trionfatore del terzo X-Factor, Marco Mengoni, alla sua seconda partecipazione a Sanremo, il Festival sarà una “bellisima esperienza, molto emozionante”

– Guarda il video “Marco Mengoni a Sanremo 2013: un’esperienza emozionante” >>

Lorenzo Cilembrini, detto il Cile, in gara nella sezione giovani con “Le parole non servono più” descrive l’aria sanremese come “una stupenda atmosfera”

– Guarda il video “Il Cile: Sanremo una stupenda atmosfera” >>

Memori della passata partecipazione, datata 1996, che li vide piazzarsi secondi dietro Ron, gliElio e le Storie Tese hanno già una meta prefissata: “i bookmakers ci quotano per la vittoria, ma non ci interessa vincere: vogliamo arrivare quarti!”

– Guarda il video “Elio e le Storie Tese… noi vogliamo arrivare quarti!” >>

Il timido Raphael Gualazzi, vincitore tra i giovani nell’edizione 2011 del Festival e piazzatosi secondo nel successivo Eurovision Song Contest, vive Sanremo come “un’esperienza in cui ci si sente sempre novellini” e come “un’opportunità per conoscere altri musicisti con cui potrebbero nascere delle collaborazioni”

– Guarda il video “Raphael Gualazi: Sanremo… un’esperienza in cui si è sempre novellini” >>

(Tratto da: RAI)