ESC 2015: Bosnia Ed Erzegovina ritorna alla manifestazione

bosnia-herzegovina-bhrt

L’emittente pubblica bosniaca, BHRT, ha confermato la propria partecipazione alla 60ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2015 che si terrà a Vienna, il 19, 21 e 23 Maggio, dopo 2 edizioni di assenza.

La BHRT ha presentato la richiesta preliminare all’EBU-UER per competere al concorso che si svolgerà a Vienna il prossimo Maggio. 

La prossima edizione dell’ESC conterrà con una novità nel regolamento. Per la prima volta l’EBU-UER ha deciso che non ci saranno più penali da pagare nel caso in cui un Paese decida di ritirarsi dopo essersi iscritto al concorso. Il termine entro il quale è possibile effettuare l’iscrizione quest’anno è fissato al 15 Settembre 2014 e terminerà il 10 Ottobre 2014. 

La Bosnia e Erzegovina si era ritirata dal concorso nel 2013 a causa di problemi finanziari, nel 2014 decise di ritornare ma sempre per mancanza di fondi, dovette rinunciare alla gara per il secondo anno consecutivo.

Nonostante i difficili mesi estivi, dove il Paese si è trovato ad affrontare l’emergenza delle inondazioni, che hanno causato molti morti e danni per il 15% del PIL, l’emittente pubblica bosniaca BHRT, nonostante le poche risorse finanziarie a sua disposizione (l’abbonamento TV è uno dei più bassi d’Europa, con meno di 50 euro l’anno) ha confermato la partecipazione all’ESC 2015. Anche se anche se va ricordato che la richiesta preliminare di partecipazione non è una conferma e, di fronte a problemi economici che purtroppo sono ancora presenti nel Paese, dovremo aspettare il prossimo Gennaio per la conferma ufficiale, che arriverà direttamente dall’EBU-UER.

Nel frattempo, dall’ultima riunione del Reference Group, conclusasi questo lunedì, è emerso che alcuni Paesi sono a rischio esclusione per l’edizione 2015 dell’Eurovision Song Contest.

Il metodo e il meccanismo che verrà utilizzato per selezionare la canzone e il concorrente della Bosnia ed Erzegovina per la 60ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2015 è ancora da determinare. Nei prossimi mesi saranno rilasciati ulteriori dettagli, ma probabilmente la BHRT opterà per una selezione interna ‘BH Eurosong 2015’, il format che è stato adottato negli anni precedenti. 

L’ultima volta che la Bosnia ed Erzegovina ha partecipato all’Eurovision è stato nel 2012 a Baku, quando Maya Sar rappresentò il paese con la sua voce “Korake ti znam” (The Steps I Know, Passi Che Fai), dove è finita al 18° posto in Finale (peggior risultato del Paese in Finale dal 1997).

Ad oggi, sono già 30  i Paesi che hanno confermato la loro presenza all’‎Eurovision Song Contest 2015, oltre al paese ospitante l’Austria, la Finlandia, l’Irlanda, la Svezia, l’Armenia, la Svizzera, la Danimarca, l’Ungheria, il Regno Unito, l’Islanda, la Norvegia, i Paesi Bassi, la Germania, il Cipro, l’Estonia, il Belgio, la Lituania, la Russia, la Bielorussia, l’isola di Malta, l’ERI di Macedonia,  il Montenegro, la Grecia, il Portogallo, e la Georgia (a quanto pare, tornerà in gara evitando la squalifica fino a 3 anni a causa che nel corso dell’ultima finale, l’EBU-UER riscontrò una grave infrazione del regolamento da parte della giuria georgiana, annullando di fatto le loro valutazioni e facendo valere solo il parere del pubblico da casa), la Francia, la Spagna, l’Azerbaigian, la Lettonia e la Bosnia ed Erzegovina. 

Inoltre hanno dimostrato interesse e voglia di partecipare alla prossima edizione senza nessuna conferma o smentita: l’Italia, il San Marino, la Polonia, la Serbia, la Slovenia e la Bulgaria (questi tre ultimi anche se non hanno confermato nulla, ma vista la partecipazione alla dodicesima edizione dello Junior ESC a Malta, il 15 Novembre, è evidente l’interesse nella manifestazione).  

L’Andorra, la Repubblica Ceca, il Lussemburgo, la Slovacchia, la Turchia, il Monaco e il Liechtenstein hanno invece annunciato che non parteciperanno a quest’edizione. 

L’elenco ufficiale dei paesi partecipanti all’edizione 2015 dell’ESC verrà rilasciato dall’EBU-UER nel mese di Gennaio, mentre il termine per i paesi partecipanti per presentare la loro richiesta di partecipazione è fissato al 15 Settembre 2014.

Il format non è ancora stato annunciato ufficialmente. Nel 2011 venne annunciata l’intenzione dell’EBU-UER di creare un archivio con tutte le edizioni dal 1956 ai nostri giorni, e che verrà aperto in occasione del 60° anniversario, il Diamond Jubilee (Giubileo di diamante), dell’Eurovision Song Contest, nel 2015.

La Bosnia ed Erzegovina ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 1993 (qualificata nella preselezione di Lubiana, “Kvalifikacija za Millstreet”), dopo la dissoluzione della Federazione Jugoslava (per quattro volte una canzone bosniaca fu la scelta della Jugoslavia per l’ESC: nel 1963, 1974, 1976 e nel 1981). Da allora ha partecipato ad ogni edizione (18 partecipazioni, 18 finali), tranne che nel 1998 e nel 2000 per i bassi risultati ottenuti l’anno prima.

Nel 1993 la Bosnia ed Erzegovina, assieme ad altre sei nazioni che desideravano partecipare all’Eurovision Song Contest per la prima volta, partecipò ad una semifinale “Kvalifikacija za Millstreet” che si svolse a Lubiana: si classificò al secondo posto e poté così partecipare all’Eurovision Song Contest 1993.

Dall’introduzione delle Semi-Finali, è l’unico paese dell’ex-Jugoslavia ad essere sempre arrivato alla finale. Il miglior risultato è stato un terzo posto nel 2006 con “Lejla” cantata da Hari Mata Hari. Si è ritirata per problemi economici dell’emittente pubblica nel 2013 e nel 2014.

L’Eurovision Song Contest 2015 si terrà il 19, 21, 23 Maggio presso la Wiener Stadhalle a Vienna.