ESC 2015: Michele Perniola e Anita Simoncini per San Marino a Vienna

San Marino's Eurovision stars Michele - Anita

L’emittente pubblica sammarinese, Rtv San Marino, ha annunciato durante una conferenza stampa qualche minuto fa che il duo composto da Michele Perniola e Anita Simoncini, che hanno rappresentato San Marino allo Junior Eurovision Song Contest rispettivamente nel 2013 e 2014 – come parte di The Peppermints, saranno i rappresentanti del San Marino alla 60ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2015 che si terrà presso la Wiener Stadhalle (Halle D) a Vienna, il 19, 21 e 23 Maggio.

Rivelato anche  in anteprima dal settimanale ‘TV Sorrisi e canzoni’ nella sua versione online.

Il duo artistico scelto internamente dalla Rtv San Marino sotto lo slogan ‘I più piccoli’, già noto ai fan dell’Eurovision, sono entrambi sedicenni (anche se, al dire il vero, Anita il prossimo Aprile compirà 16 anni, l’età minima per gareggiare all’Eurovision Song Contest) e dunque formano il duo eurovisivo più giovane nella storia del concorso mentre Anita sarà l’unica artista per la prima volta nella storia dell’Eurovision Song Contest a partecipare consecutivamente allo Junior  Eurovision Song Contest e all’Eurovision Song Contest nell’arco di un anno.

AnitaMichele1

Michele Perniola nato a Palagiano in provincia di Taranto. È un grande fan di Michael Jackson e ha vinto nel 2012 la sesta edizione del Talent show di Rai 1 per giovani cantanti in età compresa tra i 10 e i 16 anni, ‘Ti lascio una canzone” (Leavin’ you a song), proprio grazie alle sue esibizioni in puro stile Jackon. Sempre nel 2013 ha rappresentato San Marino allo Junior Eurovision Song Contest 2013 tenutosi a Kiev con il brano “O-o-O sole intorno a me” (O-o-O Sunlight all around me) e si è piazzato al 10° posto su 12 con 42 punti, ma secondo buona parte del pubblico, Michele è stato vincitore morale della manifestazione.

Anita Simoncini, nata a Montegiardino, San Marino. La giovane cantante formata a San Marino dal maestro Fausto Giacomini e dalla Voice Academy di San Marino, ha fatto parte della girl band The Peppermints, uscite da “Vocine Nuove Castrocaro” (partner dell’emittente pubblica sammarinese per la scelta dei partecipanti allo Junior Eurovision), che hanno rappresentato il San Marino allo Junior Eurovision Song Contest 2014 tenutosi a Malta lo scorso 15 Novembre con il brano “Breaking my heart”, arrivate al 15° posto su 16 con 12 punti. 

Il progetto è firmato ancora Antonello Carozza (concorrente della quarta edizione di «Amici» che partecipò anche a Sanremo tra i giovani nel 2006 e anche Direttore della ‘Music Academy Isernia – Queens Academy‘), come le partecipazioni di San Marino alle ultime due edizioni dello Junior Eurovision Song Contest. 

Il San Marino ha partecipato cinque volte all’Eurovision Song Contest, nel 2008 e stabilmente, nel 2011, nel 2012, nel 2013 e con una finale conquistata nel 2014.  

Nel 2008 è stato organizzato una selezione interna per la prima partecipazione all’ESC, e a esso aderiscono un centinaio di canzoni ed un’apposita giuria, presieduta da Little Tony (e in seguito guidata dal musicista Vince Tempera), dopo aver ridotto il lotto di aspiranti a 15 la scelta è stata il brano dal titolo “Complice” del gruppo Miodio (composto da 2 sammarinesi e 3 italiani). Quest’ultimi si sono esibiti nella semifinale del 20 Maggio a Belgrado ma rimanendo fuori dalla finale. SMRTV ha assegnato i voti tramite una giuria interna, senza ricorrere al televoto per problemi tecnici. 

Nel 2009 e nel 2010 non ha partecipato a causa di problemi economici. Nel 2011 invece ha preso parte, ed è stata rappresentata dalla bolognese di origine eritrea Senit, che è stata scelta da una commissione interna guidata dal Direttore Carmen La Sorella, col motivo “Stand By”, il quale sconta la freddezza del televoto che controbilancia la buona valutazione delle giurie, e non arriva in finale (16° su 19).  

Nel 2012 torna in gara. La canzone originariamente scelta per Valentina Monetta (artista scelta per la rappresentazione il paese), ovvero “Facebook Uh, Oh, Oh (A Satirical Song)” è stata rifiutata dall’EBU-UER per via dei contenuti pubblicitari che richiamavano chiaramente il noto social network. Quindi rielaborato il testo del brano, eliminando i riferimenti al nome, ripresentandolo con un nuovo titolo: “The Social Network Song (OH OH – Uh – OH OH)”. Il brano non riesce a qualificarsi per la finale, ma, con il suo 14º posto in semifinale, raggiunge la posizione più alta dall’entrata in gara del paese. 

Nel 2013, San Marino fa il bis con Valentina Monetta al festival e presenta il brano “Crisalide (Vola)”, che non riesce a raggiungere la Finale, finendo solo 11° con 47 punti, miglior risultato per il paese. 

L’anno dopo, a Copenhagen, la triade Monetta-Siegel-Balestri si ripropone con il branoMaybe (Forse)”, che ha fatto entrare alla cantante nella storia del concorso: è infatti solo la quarta artista ad avervi preso parte tre volte di fila: prima di lei: Lys Assia (1956-1958), Corry Brokken (1956-1958) e Udo Jürgens (1964-1966) – e tutti i tre hanno vinto il concorso, e questa volta arriva un risultato storico per il Paese dopo le delusioni degli ultimi anni, la prima qualificazione in Finale, chiusa al 24º posto. Da ricordare che nessun microstato era mai riuscito ad approdare alla finale eurovisiva dall’introduzione delle serate eliminatorie. 

Rtv San Marino ha sempre trasmesso l’ESC nella sua integralità (compresa la semifinale in cui non aveva diritto di voto), anche via radio e internet, e sul satellite dal 2013, e nel 2014, oltre al commento di Lia Fiorio e Gigi Restivo riservato alla TV, ha anche fornito il commento in inglese sul suo sito internet, da parte di John Kennedy O’Connor e Jamarie Milkovic collegati da Copenhagen. 

La scelta dell’artista e il brano che rappresenteranno l’Italia all’Eurovision Song Contest 2015, invece, è vincolata invece al nuovo regolamento del Festival di Sanremo 2015. Il vincitore del Festival verrà selezionato il 14 Febbraio, durante la serata finale del Festival di Sanremo 2015. Per la prima volta dal ritorno nella manifestazione, la RAI sfrutterà il Festival di Sanremo come vera e propria Finale Nazionale. L’artista vincitore potrà infatti esercitare l’opzione di partecipare automaticamente all’Eurovision Song Contest di Vienna, salvo rinuncia. Se il vincitore della 65ª edizione del Festival di Sanremo rifiutasse la possibilità di gareggiare in Europa, la scelta passa agli organizzatori dell’Eurovision: saranno loro a riservarsi il diritto di selezionare il partecipante secondo criteri stabiliti in totale autonomia. Negli ultimi anni hanno partecipato Raphael Gualazzi, Marco Mengoni, Nina Zilli ed Emma Marrone.