ESC 2014: Il prossimo lunedì verrà rivelato il rappresentante britannico per Copenaghen

Scott Mills

L’emittente pubblica britannica, BBC, rivelerà il prossimo lunedì 3 Marzo il brano e l’ interprete che è stato scelto per rappresentare il Regno Unito all’Eurovision Song Contest 2014.

L’annuncio dell’artista e la canzone selezionata sarà annunciato nel corso di un programma especiale sulla BBC Red Button Radio 1 chiamato ‘Eurovision 2014: The UK Launch’, all’interno della trasmissione di Scott Mills in onda alle 19:30 ora locale (20:30 CET) e in streaming su Eurovision.tv, disponibile anche BBC iPlayer, e durerà 12 minuti. Scott Mills introdurrà l’artista così come il brano che eseguirà sul palco della B&W Hallerne di Copenhagen.

BBC

Scott Mills è un famoso DJ radiofonico britannico noto per il suo show su BBC Radio 1. Dal 2011 Mills ha commentato le semifinali del’ESC sulla BBC Three insieme a Sara Cox fino al 2013, anno nel quale la cantante dei ‘Scissor Sisters’ Ana Matronic ha sostituito Sara Cox.

Come accade ogni anno, dopo mesi di speculazioni sopratutto nelle ultime due settimane sono stati fatti circolare vari nomi che avrebbero potuto rappresentare il Regno Unito a Copenaghen: Rylan Clark, Geri Halliwell, Paloma Faith e più di recente Belinda Carlisle. Lunedì ne sapremo di più. 

Secondo quanto riferito da Guy Freeman (produttore esecutivo della BBC), sul blog ufficiale del sito dell’emittente pubblica britannica, BBC, l’artista in questione è stato selezionato attraverso BBC Introducing, un sito che aiuta a scoprire nuovi talenti nel Regno Unito. Alcuni degli artisti sono stqti scoperti proprio in quel modo: Florence and The MachineEd SheeranRizzle Kicks Jake Bugg.

Inoltre, Freeman rivela all’interno del blog che all’inizio i piani della BBC per l’ESC 2014, fossero quelli di selezionare un brano contemporaneo, scritto appositamente per soddisfare le condizioni del concorso, piuttosto che selezionare un brano già esistente di un artista. […] La scelta della canzone è indissolubilmente legata alla capacità dell’artista. E il processo di trovare la canzone giusta per la competizione e di farla cantare ad un artista che potesse eseguirla dal vivo, con successo, di fronte a milioni di telespettatori  è sicuramente una buona scelta.

bbc-timetable

La BBC ha confermato la notizia ufficialmente e hanno già inserito lo show di presentazione nella loro Guida programmi. Le informazioni si possono trovare anche su altri siti web che contengono la guida per il canale Red Button nel Regno Unito. 

Il paese è stato rappresentato nella scorsa edizione tenutasi a Malmö, da Bonnie Tyler con il suo brano “Believe in Me”, raggiungendo il 19° posto in finale. 

Il Regno Unito ha partecipato a quasi tutte le edizioni dell’Eurovision Song Contest. Ha vinto cinque volte ed è la nazione che ha ospitato la manifestazione il maggior numero di volte (otto). Il paese fa parte dei cosiddetti Big Five (assieme a Spagna, Germania, Francia e Italia) e per questo motivo accede di diritto alla serata finale, indipendentemente dai risultati dell’anno precedente.

Fino al 1998 compreso la canzone selezionata è quasi sempre risultata nelle prime 10 posizioni. Da quell’anno in poi i risultati sono stati pessimi, in particolare nel 2003 con la canzone “Cry Baby” dei Jemini, che arriva all’ultimo posto con zero punti (peggior risultato di sempre per il Regno Unito). Le uniche eccezioni in quegli anni sono state il 2002 (3º posto) e il recente 2009 (5º posto di Jade Ewen con brano scritto da Andrew Lloyd Webber).