ESC 2016 – San Marino: L’assenza degli ologrammi di San Marino alle vie legali

Rtv San Marino

Il direttore di San Marino Rtv Carlo Romeo starebbe pensando di ricorrere alle vie legali, anche se non è ancora chiaro se contro l’emittente pubblica svedese SVT o l’Unione europea di radiodiffusione – EBU-UER (European Broadcasting Union; Union européenne de radio-télévision), ente che associa diversi operatori pubblici e privati del settore della teleradiodiffusione su scala nazionale, per il mancato utilizzo degli annunciati ologrammi nel corso della performance di Serhat nell’ultima edizione, la 61ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2016 tenutasi il 10, 12, 14 maggio 2016 presso l’Ericsson Globe di Stoccolma, in Svezia.Secondo quanto emerge dal sito eurofestivalnews, il team di produzione del cantante, produttore discografico e conduttore televisivo turco Serhat, che l’anno scorso è stato scelto per rappresentare San Marino all’Eurovision Song Contest 2016 con la canzone “I Didn’t Know”, aveva investito una notevole somma di denaro per questo effetto speciale, annunciato come una sorpresa nella performance, quando poi invece alcuni problemi dell’ultim’ora – non dipendenti dall’emittente pubblica sammarinese – hanno costretto il team a presentarsi sul palco solo con cinque ballerine-coriste, di fatto quindi annullando questo effetto sorpresa.

Perciò potrebbe avrebbe avuto delle ricadute negative sulla valutazione (San Marino è arrivato 12º nella sua Semi-Finale) e da qui la decisione appunto di fare rivalsa.

Inoltre, resta in sospeso anche la vicenda del voting, per il quale San Marino aveva preannunciato la presentazione di una proposta alternativa alla simulazione di televoto utilizzata nella scorsa edizione.