ESC 2014: Deciso l’ordine di esibizione di ¡Mira quién va a Eurovisión!

TVE

L’emittente pubblica spagnola, TVE, ha rivelato oggi in una conferenza stampa tenutasi alle ore 12:00 CET presso il quartier generale dell’emittente pubblica in sede Torrespaña (Madrid) l’ordine di esibizione della selezione nazionale del paese per l’Eurovision Song Contest 2014, ¡Mira quién va a Eurovisión!.

La finale nazionale spagnola per l’ESC 2014, ¡Mira quién va a Eurovisión! si terrà presso gli studi Sant Cugat di Barcellona il Sabato 22 Febbraio.

Mónica Naranjo, David Bustamante e Merche saranno 3 dei 5 membri della giuria di esperti. I restanti due membri della giuria di esperti così come altri dettagli dello spettacolo, verranno pubblicate appena saranno disponibili. 

Gli spettatori spagnoli potranno votare per il loro brano/interpreti preferito sin da prima che comincino le esibizioni, alle ore 22:00 CET. Le linee telefoniche saranno aperte a partire dall’inizio dello show e si chiuderà dopo l’ultima esibizione, aprossimatamente per 70 minuti. Il brano e il rappresentante spagnolo per l’edizione 2014 dell’ESC saranno decisi tramite una combinazione di voto tra una giuria di esperti (50%) e il televoto del pubblico (50%).

Come artista invitata, è stato rivelato che la cantante Gisela, rappresentante dell’Andorra all’ESC 2008 con “Casanova” e corista della rappresentante spagnola all’ESC 2002, Rosa, si esibirà in un medley di canzoni della storia del Festival durante lo spettacolo.

Candidatos y Anne 2

La conduzione dello spettacolo per l’ESC 2014 è stata affidata ancora una volta alla presentatrice Anne Igartiburu, – nota al pubblico eurovisivo perchè è stata la portavoce della TVE che ha dato conto in 3 edizioni dell’ESC (2002-2004) dei voti dati dal paese alle altre nazioni, e presentato le precedenti selezioni nazionali del paese all’ESC: nel 2010 “Eurovisión: Destino Oslo”, nel 2011 ”Destino Eurovisión” e nel 2012 ”Eurovisión: Pastora Soler” – e sarà trasmesso in diretta e andrà in onda alle 22:00 CET su TVE 1 (La 1), TVE Internacional (Canal Internacional) (via satellite – Hotbird 13 – Europe) e verrà trasmesso in streaming sul sito ufficiale della RTVE.es.

Candidatos Eurovision 1

Ecco di seguito i 5 candidati di ¡Mira quién va a Eurovisión! (è possibile ascoltare i brani quil website qui):

  1. Brequette – “Run (Más)” (More (Run)) (Thomas G:son, Tony Sánchez-Ohlsson) 
  2. La Dama – “Estrella fugaz” (Shooting star) (Ramón “Melendi” Espina)
  3. Ruth Lorenzo – “Dancing in the rain” (Bailando bajo la lluvia) (Ruth Lorenzo, Jim Irvin, Julian Emery)
  4. Jorge González – “Aunque se acabe el mundo (Even if the world ends) (Kiko Rodríguez, Bruno Nicolás, Leticia Fuentes, María José Fernández)
  5. Raúl – “Seguir sin ti” (Going on without you) (William Luque, Domingo Sánchez)

Due settimane fa la TVE ha rilasciato le canzoni dei cinque candidati all’Eurovision 2014 per la Spagna, ma nel frattempo i candidati hanno avuto il tempo e l’opportunità di migliorare la produzione musicale delle sue canzoni con alcuni accordi nella strumentazione come ritenevano possibile, ma senza non modificarli. Così i diversi autori dei brani: “Anche se il mondo finisce” di Jorge González, “Seguir sin ti” di Raúl e “Dancing in the rain” di Ruth Lorenzo hanno cambiato.

Tra i candidati ci sono alcuni artisti che sono noti al pubblico eurovisivo, come Raúl (partecipante della selezione nazionale ‘Eurocanción 2000′ per l’ESC con il brano “Sueño su boca”), Jorge González (che ha partecipato a varie seleziona nazionali per l’ESC) e Ruth Lorenzo, nota ai fan nel Regno Unito perchè ha partecipato al talent show X Factor britannico nel 2008. 

Inoltre la TVE ha reso disponibile su Twitter, tramite un hashtag specifico (#europarty), per intereagire con gli utenti sulla selezione nazionale spagnola.

La Spagna è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Malmö, da ESDM – El Sueño De Morfeo con il suo brano “Contigo hasta el final” (With You Until the End), raggiungendo il 25° posto in finale.

Dal 1961, la Spagna ha partecipato ininterrottamente all’Eurovision Song Contest, vincendo due volte (nel 1968 con “La la la” di Massiel e nel 1969 con “Vivo cantando” (I live singing) Salomé). A seguito di queste vittorie la Spagna ha acquisito il diritto di organizzare l’edizione successiva della manifestazione, precisamente l’edizione 1969 a Madrid con quattro paesi vincitori su i sedici partecipanti: Francia col brano “Un jour, un enfant” interpretato da Frida Boccara, la Spagna con “Vivo cantando” di Salomé, i Paesi Bassi con “De Troubador” (The troubadour) eseguito da Lenny Kuhr e il Regno Unito con Lulu che interpretò “Boom bang-a-bang” (A day, a child). Questi quattro paesi ottennero tutti 18 punti e dato che il regolamento non prevedeva nessuna soluzione per questo problema, tutti e quattro i paesi furono dichiarati vincitori. 

La Spagna fa parte dei Big Five (assieme a Francia, Germania, Regno Unito e Italia) ed accede di diritto alla serata di finale. Nel 2012 è tornata tra i primi dieci con Pastora Soler.